Aerei militari israeliani hanno attaccato l’aeroporto della capitale della Siria

L’aviazione da combattimento israeliana ha colpito l’aeroporto della capitale siriana. Secondo le ultime informazioni, diversi razzi sono esplosi sul territorio dell’aeroporto di Damasco intorno alle 2 del mattino, ora di Mosca.
Il ministero della Difesa della Repubblica araba siriana conferma le informazioni sull’attacco di Israele, aggiungendo che i missili soni stati sparati dal lato del lago di Tiberiade (Mare di Galilea). Questa zona, che nella versione israeliana è chiamata Kinneret, si trova nella parte nord-orientale di Israele.

A seguito dell’attacco, diversi militari siriani (sembra due ) sono stati uccisi e sono stati causati danni significativi anche alle infrastrutture dell’aeroporto. Al momento l’aeroporto, secondo il governo siriano, è disattivato. Non si effettuano partenze e ricevimenti di aerei. Secondo alcuni rapporti, danni sarebbero stati causati anche alle apparecchiature radar del porto aereo.

In precedenza, Israele ha ripetutamente affermato che l’aeroporto di Damasco è utilizzato dall’esercito iraniano per trasferire forze e mezzi in Siria. Allo stesso tempo, gli aerei israeliani hanno ripetutamente attaccato la provincia della capitale siriana. A quest’ora, Israele non ha ancora commentato ufficialmente un altro attacco a Damasco.

Ricordiamo che in precedenza le autorità siriane avevano rilasciato il permesso per il volo dell’aviazione civile russa attraverso il suo spazio aereo. Gli attacchi al territorio siriano effettuati da Israele a questo proposito possono comportare rischi significativi per gli aerei di linea civili.

Fonte: Top War

Traduzione: Luciano Lago

6 Commenti
  • Giorgio
    Inserito alle 09:19h, 02 Gennaio Rispondi

    Attacchi del tutto inutili … non fermeranno mai i rifornimenti iraniani alla Siria …
    Piuttosto sarà il caso che Assad e Putin “blindino” in modo definitivo i cieli della Siria !
    Quindi batterie di SS400 al confine tra Siria e sionisti ad impedire ogni intrusione … e qualche missile ipersonico da usare come rappresaglia nel caso si ripetano tentativi di attacco … come si può verificare da google maps la distanza tra Damasco e il Lago di Tiberiade è di circa 100 km … e quella tra confine siriano e Haifa e Tel Aviv rispettivamente di circa 50 e 100 km !
    Qualora i radar sionisti avvistassero un missile ipersonico in arrivo, sarebbe già troppo tardi per reagire, pochi secondi e amen !

  • EnriqueLosRoques
    Inserito alle 10:39h, 02 Gennaio Rispondi

    continuano a fare ci che vogliono senza che nessuno risponda in maniera adeguata. Non vi è fine a tutto ciò. Farsi ammazzare da questi maledetti sionisti dovrebbe far incazzare gli eserciti del medio oriente, ed invece, i loro attacchi non hanno mai ricevuto alcuna risposta. Le risoluzioni ONU contro questi maledetti non sono stati mai rispettati e loro continuano con la pulizia etnica in Palestina, gli attacchi in Siria ed Iran e gli attacchi in tutto il mondo anche senza l’uso delle armi.

    Che si fa? POssiamo continuare così?

  • antonio
    Inserito alle 12:41h, 02 Gennaio Rispondi

    as che nazzi

  • Svegliatevi Siriani
    Inserito alle 13:27h, 02 Gennaio Rispondi

    Perché la Siria non esegue un attacco Punitivo contro Israele ?
    Anche un massiccio attacco con Droni Kamikaze Iraniani a basso costo farebbe passare la voglia agli ebrei di bombardare la Siria .
    Quanti danno ha fatto questo ennesimo attacco Israeliano al” aeroporto di Damasco ?
    Ha fatto 5 milioni di euro di Danni ?
    Acquisto 5 milioni in droni Iraniani Kamikaze e li lancio su installazioni civili è militari Israeliane !
    Se l” attacco ha successo e provoca vittime e molti danni Israele NON si azzarderà MAI più a bombardare la Siria !
    Se ho a che fare con una banda di 4-6 violenti Bulli e sono da solo basta che fracassi la testa al Capo della Banda e nessuno mi romperà più le palle !
    Questa tecnica la usavo già da bambino nelle “guerre” di quartiere fatte tra bande .
    Bastava colpire il Capo nemico e rompergli la testa con un sasso e il nemico si dava alla fuga disordinata anche se eravamo solo in due contro anche 8-10 ragazzini .

  • piero deola
    Inserito alle 13:54h, 02 Gennaio Rispondi

    Fichè i sionisti saranno liberi di fare atti internazionali di terrorismo ci abbligheranno a pensare che anche Putin li rispetti e questo non li fa onore.PURTROPPO.

  • Benedetto
    Inserito alle 19:02h, 02 Gennaio Rispondi

    Lo stato maggiore dell’esercito russo è ebreo e fanno attaccare tutti i giorni la Siria da ebrei e americani è opportuno che i russi vadano via dalla Siria questo è troppo è un crimine russo ed ebreo

Inserisci un Commento