A Washington si innervosiscono per la stretta cooperazione fra Mosca e Pechino


Il rappresentante del Dipartimento di Stato ha affermato della preoccupazione degli Stati Uniti in relazione ai negoziati tra il Presidente della Federazione Russa e il Presidente della Repubblica popolare cinese

I colloqui tenuti alla vigilia del formato video tra il presidente della Russia e il presidente della Cina, a quanto pare, hanno destato preoccupazione tra le autorità statunitensi. Lo ha affermato direttamente il Dipartimento di Stato americano. Un portavoce della politica estera degli Stati Uniti ha dichiarato che “Washington è preoccupata per il fatto che Pechino stia violando il suo proclamato principio di neutralità politica negoziando e fornendo sostegno alla Russia”.
Dal Dipartimento di Stato USA:

Pechino ha ripetutamente affermato di aderire al principio della neutralità politica. Ma il suo comportamento dimostra chiaramente che non è così e che è coinvolta e mantiene stretti legami con la Russia.

Un’altra manifestazione del tono di mentoring da parte degli Stati Uniti, che, a quanto pare, si sono già finalmente convinti di dover agire come un arbitro globale, o meglio, un gendarme, che determina anche come, a chi e in base a quali principi in il mondo moderno può cooperare. – Le “regole” le stabiliscono loro, i padroni del globo (N.d.R.).
Da una dichiarazione di un portavoce del Dipartimento di Stato americano:
Esprimiamo preoccupazione per il fatto che la leadership cinese sia impegnata in contatti di questo tipo con la leadership russa. Noi e l’Unione europea abbiamo avvertito Pechino delle conseguenze se la Russia fornisce assistenza militare contro l’Ucraina, oltre ad aiutare a eludere le sanzioni.
Il rappresentante del dipartimento americano ha annunciato che gli Stati Uniti stanno monitorando da vicino le azioni di Pechino.

Ricordiamo che alla vigilia di Vladimir Putin e Xi Jinping hanno deciso di incontrarsi di persona. L’incontro si svolgerà nell’ambito della prossima visita del leader cinese in Russia nel 2023.

Fonte: Top War

Traduzione: Luciano Lago

6 Commenti
  • Nuccio Viglietti
    Inserito alle 08:58h, 31 Dicembre Rispondi

    Cari americani tra non molto solo più pupazzi modello Zelensky obbediranno a vostri sempre più velleitari dictat…!!…https://ilgattomattoquotidiano.wordpress.com/

    • enzo calderini
      Inserito alle 11:48h, 31 Dicembre Rispondi

      Concordo con Lei. E auguro tutto il male che a hanno fatto in giro per il mondo. Non mi dispiace neanche per la gente comune, perchè hanno nel DNA la cattiveria.

  • artemisia m.
    Inserito alle 12:11h, 31 Dicembre Rispondi

    Questa notizia mi fa veramente piacere. E’ un peccato che tale avvicinamento non sia avvenuto prima.

  • Acquagratis
    Inserito alle 13:19h, 31 Dicembre Rispondi

    Forza Yenkee!!! Fra un po’ non vi faranno nemmeno reggere il moccolo.

  • nicholas
    Inserito alle 15:01h, 31 Dicembre Rispondi

    Infatti, sono iniziato in maniera più aggressiva, gli attacchi mediatici contro Pechino.
    Stanno montando a dovere la sceneggiata del virus così da isolare ed attaccare la Cina.

  • andrearossidevrgnano
    Inserito alle 15:16h, 31 Dicembre Rispondi

    rif. ENZO CALDERINI chi veramente avrebbe nel DNA cattiveria (o incoscienza?)? –> en.wikipedia.org “List of countries by abortion statistics” (Rate per 1,000 women) -> Vietnam 64.0 / China 49.0 / United States 14.4 / Russia 13.1 –> forse sarebbe bene se la Cina fosse maggiormente americanizzata, ma… speriamo che l’alleanza con la Russia faccia bene alla Cina // vitavarese.org ”’Aborto e dolore del feto: intervìsta al ginecologo, Prof. Giuseppe Noia( video)”’ By V Criscuolo-> “Molti non sanno che il bambino muore non con un dolore 7X ma con un dolore 700X”

Inserisci un Commento