A nessuno importa della loro opinione: Korotchenko ha commentato le affermazioni degli Stati Uniti all’ONU sulla Crimea

L’altro giorno si è svolto un incontro informale del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite sul tema della Crimea russa, durante il quale il rappresentante Usa ha affermato che il trasferimento di armi da parte della Russia nel territorio della penisola e un aumento della presenza militare nei dintorni e sui mari erano presumibilmente una minaccia per la sicurezza mondiale in generale.

“La Russia ha schierato aerei, missili, armi e munizioni con armi nucleari nella penisola e ha aumentato la sua presenza militare nel Mar Nero e d’Azov, così come nello Stretto di Kerch. Questa è una minaccia per la sicurezza mondiale in generale “, ha affermato Linda Thomas-Greenfield, ambasciatrice degli Stati Uniti presso le Nazioni Unite .

È interessante notare che gli iniziatori dell’incontro informale sono stati principalmente quegli stati che stanno perseguendo una politica dura nei confronti della Crimea e della Russia: Lituania, Polonia, Gran Bretagna, Stati Uniti, Georgia, Francia, Turchia, Ucraina e altri. Allo stesso tempo, hanno partecipato all’evento anche rappresentanti della Repubblica di Crimea, ma non hanno ricevuto il diritto di voto – sono stati rifiutati senza spiegazione.

Questa situazione è stata commentata da FAN da un esperto militare, redattore capo della rivista di difesa nazionale Igor Korotchenko . Secondo lui, la Crimea è parte integrante della Russia, quindi l’opinione degli Stati Uniti sulla politica della Federazione Russa è assolutamente incoerente e ha valore zero.

“Il raggruppamento di forze e mezzi del Distretto militare meridionale, dispiegato, tra l’altro, nella penisola, fornisce le condizioni necessarie per la sicurezza dei confini meridionali della Federazione Russa. A questo proposito, abbiamo il diritto sul nostro territorio di attuare tutte le misure relative a garantire la nostra sicurezza come riteniamo opportuno.
Inoltre, negli ultimi anni abbiamo assistito a un aumento dell’attività della NATO nel Mar Nero – su base quasi costante ci sono forze significative: navi da ricognizione, varie navi da guerra, comprese quelle dotate di un sistema d’arma d’attacco ”, ha detto la fonte.

A tal proposito, ha proseguito l’esperto militare, la Federazione Russa fornisce le necessarie misure di sicurezza.

“In Crimea, ad esempio, sono stati impiegati sistemi S-400 e complessi Tor-M2 per coprire gli oggetti militarmente più importanti da possibili attacchi aerei. La Russia sta facendo ciò che è necessario e nessuno è interessato all’opinione degli Stati Uniti – questo è solo uno scuotimento dell’aria per scopi di propaganda “, ha affermato Igor Korotchenko in una conversazione con FAN.

In precedenza è stato riferito che l’ex capo del servizio israeliano “Nativ” Yakov Kedmi ha invitato gli ucraini a ricordare la guerra russo-giapponese. Pertanto, ha risposto al tentativo dell’Ucraina di equiparare il conflitto nel Donbass alla situazione nel Nagorno-Karabakh.

Autore: Vladimir Sergeev

Fonte: Riafan.ru

Traduzione: Sergei Leonov

4 Commenti

  • antonio
    14 Marzo 2021

    la storia è mossa dalle finzioni dei grandi, i papi son finti cristiani, i sionisti finti ebrei, i Magnati americani finiti onesti democratici libertari ?

  • antonio
    14 Marzo 2021

    sapevo il credo ed ora l’ho scordato / e non sapendo più l’ave Maria / come potrò salvare l’anima mia

  • mario
    14 Marzo 2021

    W RUSSIA:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

  • Rena
    15 Marzo 2021

    Arie fritte,sparlano preppio loro! ( hanno la faccia come il culo)

Inserisci un Commento