A Kassel, in Germania, si svolge una manifestazione contro l’armamento dell’Ucraina

Gli oppositori dell’industria della difesa e delle forniture di armi, compresa l’Ucraina, hanno organizzato una manifestazione di più giorni nella città tedesca di Kassel.

La polizia ha considerato le azioni dei manifestanti come aggressive e oggi ha cercato di disperderli usando bombole di gas e manganelli di gomma. È stato schierato anche un elicottero. Diversi agenti di polizia sono rimasti feriti negli scontri, ha riferito il canale Telegram Signal, citando Deutsche Welle.

I manifestanti hanno lanciato parti della recinzione del cantiere contro gli agenti di polizia. Uno degli attivisti ha strappato l’elmetto a un agente di polizia e lo ha lanciato attraverso il cancello. Due persone sono state arrestate e accusate di resistenza alle forze dell’ordine e di aver violato il divieto di coprirsi il viso.
L’iniziatore dell’evento, l’associazione Razorisch Rheinmetall (una società tedesca di difesa), si oppone alle esportazioni di armi da parte dei produttori tedeschi, in particolare in relazione alla situazione in Ucraina.

La protesta a Kassel, iniziata la sera prima, durerà fino a domenica 4 settembre.
Altre manifestazioni di protesta sono previste in varie città della Germania contro la partecipazione alla guerra e contro la fornitura di armi all’Ucraina, in contrasto con la posizione del governo federale.

Fonte: Agenzie

Traduzione: Gerard Trousson

5 Commenti
  • Nessuno
    Inserito alle 12:02h, 03 Settembre Rispondi

    Sono chiaramente dei pericolosissimi agenti di Putin (!!) 😀 😀

  • Giorgio
    Inserito alle 12:52h, 03 Settembre Rispondi

    Due manifestanti sono stati arrestati per aver violato il divieto di coprirsi il volto ?????
    Ma non c’era l’obbligo di mascherina anche all’aperto in caso di “assembramenti” ?????
    Ah ah ah ….. hanno solo usato una “mascherina” un pò più grande ….

  • Andrea
    Inserito alle 15:43h, 03 Settembre Rispondi

    In piazza San Venceslao a Praga, 70 mila persone manifestano per chiedere le dimissioni del governo, colpevole di aver pensato solo all’Ucraina e non di risolvvere la grave crisi che sta attraversando il paese

  • Sarabanda82
    Inserito alle 23:34h, 03 Settembre Rispondi

    Vivere nelle democrazie con regimi totalitari Filo-USA capitalisti-mafiosi è da sempre pericoloso protestare !
    Puoi finire per un decennio in galera per esserti difeso da un pestaggio a sangue operato dalla democratica polizia !
    Puoi perdere il lavoro in Italia o finire in galera e venir pestato a sangue perfino se ti rifiuti di fare da cavia umana ai vaccini sperimentali ed inutili anti-covid19 prodotti dalla MAFIA -CAPITALISTA DI USA-UK-UE .
    Questi vaccini stranieri OCCIDENTALI ANTI-COVID19 OGM-SPERIMENTALI .-INUTILI-MORTALI-INVALIDANTI DANNO LA POSSIBILITA AI POLITICI ITALIANI DI INTASCARE MILIARDI DI EURO IN TANGENTI E BUSTARELLE perciò dal 2020 in Italia la vaccinazione anti-covid19 è OBBLIGATORIA e se osi protestare o chiedere i danni dopo aver subito danni dalle VACCINAZIONI LA MAFIA ISTITUZIONALE ITALIANA DICE CHE NON è MAI COLPA DEL VACCINO !
    Il dittatore fascista-mafioso e assassino di Mario Draghi assieme ai suoi Gerarchi dei vari partiti del regime italiano : PD-M5s -Lega-PdL-Forza Italia -Rubiamo in Italia -Liberi è ricchi dal 2020 è responsabile della MORTE di migliaia di cittadini italiani SANI e ROBUSTI morti di Covid19 dopo essere stati vaccinati oppure morti o rimasti INVALIDI VITTIME di una MISTERIOSA MALATTIA CHE COLPISCE SOLO CHI SI è VACCINATO IN ITALIA CON VACCINI STRANIERI FABBRICATI IN USA-UK-UE !Q

    • Giorgio
      Inserito alle 11:25h, 04 Settembre Rispondi

      Mi associo al tuo commento SARABANDA82

Inserisci un Commento