L’Asse della resistenza ha cambiato gli equilibri nel Medio Oriente


di Luciano Lago
L’equilibrio delle forze sta cambiando molto rapidamente in Medio Oriente. Mentre l’esercito siriano e i suoi alleati avanzano sul fronte di Idlib, l’ultima ridotta dei terroristi sostenuti dall’Occidente nel nord della Siria, il panico si diffonde fre i leader israeliani.

Una nuova coalizione si è fatta strada in Medio Oriente, con grande fastidio e grande mal di testa per gli Stati Uniti, per Israele e per l’Arabia Saudita (la triade che voleva distruggere la Siria). Questa consiste nell’ Iran, l’Iraq, la Siria e il Libano degli Hezbollah.
Se a questa alleanza si aggiunge la posizione della Turchia e dell’Egitto, paesi che hanno entrambi manifestato una posizione di rifiuto di fronte alle richieste degli USA, se confermata, come tutto fa pensare, sarebbe una scossa fatale per le aspirazioni regionali, sia dagli Stati Uniti, sia dai suoi partner nella regione, come Israele e l’Arabia Saudita.
In primo luogo, i terroristi che agiscono in Siria hanno reso un grande servizio a Israele e il loro fallimento significa anche la sconfitta dell’entità sionista. Israele, che occupa la maggior parte delle alture siriane del Golan dal 1967 di cui ha deciso l’annessione (illegale e non riconosciuta dall’ONU) ha subito un doppio rovescio nella Siria e nel Libano. Il regime di Tel Aviv intendeva anche annettere le aree di confine siriane, ma la presenza dell’esercito siriano e di Hezbollah ha contrastato questi piani. I terroristi jihadisti, anche con il sostegno israeliano, non sono più in grado di attaccare militarmente l’asse della Resistenza.

In secondo luogo, Israele è preoccupato per il coordinamento tra le forze siriane, iraniane, irachene e libanesi. Il sostegno russo a questo “set” è certamente una vera fonte di preoccupazione, ma la parte peggiore è che l’unione di tutti questi eserciti e forze arabe e iraniane, sostenute dall’Iran, gli impedirà di stabilire un’egemonia israeliana nell’area del Medio Oriente.
La conferma di questo viene da due ultimi raid dell’aviazione israeliana effettuati su obiettivi e postazioni delle milizie sciite che sono presenti in Iraq. Quello che è successo al confine tra Siria e Iraq questa settimana ha fatto suonare la luce di allarme.
Un pericoloso allargamento del conflitto che porta anche l’Iraq direttamente nel conflitto contro Israele, un grosso sbaglio fatto dalla dirigenza di Tel Aviv che ha sottovalutato le sue conseguenze.
In questi sviluppi, Israele, suo malgrado, ha dovuto assistere alla vittoria dell’asse della Resistenza alle sue porte, un asse per il quale la causa palestinese e l’unità dei popoli contro Israele sono una priorità.

A questo bisogna aggiungere i cambiamenti che avvengono Palestina. A Gaza, Hamas ha cercato e ottenuto una riconciliazione con l’Iran e la Siria dopo l’inutile esperimento di scommesse sull’appoggio del Qatar e della Turchia, che non ha dato frutti. In Cisgiordania, le cellule di resistenza contro le forze di occupazione prendono forma e si moltiplicano. Israele non ha avuto la capacità di affrontare la minaccia di Hezbollah e ha fallito nel suo piano di occupare il Libano del sud. Al piano di espansione sionista nel Libano si è interposta la forza rinnovata di Hezbollah che ha frustrato tale piano.
In Siria, gli americani non possono più fare nulla per Israele. Hanno fatto di tutto per mantenere l’ISIS a est, specialmente a Deir Ezzor, ma hanno fallito nel loro tentativo proprio come non sono riusciti a scommettere sul supporto per l’esercito siriano libero. A Raqqa, ora ci sono i curdi a cercare di impadronirsi della Siria nord-orientale e questi non sono ostili alla Siria di Assad, vista la minaccia di un intervento della Turchia.

Hezbollah e forze siriane su Qalamun

Sono state le politiche nordamericane a determinare questo processo e gli altri attori ne hanno assunto le conseguenze, niente avviene per caso. Ne è derivato quello che viene chiamato” l’asse della resistenza “, che non è altro che un blocco di paesi coalizzati nel contrastare i piani egemonici di Israele e degli USA nella regione.
Gli analisti internazionali sottolineano che di seguito si è verificata anche la frattura degli USA con la Turchia, un paese della NATO, un alleato preferenziale degli Stati Uniti per decenni che oggi volta le spalle agli USA e si allinea alla Russia, con l’acquisto di sistemi difensivi S-400 e con gli accordi di cooperazione economica e militare. Fallisce anche il progetto della “NATO araba”, dimostratosi complicato e irrealistico, una doppia sconfitta per Washington.

Reparti Hezbollah schierati

Quello che non bisogna perdere di vista sono le relazioni privilegiate che questi paesi hanno con la Russia, come dimostrato dalla ferma posizione di appoggio militare che Mosca ha garantito all’Iran di fronte alle minacce americane. La Russia ha fatto scoprire il bluff dell’Amministrazione Trump nel minacciare una guerra con l’Iran. Questa non è possibile a meno di non voler provocare un conflitto mondiale.

L’intero processo in corso non è altro che la conseguenza delle politiche squilibrate che gli Stati Uniti e le potenze occidentali hanno operato con il pretesto “perché Israele deve essere protetto.” Sulla base di questa premessa è stata condotta una geopolitica del caos alla ricerca della balcanizzazione e del controllo di passaggi e materie prime . Il progetto egemonico di USA e Israele è ormai fallito ed assistiamo agli ultimi colpi di coda dei due grandi destabilizzatori: Washington e Tel Aviv.

15 Commenti

  • atlas
    7 Agosto 2019

    ottimismo sempre, ma il realismo è doveroso; si è fatto tanto nel cucire una rete senza buchi intorno al male assoluto, ma non tutto. E i giudei da Tel Aviv hanno contribuito da soli nell’errore a cui sono stati indotti. Da chi ? Da Dio. Non sempre le cospirazioni sono prive di effetti e conseguenze

    io cmq sono sicuro solo di Hizbullah, di Al Sisi e di Bashar

    L’Iraq di Saddam, del Baàth, GIA’ operava contro il male a favore dei Palestinesi e oggi è in mano a sciiti. Hamas e il partito di merdogan sono la stessa cosa: nemici dell’Islam Sunnita. L’Iran ha il favore di parte del pd usa, come la confraternita salafita, cioè del giudaismo sefardita: Khomeini arrivò dalla giudeizzata Parigi. Perché permettere una repubblica sciita nel bel mezzo del medio oriente se non per fungere da elemento provocatorio ? Non solo i 7 anni della guerra all’Iraq, ma anche il costante appoggio alla fratellanza massone contro il Nazionalismo Arabo è una contraddizione se veramente si è contro l’imperialismo americ ano cioè giudeo. Suffragata dal fatto che ci sono giudei persino nel parlamento iraniano. Con tutto il rispetto per Ouday Ramadhan, di fede sciita, ma questo è un surrogato, il meglio che niente certo, ma se è vero che vi sono segni evidenti del vicino Giorno del Giudizio manca ancora il Mehdi (colui che libererà le terre d0Islam dai giudei). E con lui Isa (Il Messia)

  • Sed Vaste
    7 Agosto 2019

    Ma va LA ‘ se 4 beduini mangiatori di cacca di cammello devono essere I nuovi salvatori stiamo freschi digitate” Gli anni Ruggenti film completo ” dopo Dio Viene Lui ! Bellissimo gli italiani devono prendere a modello LA frase di Pindaro ” diventa CIO ‘ che sei ” e gli Italiani sono Fascisti, italiani si nasce ! Altro che vedere cioccolatini e altre etnie di pigmentazione cromatiche avulse diventare italiani ,dare I’ll passaporto italiano a sta gente e’ un crimine per tutti I nostri cari morti sul Piave per difenderci dagli austriaci ,Allora era meglio arrendersi Allora ai crucchi ci saremmo risparmaiati sti meticciamenti degradanti

    • atlas
      7 Agosto 2019

      mi sono riletto tutto l’articolo per analizzare vi fosse anche una minima convergenza parallela con il tuo commento

      scusami se non l’ho trovato sed

      n.b. sei un’analfabeta sed (poi ti offendi se altri te lo scrivono)

  • Sed Vaste
    7 Agosto 2019

    Ti do una notizia atlas ( anche se credovo che si fosse gia ‘ compreso) ,non leggo quasi mai gli articoli , leggo I libri ! USO questo spazio xche’ solo qui e da freeanimals e talvolta da alceste mi lasciano scorrazzare indisturbato a sproloquiare , tutti gli atri siti soloni i grandi visir del Web infamoni e pure YouTube mi bannano , contro formations e freeanimals mi fanno da sfogatoio e da rifugio non potendo parlare in italiano con nessuno questi 2 siti mi fanno comodo anche lei atlas con I’ll suo battibeccare demenziale ostrogoto mi sveglia dalla catelessi

    • atlas
      7 Agosto 2019

      il ‘battibeccare’ è l’ultima cosa che mi può passare nella mente sed

      io sono per discussioni costruttive e se possibile che mi facciano imparare sed

      io cerco di capire che cazzo c’hai in quella testa che non funziona mai sed

      cioè non riesci a comunicare come vorresti lì dove scrivi di stare e vieni a ‘sfogarti’ qui ? Ma sdraiati con un ledimen sed. Non c’è bisogno di molte parole, penso che vi capite anche a gesti sed

      • kaius
        8 Agosto 2019

        E’ sbagliato sfogarsi su questi siti,perche’ la rabbia e l odio devono essere indirizzati verso i carnefici.
        Non e’ piu’ possibile lasciare liberi gli eserciti di deviati di mente che sparano a raffica le loro cazzate volendole farle passare come ”cose normali”.
        No,vanno fermati e umiliati una volta per tutte,perche’ le loro ideologie sono come un virus mortale che si diffonde per terra,aria e mare decimando decine di organismi senza anticorpi.
        Vanno zittiti nelle occasioni opportune e ancor di piu’ nelle occasioni non opportune.
        Ad esempio pochi giorni fa,durante una cena con amici,un conoscente di un mio amico ha affermato che non gli fregherebbe nulla se un giorno le due figlie di 3 mesi e 5 anni diventassero delle ”troiette tredicenni ingravidate”,dopo aver parlato di lesbighe con cazzi finti dinanzi a queste ultime.
        Ebbene io davanti a tutta la comitiva e a sua moglie gli ho fatto notare che per dire,anzi che per pensare queste schifezze evidentemente era un malato di mente,se non un deviato in tutto e per tutto.

        • atlas
          8 Agosto 2019

          chi ha paura delle idee di qualcuno è chi non è ferrato nelle sue convinzioni. Non ha argomentazioni e allora reagisce con la violenza per ignoranza

          ricordo che Mosè, Gesù e Muhammad hanno guidato e sono seguiti ancora oggi, miliardi di persone avendo parlato alle genti. Con la parola. La lingua non ha osso, ma lo spezza.

          Oggi sono contrario a ogni forma di censura, tranne se per evidente scandalo creato da oscenità e turpiloquio; o bestemmie. Aggravato se di fronte a donne o minori

          oggi sed si è inventato un nome e cognome nuovi, Guglielmo Lavezzi dopo Alessandro Cattaneo e max dewa

          pare esaltato, ma è più esaltato di quanto pare, però in realtà è come un gattino tenero tenero che attende di nutrirsi delle nostre briciole che gli arrivano tramite rete informatica

          non è vero sed

          (cmq meglio lui di stelios)

  • kaius
    8 Agosto 2019

    Il problema e’ che i pazzi non pensano,quindi le loro non sono idee ma follie.

    • atlas
      8 Agosto 2019

      e chi si arroga il diritto di classificare ‘pazzi’ altri

      durante il marxismo furono rinchiuse migliaia di persone definite pazze perché in dissenso. In quanto solo un pazzo negava al materialismo collettivista (giudeo) il suo ruolo di portatore di benessere comune

      pericoloso, molto pericoloso, da condannare

  • eusebio
    8 Agosto 2019

    Israele aveva già bombardato Hezbollah irakeno in Siria mentre stava combattendo contro l’Isis e questo aveva giurato vendetta, quindi la guerra tra Israele e le milizie sciite irakene, peraltro ora inquadrate nelle forze armate irakene armate con armi russe e coordinate da ufficiai iraniani era già ini<iata.
    Se si aggiunge che il Qatar è già in orbita iraniana-turca-cinese (i cinesi sono grandi clienti del loro gas e gli anno venduto batterie missilistiche antiaeree) e che gli Emirati si stanno ritirando dallo Yemen e hanno mandato una delegazione a Teheran tra le agguerrite milizie sciite e l'entità sionista si frappone solo la malandata monarchia saudita e qualche base militare USA.

    • atlas
      8 Agosto 2019

      è quello appunto che i giudei non avevano previsto (forse) : una forte alleanza sciita venuta fuori dal casino che hanno combinato quando pianificarono di destabilizzare tutti gli Stati Nazionali intorno a Tel Aviv a cominciare da mandargli direttamente contro Saddam i cani e indirettamente contro Bashar i wahhabiti e i salafiti (i porci)

      tutto cmq ruota intorno all’Iran eh

    • kaius
      8 Agosto 2019

      Non si tratta di ”classificare” ma di ”riconoscere”,perche’ purtroppo i pazzi e i degenerati esistono e vanno assolutamente allontanati dalla societa’.
      La nostra epoca che lo insegna chiaramente.

  • Sed Vaste
    8 Agosto 2019

    Mi scusi Kaius ma come le ho gia’ detto una Volta lei ha sbagliato period di nascita questa e’ l’epoca del liberismo piu sfrenato , o che si mette I’ll cuore in pace e’ si adatta oppure le consiglio di fare LA cosa piu giusta l’esilio e Tuonare dal proprio esilio contro I responsabili di tutto , io sto facendo cosi ,vedervi in questo stato comatoso da naufraghi in balia di onde di mer …che sono obbligati ad aggrapparsi ad un pezzo di m… Come salvini piu bugiardo di una comitiva di batto…in vena di pettegolezzi e’ veramente staziante , su atlas non voglio infierire piu di tanto un siculo che ha pure I’ll coraggio di parlare dopo aver avuto un president di regions culattone che ha aperto l’italia agliinvasori puah! Si vergogni atlas alias emanuele Reno cripto ebreo ripuah !

  • Max Dewa
    8 Agosto 2019

    Adesso Atlas alias Emanuele Reho l’ebreo mi e’ diventato pure Satanista non si fa
    proprio Mancare niente il suo curricum da cialtrone e’ completo un pedigree impeccabile non c’e’ che dire ,lei e’ proprio il Tipico Giudeo che in nessuna religion trova LA propria patria , il Suo dio e’ LA menzogna ,si vergogni cripto giudeo ! Ricordo che l’antisemitismo e’ sempre stato nei secoli in mano degli ebrei, sono tutte tattiche vogliono controllare Tutto maggioranza e opposizione tutto Fiano PD Nirenstein Forza Italia ecc

Inserisci un Commento

*

code