"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

8 MARZO – AUGURI DONNE !

AUGURI DONNE
La donna è una Rivoluzione, e nella giornata dedicata alla donna, racconto una giornata di Rivoluzione .

8 MARZO 1963

CRONACA DI UNA RIVOLUZIONE SIRIANA.

Ore 8.40 del mattino, la Radio Televisione Siriana annunciava alla Nazione la fine dei combattimenti, che duravano dal giorno prima, a seguito di un colpo di Stato, che poneva fine ad un governo debole ed incapace di governare lo Stato Siriano.

A condurre il colpo di Stato fu un Comitato Militare, composto da cinque giovani Ufficiali, da tempo congedati dal deposto governo.

La composizione del Comitato Militare era variegata nonostante fossero tutti Ba’athiti.

Alla sua guida c’era il Tenente Colonnello Muhammad Omran, liberale e un po’ filo statunitense, figlio di proprietari terrieri ed era biondo con gli occhi azzurri.

il Maggiore Salah Jedid, stalinista e filo sovietico, era anche lui figlio di un proprietario terriero. Era un uomo molto elegante e pareva a tutti gli effetti un ufficiale prussiano, un uomo taciturno e silenzioso, il più popolare fra i cinque, ma senza mai apparire. L’uomo più potente in Siria da dietro le quinte fino al 1970.

Il Maggiore Ahmad Al Mir, ultra disciplinato, giovane soldato obbediente e molto devoto all’Esercito.

Il Capitano Abd Al Karim El Jindi, il Robespierre siriano, un uomo molto passionale, molto suscettibile e vendicativo, capace di grande brutalità e atrocità, autore della prima repressione del fanatismo religioso ad Hama.

Il Capitano dell’Aeronautica Hafez Al Assad, Il più cauto e guardingo, nonché il più pragmatico di tutti, oltre ad essere il più giovane. Aveva all’epoca 31 anni ed era lontano dai riflettori, e l’unico che proveniva da una famiglia contadina ma rispettata.
.
Il 7 Marzo del 1963, questi uomini guidarono il golpe, aiutati da altri tre Ufficiali, due nasseriani ed un indipendente.

Ragazze siriane in combattimento

Il Comitato Militare era forte dell’appoggio del Presidente dei Servizi Segreti dell’Esercito, il Tenente Colonnello Muhammad As Soufi, Comandante della Divisione Militare di Homs.

Dopo che il più giovane di tutti, l’Aviere Hafez Al Assad, ebbe conquistato, senza colpo ferire, la base aeronautica di Al Dmir, la più grande e la più temuta del Comitato, fu annunciato, tramite il Portavoce della Rivoluzione, il Dottor Saber Falhout, conosciuto come il Poeta della Rivoluzione, ciò che da allora è conosciuta come la Rivoluzione dell’8 Marzo 1963.

Il primo provvedimento del Governo Rivoluzionario fu il ritorno degli ufficiali golpisti nell’esercito, ed il secondo fu la confisca di tutte le proprietà terriere di vassalli, valvassori e valvassini siriani, che regnavano in Siria da oltre 500 anni.

Venne così posto fine al feudalesimo ereditato degli ottomani e dei francesi in Siria.

Sette anni più tardi, il Generale Hafez Al Assad divenne Presidente della Repubblica Araba Siriana, a seguito di un golpe bianco, che destituì tutti i membri del Comitato Militare, imprigionando i catturati, e costringendo alla fuga il Tenente Colonnello Mohammad Omran.

Hafez Al Assad completò la restituzione della terra ai contadini, ed istituì il Ministero della Riforma e della Bonifica Agricola attraverso il movimento correttore, meglio conosciuto in Siria come il Movimento del 17 novembre del 1971.

Buon 8 Marzo a tutti i contadini siriani, buon 8 Marzo ai figli dei contadini siriani, i quali in questo momento stanno combattendo, difendendo con l’anima e il sangue la nostra appartenenza alla Siria Laica e Socialista.

Il mio augurio va anche a tutte le donne, le quali costituiscono la metà della società, ma generano, allevano ed educano la società intera.

Ovviamente senza utero in affitto.

Auguri particolari alle donne siriane che sono madri, sorelle e compagne dei nostri valorosi Soldati, con l’auspicio che i nostri ragazzi possano tornare a casa sani e salvi al più presto.

E alle madri dei nostri martiri, bacio la mano ed inchino il capo, e dico che mi vergogno di fronte alle loro lacrime.

Ouday Ramadan

Annulla risposta

*

code

  1. pierovalleregia 4 mesi fa

    … a loro, ma solo a loro, vanno i miei auguri di potersi liberare al più presto dello yankee invasore e menzognero
    un saluto
    Piero e famiglia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Christian 4 mesi fa

      Caro Piero, leggo i tuoi commenti anche sul sito di Blondet e su Libreidee, che sempre apprezzo!. Saluti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. atlas 4 mesi fa

    MOLTA la differenza tra le donne Siriane e quelle italiche…ONORE alle donne Siriane che combattono il nemico wahhabita giudeo americ ano

    salutiamo
    Emanuele Reho Musulmano Siciliano

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. claudio 4 mesi fa

    Bell’articolo di ouday ramadan che tutti apprezziamo.
    Sporcato dai commenti fuori luogo e per l’ennesima volta offensivi di chi dimentica di avere una madre italica.. quindi puttana come si vuol far intendere che siano le italiche??? Quosque tandem abutere catilina patientia nostra?? E il caro luciano che fa?? Va tutto bene?? Accettiamo tutto?? Cosa ne pensano tania xd e silvia che su questo blog scrivono dimostrando tempra ed intelletto nettamente superiore a chi le insulta??

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Christian 4 mesi fa

      Niente di personale, però tu le leggi le cose che scrivi, prima di pubblicarle? Tu chiaramente senza dubbio, fai parte della gran massa di gente che “scrive” di getto, “di pancia”.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. claudio 4 mesi fa

        Quello che scrivo è scolpito nella pietra. Posso scrivere di pancia, di getto, di piede, di quel che vuoi ma il punto è che son stanco di leggere insulti alle donne e agli uomini italiani, come se chi insulta arrivasse da marte. Questo è il punto christian, l’ho già scritto più e più volte, evidentemente tu non lo hai letto e io te lo ripeto. Non scrivo cose tanto per scrivere, ho ben chiaro il concatenarsi di causa effetto e quindi a causa di continui e gratuiti insulti l’effetto è che io rispondo. Tutto li. Poi, tu sei libero di accettare che ti vengano insultate la madre o la sorella come capitato a me, ma io non chino la testa davanti a nessuno. Ti trovi d’accordo con quel tipo?? Affari tuoi, a me non interessa, ma io presto molta più attenzione di te a ciò che uno vuol dire scrivendo certe cose.. quindi, io scriverò di pancia ma tu sei un superficiale.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. atlas 4 mesi fa

    per il pubblico del Loggione che certamente non condivide certe LECCATE (soprattutto a chi venne definita zozza giudea…) : le italiche che non devono nemmeno permettersi di paragonarsi alle virtù delle Donne combattenti Siriane ed anche non viste le difficoltà per tutte di crescere figli e condurre una vita regolare in un clima di terrore, sono quelle futili, sempre a messaggiare col telefonino, che ‘se la tirano’ in linguaggio convenzionale, che stanno ore incollate davanti al GF, NON CERTO quelle che si alzano alle 7 del mattino perché il sistema democratico capitalista le impone di lavorare come schiave anche fuori casa per concorrere a portare la Famiglia a fine mese. (tocca sempre precisare, taluni godono solo nel vedere odio e zizzania tra commentatori, ma con me sono distrutti ancora prima che caccino la loro perfida lingua)

    salutiamo
    Emanuele Reho Musulmano siciliano

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. claudio 4 mesi fa

      Con che facilità ti escono le cazzate, vero?? Le donne siriane, a cui va il mio rispetto, hanno la fortuna di stare vincendo una guerra, ti pare poco?? O forse vuoi offendere la memoria di tutte le italiane che combatterono con la Repubblica Sociale Italiana?? Potrei citarti un esercito di DONNE con i controcoglioni, che nulla avevano da invidiare alle siriane alle quali, ripeto, va tutto il mio tispetto proprio perchè le assimilo alle ausiliarie della RSI.
      È di questi giorni infatti lo scandalo delle ong sparse nel mondo, anche arabo, dove le donne facevano favori sessuali in cambio di cibo.. quindi niente di nuovo sotto il sole… qui le ragazze sono indottrinate dalla tv, io, pur essendo contrario ai costumi, posso in qualche modo capirle anche se non le giustifico.. ma che dire di una religione che se una donna subisce violenza, uno stupro, viene poi lapidata??? Fa parte della vostra cultura, del vostro modo di festeggiare l’8 marzo??? Un breve cenno anche per gli altri del blog: rialzate la testa, non fatevi mettere sotto da certi personaggi ambigui, dimostrate il vostro orgoglio.. a forza di chinare la testa finisce che non la rialzate più…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Christian 4 mesi fa

        Mi spieghi cortesemente che c’entra stò commento con ciò che ha scritto Atlas?? Allo stato attuale delle cose, le donne italiane, parlando in generale, fanno piangere per usare un eufemismo; quindi si, Atlas ha perfettamente ragione. Le Siriane sono su un altro pianeta rispetto alle italiane, non solo per l’abnegazione e il coraggio, ma ti posso anche dire che essendo stato in Siria due volte, le donne siriane in generale, sono dedite alla famiglia, hanno valori, sono fedeli al loro compagno o marito, oltre ad essere mentalmente aperte. Il popolo siriano in generale è la parte illuminata dei musulmani; in Siria convivono in perfetta armonia musulmani alauwiti, sciiti, sunniti, drusi, ma anche ebrei, cristiani, cristiani ortodossi, ecc, ecc. Tutte le minoranze etniche/religiose convivono in pace (gli unici a creare problemi sono solo i curdi ultimamente, perchè come al solito, in tutti i Paesi dove ci sono, si fanno manovrare come pedine dall’occidente, ma prima della guerra per procura contro la Siria anche ie curdi vivevano in pace insieme alle altre etnie/minoranze), e se c’è un Paese veramente democratico, nel senso più alto del termine, quello è la Repubblica Araba Siriana, senza ombra di dubbio, e senza nessuna paura di essere minimamente smentito. Ad ogni modo, Atlas ha ragione da vendere, perchè il paragone l’ha fatto al presente, sia per le italiane che le siriane. Oltretutto essendo stato di persona in Siria per due volte, posso confermare come mediamente le donne siriane siano anche belle e affasciananti, sempre parlando generalmente. A Damasco e nelle altre città principali o cittadine, le donne possono uscire in compagnia tra loro da sole, ci trovi sia quella con il velo, sia quelle vestite all’occidentale, truccate e curate e ben vestite, mentre sono praticamente introvabili donne con l’abito nero integrale che lascia scoperti solo gli occhi, com’è rigorosamente d’obbligo in Arabia wahabita ad esempio; e non c’è nessuna animosità o ostilità tra loro. Inolte le siriane, sempre parlando in generale, sono per la maggior parte donne non solo affascinanti, ma forti di carattere, dedite oltre ogni modo alla famiglia e alla cura dei figli, anche in situazioni critiche con la presenzai n alcune aree di gruppi terroristi tagliagole. Hanno valori morali le donne siriane che qua in occidente il nichilismo, il relativismo, e l’edonismo sfrenato hanno distrutto quasi al cento per cento, è un dato di fatto, che piaccia o meno. Insomma, un paragone tra le donne italiane con quelle siriane non è proprio possibile (così come ad esempio quelle russe, di gran lunga molto meglio della maggioranza delle italiane), perchè sono due tipi di donne che stanno su due pianeti diversi. Poi il passaggio verso la fine del tuo commento dove parli della lapidazione e stupro, non solo fai gran confusione, ma se sapessi ciò di cui parli, sapresti che in Siria non c’è affatto la sharia islamica, al contrario la Siria è la parte più illuminata del’islam, e anche questo è un dato di fatto, incontrovertibile e inoppugnabile. Tu fai confusione, e confondi la Siria con l’Arabia saudita, Paese quest’ultimo alleato strategico dell’occidente, della Nato, ma sopratutto di Washington e di Londra, che insieme al regime sionista sono i massimi sponsor di tutti igruppi terroristi islamisti (salafiti/taqfiri/wahabiti) che infestano la Siria, l’Iraq, la Libia, ecc, ecc. Ogni singolo gruppo terroristico islamista al mondo, è una creazione dell’occidente,in particolare gli Usa, insieme ai sauditi ed ai sionisti, e tutti questi gruppi sono inquadrati e manovrati dalle intelligence e da ufficiali di questi Paesi, si tratta di fatti provati oltre ogni ragionevole dubbio.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. atlas 4 mesi fa

          caro Cristian, io sono andato e venuto per 20anni dalla Tunisia, poi ho vissuto mesi in Egitto, sono stato in Marocco, Algeria, Bahrein, Emirati, Arabia Saudita, Gibuti, Palestina, ma in Siria mai. Conosco bene le donne Arabe. E’ proprio come scrivi tu, questo è il vantaggio di chi ha viaggiato, la conoscenza in luogo della perfida ignoranza gretta, ottusa e meschina. Cerchiamo tutti insieme, persone di certa civiltà e cultura, di non rispondere alle provocazioni inutili o utili solo ad avvelenare/inquinare i commenti. Mi auguro che fra 100anni, quando non ci saranno più i miei genitori cristiani cattolici ai quali voglio molto bene, Damasco mi voglia accogliere benevolmente e chissà…se Il Dio vorrà, darmi anche una buona ragazza dell’SSNP…

          salutiamo
          Emanuele Reho Musulmano Siciliano

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. XD 4 mesi fa

          Condivido il punto di vista di Christian… L’8 marzo l’ho festeggiato per puro divertimento di ragazza fino a poco più che 20 anni…poi ho capito che era l’ennesima presa per il sedere e non mi piace ricevere la solita mimosa. Qui in Italia, manifestazioni capeggiate da Asia Argento( che pena) in altre parti del mondo, vedi Siria le donne sono altro. Qui Lorenzin, Boldrin, Fedelin,Camussin,Boschin è chi più ne ha più ne metta. Non auspico di sicuro una guerra per poter capire se le donne italiane sono valorose o meno,qui è in atto comunque una guerra di altro genere; etica, morale, del commercio. Ma la maggior parte dei cittadini fatica a comprendere o meglio se ne frega, preferisce “tirare innanz”Ecco perché me ne frego dell’8 marzo!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. atlas 4 mesi fa

            concordo. Quelle che hai nominato sono sicuramente futili sgualdrine. Questa è la realtà attuale. Però c’è chi pensa ancora di stare nella rsi …

            salutiamo

            Mi piace Non mi piace
        3. lister 4 mesi fa

          “Insomma, un paragone tra le donne italiane con quelle siriane non è proprio possibile
          (così come ad esempio quelle russe, di gran lunga molto meglio della maggioranza delle italiane),
          perchè sono due tipi di donne che stanno su due pianeti diversi”

          Ti sei sbracciato a fare un panegirico in favore delle donne siriane (che c***o c’entrano le russe?!),
          per poi giungere alla più lapalissiana delle conclusioni.
          È il benessere, senza il freno della Morale Cattolica, -colpevole la troppa democrazia- che ha prodotto, “qua in occidente il nichilismo, il relativismo, e l’edonismo sfrenato”,
          fino a distruggere “quasi al cento per cento” i “valori morali”.
          Quando, spero il prima possibile, il “Paese veramente democratico” non avrà più la tragedia della guerra fuori della porta di casa, scatenata dalle altre due “vere democrazie”, allora si proporranno, anche per la Siria,
          nichilismo, relativismo ed edonismo sfrenato, frutti, appunto, della troppa democrazia.
          Ed allora -oltre agli uomini- anche le donne siriane “dedite alla famiglia, [che] hanno valori, sono fedeli al loro compagno o marito”, proprio perché “mentalmente aperte”, vorranno il telefonino con cui chattare col ganzo,
          vorranno il televisore per vedere il “Grande fratello” siriano o l'”Isola dei famosi” siriani, bruciandosi il cervello, o andranno ad assistere ai film tipo “Chiamami col tuo nome” imposto dalla LGBT, con quel che ne consegue,
          e tutto sarà un pretendere i diritti “democratici” fino a raggiungere il livello del “pianeta” italiano o, più in generale, il “pianeta” occidentale.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. claudio 4 mesi fa

            Perfetto caro lister.. in più, rispetto a me, hai il dono della sintesi..

            Mi piace Non mi piace
          2. Christian 4 mesi fa

            No non è così. È la mentalità in Siria (in parte anche in Iran) che è proprio diversa da quella occidentale. Non è come dici tu, in Siria gli smartphone ci sono, sanno cose facebook, ecc, ecc… e prima della guerra per procura contro lo Stato siriano, nel Paese non si stava male. Ciò che dici tu, può valere in certi Paesi musulmani, ma in Siria generalmente non è così. E ci sono stato di persona. Oltretutto gli Stati occidentali, sono da decenni oggetto di campagne occulte volte a snaturarne i popoli, ma di per sè questo non sarebbe stato sufficiente a ridurre le masse di questi Paesi cosiddetti occidentali, così come sono conciate. Queste campagne occulte che hanno prodotto i risultati nefasti che sono sotto gli occhi di tutti, hanno trovato terreno fertile nella mentalità generale dei popoli dei Paesi occidentali. E comunque l’Occidente, economicamente è alla frutta, la povertà dilaga, quindi è evidente come la condizione attuale dei popoli non sia dovuta al benessere economico. Io poi come cause, se rileggi, ho scritto nichilismo (che con il benessere economico non c’entra una coppa) l’edonismo sfrenato (che di per sè nemmeno questo c’entra con il benessere economico), il consumismo (nemmeno questo c’entra con benessere economico, perche si può avere benessere economico, senza il demone del consumismo senza freni e senza senso). Noi poi, per via della presenza del Vaticano, siamo messi peggio di altri popoli, sopratutto con un “papa” gesuita come questo, che sembra l’alter ego di Soros, che spinge a tutta forza a favore dell’omosessualità, della teoria genere, dell’accoglienza senza limiti. È la mentalità che fà la differenza, è sempre stato così.

            Mi piace Non mi piace
        4. claudio 4 mesi fa

          Christian, è inutile che mi scrivi cose che conosco già, non siamo a scuola e tu non puoi essere il mio professore.. il punto invece è se hai capito quello che ho voluto dire cioè quello che ho scritto.. noi dobbiamo contestualizzare gli eventi, in queste condizioni è facile parlare, tu pensa se invece che stare vincendo i siriani stessero perdendo.. Dio non voglia, ma se così fosse le cose non starebbero così come le vedi e le hai viste.. ho scritto infatti di arabe che si prostituivano e si prostituiscono per mangiare perchè quella era l’unica cosa possibile da fare, da vendere.. tra l’ altro tu parli con un Cattolico, contrario all’aborto, al divorzio, al gender.. sono per la famiglia classica.. esattamente quella che era ed è il modello classico Cristiano, quello che era il pilastro della società italiana ed europea fino alla fine degli anni 70.. le donne erano diverse da oggi, se fai fatica a capirlo è forse perchè sei giovane.. i miei sono rimasti insieme per 54 anni, 3 figli.. mai una nube.. mio padre chiamava sua suocera ” la mia madonna “.. l’unica volta che in mia presenza si riferì alla fi.. la chiamò la natura della donna.. era tutto un mondo differente.. guastato dalla rivoluzione culturale del 68 e dalle tremende leggi spaccafamiglie del 1976.. io ero giovane, non potevo votare e manco lo capivo fino in fondo il problema.. ora si.. e da molti anni.. ma le persone che sono nate dopo hanno trovato normale quel mondo falsato, la tv gli ha offerto dei modelli di riferimento che cercavano il degrado, in una gara a fare peggio.. ora a 15 anni le ragazze scopano allegramente, una volta arrivavano all’altare vergini.. con l’abito bianco… la loro massima aspirazione era sposarsi ed essere utili alla famiglia ed alla società, ne più ne meno delle siriane.. ho accennato alle ausiliarie della Rsi che facevano le ” siriane ” quando le siriane al massimo cucinavano il cous cous.. ti ripeto: non giustifico le donne europee in generale ma posso capirle perchè so chi le ha deviate e ridotte a quello che sono oggi.. non tutte, ma la maggior parte. Del tipo che ti piace tanto: non sopporto gli insulti, non sopporto che un rinnegato diventato mussulmano venga a fare proselitismo qui in italia quando nei paesi mussulmani sunniti se ti beccano solo a farti il segno della croce ti tagliano la testa..
          che poi i terroristi siano una creazione dei giudei e degli americani in questo discorso c’entra come i cavoli a merenda. Guardati intorno e dimmi quante moschee ci sono in italia.. poi conta quelle che ci sono in arabia.. questi non li hanno creati gli usraeliani, li hanno mandati i sunniti.. e molti sono qui per prendersi casa tua, la tua donna, le tue figlie.. e quel giorno non ti basterà dire: ma io sono amico di emanuele reho alias atlas mussulmano sunnita duosiciliano… tu puoi trovare assistenza e protezione solo dai tuoi simili, quelli che con te condividono patria, razza religione e speranze… ora christian, se lo capisci bene!! Se non lo capisci, ma senza offesa, fatti curare da uno bravo.. ciao da claudio, quello che scrive di pancia di getto e di piede.. senza rancore però…

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. atlas 4 mesi fa

            forse non te ne rendi conto, ma i valori morali che hai espresso sono tutti Islamici. I miei, cattolici molto praticanti, mia madre va a messa tutti i gg. non solo la Domenica, vengono da un paese di campagna delle Sicilie. Le Famiglie già erano amiche, le rispettive nonne passeggiavano insieme e quando era vivo il mio bisnonno mia madre non si poteva neanche affacciare al balcone per non essere guardata se no erano legnate sulle mani. Mio padre e mia madre si conobbero che avevano 12 anni a scuola e sono fidanzati e poi sposati da allora. Sono sicuro che mia madre non ha mai baciato un altro uomo che mio padre. Mio padre, anche se Uomo, sono quasi sicuro che non abbia nemmeno mai baciato un’altra donna che non sia mia madre. Sono vivi, grazie a Dio e nonostante i loro 79 anni stanno benissimo perché mai un ristorante, mangiano sempre verdura e legumi come quando erano bambini

            il fatto che scrivi ‘nei paesi mussulmani sunniti se ti beccano solo a farti il segno della croce ti tagliano la testa..’ significa solo che non ci sei mai stato in nemmeno uno di questi. Non me l’aspettavo da te, con la tua personalità e le tue convinzioni, che ti bevessi di queste cose dai media gestiti dai giudei. Prima si provano le cose, poi si può scrivere. E ricordati che io sono ancora più di te ‘un convinto’. Essendo nato e cresciuto in ambiente non Islamico, se ho riconosciuto qualcosa di alternativo è solo perché l’ho voluto io, senza farmi condizionare da nessun altro. Essere Musulmano, Nazional Socialista, Duo Siciliano, non è semplice in questo contesto che tu stesso definisci in pratica schifoso e degenere, senza un forte carattere e personalità; significa essere un po’ contro tutto e tutti (sono stato sia in polizia che in carcere, io le ho provate un po’ tutte, ma continuo a non piegarmi)

            Mi piace Non mi piace
          2. Christian 4 mesi fa

            Ahahahah… Ma quando sei patetico? Dai, seriamente…

            Mi piace Non mi piace
      2. atlas 4 mesi fa

        veramente in Iran chi possiede sessualmente una donna con la forza è lui che viene messo a morte

        nel tentativo di diffamare l’Islam in ogni commento le spari a raffica
        ti chiamerò kalashnikov

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Christian 4 mesi fa

          Ma Claudio è uno che confonde la Siria con l’Arabia saudita… Secondo te sa di cosa parla? Se lo sapesse è ovvio che non avrebbe mai assimilato la Siria all’Arabia saudita! È talmente ovvio.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      3. Christian 4 mesi fa

        (Cit. Claudio) “le donne siriane hanno la fortuna di vincere una guerra”.

        Scusa, ma tu, il ritrovarsi in una guerra per colpa di un invasione di terroristi tagliagole, lo reputi ” una fortuna”? Ma dici sul serio?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. claudio 4 mesi fa

          Scusa ma tu sei scemo o lo fai?? Atlas/ christian visto che siete la stessa persona vedete se trovate qualcuno al vostro basso livello di intelligenza perchè qui trovate lungo… ho detto che in questa guerra hanno la fortuna di stare vincendo, non che sono fortunate ad essere state aggredite.. ed ora smettila di far lo scemo che ti ho sgamato.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Christian 4 mesi fa

    Ottimo come sempre! Mitico Ouday Ramadan!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Mardunolbo 4 mesi fa

    non festeggio l’8 marzo essendo festa montata dalla giudeo massoneria per turlupinare le feste alla Madonna, Madre di Dio e madre Nostra.
    Ma onore alle combattenti siriane cristiane e sciite che difendono la loro nazione !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. claudio 4 mesi fa

    Come ti ho già spiegato il Cristianesimo è una religione di pace mentre l’islam è una religione di morte perchè si vuole imporre con la forza la violenza e l’intimidazione, non sono cose che guardo in tv, primo perchè la tv io non la guardo dal 1999 e, secondo, lo dice la vostra storia.. per cui i valori da me espressi sono valori che fanno parte della morale, del costume, non sono frutto di imposizioni, è inutile che cerchi di farmi credere che Cristo è morto dal freddo. Qui, in condizioni normali e non di questi tempi ridicoli, se una donna o un uomo commettono un peccato vengono al massimo additati come peccatori, ma vengono perdonati se dimostrano di aver compreso l’errore, da voi no.. da voi c’è la lapidazione, c’è il taglio della mano o della testa.. sei pregato quindi di smetterla di dire stupidaggini alle quali può credere il tuo secondo profilo, non io.. e nemmeno gli altri utenti qui, almeno, quelli dotati di intelletto. Non ci sono margini per l’integrazione tra islam e Cristianesimo, non siamo in siria o in iraq, unici 2 luoghi in cui, prima dell’intervento giudeo, le varie comunità vivevano in pace.. e questo perchè è nella vostra natura sopraffare, eliminare chi non la pensa come voi. Non è che ci devo tornare ogni 10 minuti su questi argomenti, sono assodati, il voler continuamente convincermi del contrario è già violenza, è fastidioso.. accettati per quello che sei senza tediarmi con quello che vuoi farmi credere di essere.
    p.s. io non penso di essere ancora nella RSI, però penso di far parte di quella repubblica anche se immeritatamente. Io non mi sento italiano di questa repubblica, non riconosco nessuna repubblica italiana che non sia quella sociale. Quella vera, non questa con una costituzione illegale secondo tutti i trattati internazionali, un territorio occupato, dove ancora nel 53 chi manifestava per ritornare all’italia veniva ucciso dagli inglesi.. le persone in questa italia subiscono manipolazioni mentali che le riducono come le vedi.. la stessa cosa capita in europa e capiterebbe e capita in tutti i Paesi occupati militarmente dagli americani al servizio dei giudei. Ecco perchè, pur non giustificandole, capisco le donne italiane.. non perchè voglio date delle leccate, semplicemente perchè io, a differenza tua e di altri, comprendo che siamo vittime di operazioni di ingegneria sociale. C’è chi ci casca e chi non si fa fregare.. io non ci casco.. e quindi la mia posizione è criticata da chi invece ci casca con tutte le scarpe.. e quindi mi ritrovo ad essere criticato o mi ritrovo i nonmipiace.. come se a me importasse qialcosa.. se non si capisce quello che dico per una percentuale può essere colpa mia che magari mi esprimo male, ma la maggior parte è perchè chi legge ha parecchia confusione in testa oppure fa finta di non capire.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Christian 4 mesi fa

      L’Islam? Quale? La dottrina falsa wahabita, spacciata come Islam? Ma quella non è l’Islam. Che poi non sia perfetta come religione ok, ma ancora una volta fai discorsi senza distinguere, dimostrando ancora che parli di cose che non sai davvero. Perché allora in nome del Cristianesimo, quante stragi e genocidi sono stati fatti nel corso dei secoli?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. claudio 4 mesi fa

        Ascolta christisn, qui fessi non ce ne sono, è chiaro come il sole che tu sei il secondo profilo di atlas per cui smettila di rompermi i coglioni, sia come atlas sia come christian, ci siamo capiti si?? Dove trovarmi lo sai e se sei tanto meschino da nasconderti dietro un altro profilo so che non avrai mai il coraggio di farti vedere. Ciao.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. atlas 4 mesi fa

          chiedo gentilmente alla redazione di precisare pubblicamente se il profilo di Cristian e Atlas sono la stessa cosa come questo mercante di cadaveri vagheggia

          stiamo arrivando al massimo dell’insolenza e sopportazione, questo non è confronto leale e civile, è cinema vietato ai minori…

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. atlas 4 mesi fa

            io non avrei mai scritto ‘Che poi non sia perfetta come religione’ con quell’okkei da colonizzazione culturale anglosassone (non scrivo nemmeno ‘vabbuò’, perché cerco di farmi capire in un linguaggio comprensibile da tutti non solo dai miei fratelli Duo Siciliani), ma rispetto Cristian e le sue idee come ‘quasi’ tutti i componenti dei commentatori. Non capisce solo chi NON VUOLE capire

            pretendono che tutti si conformino alle sue idee, se no sono dei nemici da ingiuriare e disprezzare, o con lui o contro di lui…ma vai a raccogliere le foglie, non so più come prenderti, da dietro non mi pare il caso…so solo che stai creando un ambiente … ‘ soffocante ‘ fatto di uscite d’aria dallo stomaco senza alcuna remora, ignoranza e diffamazioni

            con questo tipo è impossibile ragionare

            Mi piace Non mi piace
    2. atlas 4 mesi fa

      Claudio, MAH, sinceramente non so se sto interloquendo con un Socialista Nazionale o con un neocon antinazionalista. Il tuo tipo di cristianesimo mi sa tanto di elemento compositore di un artificioso strumentale patriottismo alla gladio, tutto antisocialista. Storia ? La storia c’insegna che la terra non è popolata tutta da angioletti. Guerra e violenza ci sono sempre state, ora se ne prepara una terza, tra usa e russi, tra cristiani cattolici, protestanti, anglicani e greco ortodossi. Dopo quelle dell’Ulster in Irlanda. Dopo le ‘crociate’. Certo, anche i Musulmani invasero Sicilia e Andalusia, i Turchi arrivarono guerreggiando sino a Vienna, a Venezia. Credi che Gesù sia morto? Affari tuoi, in India c’è chi crede che la divinità sia rappresentata dalla vagina, ma ti ho già scritto che l’associazione alla morte diretta è proprio della tua. L’Islam non ha come simbolo cadaveri in croce, né bruciò streghe in quantità per fare la festa alle donne. Solo ti rimarco una contraddizione: scrivi ‘Non ci sono margini per l’integrazione tra islam e Cristianesimo, non siamo in siria o in iraq, unici 2 luoghi in cui, prima dell’intervento giudeo, le varie comunità vivevano in pace..’. Ebbene questa intransigenza è insinuata solo da chi ha interesse a mettere inimicizia e odio, i giudei. E scrivendo di ‘comunità’ assumi un linguaggio da capitalista, quelli che vogliono una società costituita dalle ‘lobby’. Forse ha ragione Cristian che non ti leggi prima di scrivere. E se in Iraq e Siria convivono, ma anche in Giordania, Palestina, Egitto, Libano (lo sai che il Generale cristiano Aoun è il miglior alleato dei musulmani di Hizbullah ?), in pace cristiani e Musulmani lo si deve al fatto che dopo la vittoria in guerre di conquista l’Islam lasciò liberi i cristiani di praticare la loro religione sino ai gg. nostri. E’ la religione della massoneria giudea, del falso messia che stanno preparando, della libertà economica del privato capitale, la nemica di tutti i popoli che i Socialisti Nazional Popolari devono combattere, come possono, anche solo con dei commenti su un sito. Ma tu non aiuti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. claudio 4 mesi fa

        Sono cazzate. Come tutte quelle che spari. Sono cazzate quelle delle streghe bruciate, tu hai studiato storia con quel coglione massone di umberto eco il quale anticipò l’inquisizione di 300 anni..Vai a chiedere alla mamma di difenderti perchè contro quel cattivone di claudio non riesci ad sverla vinta..
        le crociate furono 7 malcontate e non tutte arrivarono davvero in terra Santa. Voi avete rotto il cazzo per secoli.. avete invaso mezza spagna, la sicilia..ci siete rimasti secoli..facendo le peggio stragi.. impedivate l’accesso al Santo Sepolcro per i Cristiani, ecco perchè vi hanno contrattaccato.. sul dubbio che io sia fascista: sei troppo stupido per meritare una risposta. Scrivo che in siria rd in iraq perchè erano e torneranno forse ad rssere i 2 paesi più tolleranti e con la integrazione migliore. O sei falso come giuda o ignorante come una bestia perchè per anni nel libano ci furono scontri e guerre civili tra le varie fazioni religiose armate. Conosco aoun so perfettamente che il libano ora considera hezbollah come parte integrante delle forze armate libanesi, lui è cristiano e i cristiani appoggiano hezbollah che è un movimento SCIITA, non sunnita del cazzo, ricordatelo.. i sunniti sono quelli che riempiono le fila dei terroristi takfiri, i macellai, i servi dei giudei, circoncisi come loro… bestie da soma.Io aiutare te?? Solo per raggiungere il tuo paradiso e le 70 zoccole.. li ti aiuterò volentieri..hai scritto un’accozzaglia di stupidaggini tale che è inintelleggibile.. e non ti permettere certe definizioni su Cristo tu che ti butti in ginocchio davanti ad un pedofilo, che credi che da morto avrai 70 vergini per tutti i mussulmani, che prendi mogli di 9 anni.. fate schifo.. vi conciate con quelle barbe demmerda che non dovreste nemmeno uscire di casa.. la gente vi schifa, sei immondi e ridicoli.. arroganti e puzzoni.. seguite la religione di un beduino bevipiscio che vi dice quel che dovete fare e quel che non dovete fare anche per mangiare, bere, lavarvi..manco i cani sono così costretti, vivete al giunzaglio.. nelle madrasse i bambini sono costtetti ad imparare le cretinate a cui siete stati obbligati a credere voi e li menate se non stanno più che attenti.. sono costretti a leggere muovendo la testa in su e in giù.. ma che vita demmerda è la vostra?? 2 mogli.. il fesso ha 2 mogli.. io ne ho una che fa per 20.. non ho bisogno di andare nei lupanare dovai te a coricarti con zoccole da 5 euro il colpo.. e i tuoi genitori?? Hai detto che tua madre va in chiesa tutti i giorni, che è cattolica.. ma tu pensa il dispiacere che gli hai dato… povera donna… un figlio rinnegato.. proprio lei.. se è vero, ma io non credo ad una virgola di quel che dici, il giorno che ti renderai conto del male che le hai fatto sarà sempre troppo tardi…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. atlas 4 mesi fa

          non ho assolutamente la barba giudea non sono un barbone, mi sento molto giovanile (forse perché non ho mai seriamente lavorato in vita mia) a 52 anni tanto da lasciare in Tunisia una ragazza stupenda che conobbi 3 anni fa quando lei ne aveva 23.

          Ti devo contraddire
          so che ciò ti porterà a spararne di nuove a raffica, ma nel frattempo mi sposto e soprattutto mi tapperò il naso (ma che mangi lampascioni?): la Spagna fu presa TUTTA, così come il Vicariato Turco Ottomano prese tutta la Puglia ad eccezione della Provincia di Foggia. Bari e Taranto furono 2 Emirati

          io non chiedo a nessuno di difendermi (non ne sento la minima necessità). Sei tu che lo fai spesso, mentalità da ‘collettivo’? Senza collettivo la tua personalità non si realizza ?

          ‘Bevipisciodicammello’ l’hai presa da Ouday e te la ripeti in continuazione perché evidentemente hai bisogno di altre cartucce, le tue sono insufficienti, inconfondibile. Dimostra almeno di saperle sparare scrivendo del tuo e non con quelle degli altri

          K A L A S H N I K OV !!! !!! !!!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. claudio 4 mesi fa

            Balle!! Tu attingi il tuo sapere dalla settimana enigmistica atlasaliaschristian.. al andalus è riferito solo all’andalusia appunto e circa metà spagna. Poi foste cacciati a xalci hel culo dal re di castiglia.. quanta ignoranza.. quanta arroganza e quante vanterie inutili… hai 52 anni, mettete a sede che è ora… ti metti con una che potrebbe essere tua figlia.. che uomo schifoso… giusto in un paese di beduini puoi stare te… eppoi si, io ero un bel ragazzo, fidati, ho avuto donne a centinaia, senza pagarle o mantenerle a cappuccini e brioches come fai tu.. venire a letto con me, al tempo, era un segno distintivo, potevano vantarsene, perchè io sceglievo solo le migliori.. te paghi 5 euro a botta con qualche disperata morta di fame e di sonno.. e te ne vanti.. svegliati 52enne, una di 23 che viene con un mostro come te non lo fa per amore.. sei proprio rintronato.. mi fai pena atlasaliaschristian.. ti devi inventare un altro profilo per avere qualcuno che ti dia ragione… roba da matti.. a te t’hanno fatto la circoncisione alta, al cervello proprio…

            Mi piace Non mi piace
  8. lister 4 mesi fa

    @Christian
    Straparli senza sapere neanche cosa dici.
    Il benessere non è solo economico. Il benessere è uno stato emotivo, fisico (leggi anche sessuale) , mentale, culturale (qui nichilismo, relativismo), sociale (qui economico) e spirituale che consente al singolo individuo di raggiungere e mantenere
    la propria realizzazione in seno alla società.
    Non solo: questa realizzazione può essere sempre più esaltata quando, a partire da un’omeostasi, attraverso il raggiungimento della sicurezza personale, della cura degli affetti (leggi anche sessuali), di un’autostima esagerata
    si giunge all’assenza di pregiudizi, all’identificare il “bene” col “piacere”. L’edonismo, appunto.
    Questo “benessere”, così esaltato, è frutto della troppa democrazia.
    Peraltro, non è, certo, lo smartphone in possesso di tre/quattro Siriani a qualificare il livello di “benessere” raggiunto in Siria.
    Hai ripetuto per 3 (tre) volte che sei stato in Siria: e chissenefrega! Credi proprio di poter conoscere a fondo il modus vivendi dei Siriani?
    Ho la fortuna di avere, come collega/amico, un Siriano conosciuto ai tempi (ahimè lontani) dell’Università.
    Lui, pur vivendo, da allora, a Roma, è sempre in contatto coi suoi e questi, continuamente, gli manifestano la speranza di raggiungere il livello di “benessere” dell’Occidente.
    Di contro, lui li mette in guardia nei confronti dei pericoli che la troppa democrazia produce.
    È la troppa democrazia che ha causato il gangsterismo in America, il proliferare della Mafia, l’invasione incontrollata dell’Europa. Ha infettato persino la Chiesa Cattolica
    che ha promosso un ecumenismo becero a partire da un blasfemo sincretismo sì da consentire l’apostasia a certi “personaggi” qui presenti.
    Sic transit gloria mundi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Christian 4 mesi fa

      Ma veramente sei tu che straparli, facendo un menstrone di 50000 cose divrse.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. atlas 4 mesi fa

      insomma lister, ci vorrebbe un ‘piano di rinascita democratica’ eh? Lo diceva un omuncolo dalla sede del governo di villa Wanda che ora nemmeno i vermi si mangiano per non morire avvelenati. Troppa ‘libertà ‘ vero? La libertà nell’ordine e l’ordine nella libertà. E c’è anche il sacrosanto diritto della libertà del ricco ad essere sempre più ricco e del povero di essere sempre più povero. Sono libero di vomitare o devo chiederti il permesso

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. claudio 4 mesi fa

      Lister, christian è un altro profilo di atlas, inutile rispondergli, tra l’altro riesce a dire ancora più fesserie dell’originale, pensa te…prima avevo il dubbio, oggi ne ha avuto conferma, è sempre lui, fidati..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. lister 4 mesi fa

    Alla Redazione
    Mi accorgo solo adesso che la mia email è scritta in maniera errata.
    Non so come sia successo, ma adesso l’ho corretta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. lister 4 mesi fa

      Bene, ora posso rispondere a quello/i.
      @Christian
      A tentar di lavare la testa all’asino, si spreca tempo, fatica e sapone.

      @Atlas
      Hai il cervello così pieno di maomettanate, che non riesci a capire la differenza tra “libertà” e “democrazia”.

      Poveraccio/i !!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. atlas 4 mesi fa

      ma cosa vuoi che gliene freghi alla direzione. Non intervengono mai (se non per cancella re solo a me alcuni commenti). Non vedi che qui lasciano scrivere di tutto a tutti ? Tramite loro qui chiunque scrive al mondo QUELLO CHE VUOLE. Aleee e w la libertà economica e la democrazia capitalista DI UNO COME TE CHE POI SI RITIENE AVVERSO AI GIUDEI. Sono contro la censura per principio, ma leggendo te e altri in un sito come questo viene da scrivere: MA ALMENO UN MINIMO DI COERENZA, QUESTA SCONOSCIUTA

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. max tuanton 4 mesi fa

    Voglio far notare che LA mia previsione sulla bonino LA Boldrini e altri big e’stata azzeccata ,era fin scontato tutto il servizio che hanno svolto cosi diligentemente per il Ghetto e’stato riconosciuto ,i peggiori nemici del popolo Italiano siederenno ancora in Parlamento,e’ magnifico sembra una Barzelletta. Su Atlas consiglio a Claudio se posso di non considerare quel Circonciso un musulmano ,e’ tutta una tattica per far ricader le colpe e il mal volere sui musulmani mentre l’atlas magari e’ un giudeo o ateo ,forse non lo sapete ma tra I piu grandi antisemiti ( a parole ma non nei fatti) vi sono gli ebrei stessi xche’ il pericolo tiene LA loro tribu piu unita e piu serva alle regole dei capi rabbini ,altrimenti senza l’antisemitismo a quest’ora si sarebbero gia assimilati assieme agli altri popoli

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. atlas 4 mesi fa

      oh sei arrivato finalmente. Ci mancavi

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. claudio 4 mesi fa

      Grazie per il consiglio max. Io non sopporto i giudei in primis poi vengono i sunniti e gli americani.. quindi lui può essere di qualunque fazione, religione, bidone della rumenta che per me è la stessa.. e lui rosica per questo.. perchè il cancro israeliano in medio oriente va in metastasi grazie a sunniti e yankees.. e a lui mette male fare proselitismo.. lo sento che ribolle, scrive, si arrabatta e scorreggia dal cervello, ma oggi sono un pò impegnato, non ho tempo di giocare con i bambini sottosviluppati…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. claudio 4 mesi fa

    Se ti senti tanto forte vieni qui, a roma, sai dove trovarmi… eppure è un mese che aspetto e non ti ho ancora visto.. tu chiacchieri troppo e sempre a vuoto e siccome ti caghi in mano vorrestinsaperevcome ti romperò il culo.. mi spiace, ti farò una sorpresa.. I musei al sabato e al lunedi sono sempre pieni mentre la domenica sono chiusi in ossevanza al vero DIO che vuole che lo si onori..

    Rispondi Mi piace Non mi piace