Russia e Cina insieme per combattere contro l’espansione della NATO

Il presidente del Comitato permanente del Congresso nazionale del popolo, Li Zhanshu, ha affermato che Russia e Cina combatteranno insieme contro l’espansione della NATO e il “doppio contenimento” di Mosca e Pechino.

Li Zhanshu ha fatto le osservazioni venerdì in un incontro con i leader delle fazioni della Duma di Stato, ha riferito la TASS.
“Loro (i paesi della NATO) mettono insieme strutture a blocchi stretti e implementano la strategia indo-pacifica proprio per contenere il nostro sviluppo attraverso due oceani: l’Oceano Pacifico e l’Oceano Indiano. Da questo punto di vista, la rilevanza di rafforzare la nostra interazione strategica non potrà far altro che crescere e insieme combatteremo la loro egemonia e politica della forza”, ha evidenziato.
Il funzionario ha rimarcato che la congiunta lotta all’egemonia americana, alle vessazioni e alla politica della forza, è una direzione importante nell’interazione strategica di entrambi i paesi.

“Al giorno d’oggi vediamo come gli americani considerino la Russia e la Cina rivali strategici al fine di mantenere il loro dominio in tutto il mondo, e implementino il “doppio contenimento” contro di noi. Si tratta di un’espansione incontrollata della NATO verso est e di una profonda ingerenza negli affari della regione pacifico-asiatica, nonché di un loro tentativo di ridurre il nostro spazio strategico nel continente eurasiatico”, ha aggiunto.
Li Zhanshu ha sottolineato che Cina e Russia “sono in prima linea nel dare forma a un nuovo tipo di relazioni transnazionali, considerando che più è complicata la situazione esterna, più sarà rilevante per noi aumentare il supporto strategico e l’interazione”.

https://frontedellaresistenza.ir/2022/09/10/russia-e-cina-insieme-contro-la-nato2/

15 Commenti
  • Svetlana Dedulja
    Inserito alle 08:14h, 11 Settembre Rispondi

    La Cina avra’ certamente le sue mire, ma in questo momento e’ alleato utile per Russia.. insieme. Vinceranno.

  • Benedetto le donne
    Inserito alle 09:17h, 11 Settembre Rispondi

    La Cina è stata umiliata dall’occidente come pure la Russia e il mondo arabo è giusto che inizi un nuovo cammino per loro e per tutta l’umanità non c’è da temere niente da Russia Cina e paesi arabi siamo fiduciosi di questo inizio nessuno di questi popoli sottomettera’ l’altro è una storiella della propaganda occidentale. Continuate così.

  • Monk
    Inserito alle 11:17h, 11 Settembre Rispondi

    Premetto che del blocco euroasiatico non mi fido, anche la tv russa ammette le crepe dell’esercito:
    Alla TV di stato, Zakhar Prilepin parla di alcuni errori di calcolo della Russia durante la sua invasione dell’Ucraina
    https://twitter.com/JuliaDavisNews/status/1568727504805937152

    Capito, cialtroni caproni ultras capaci solo di etichettare il pensiero critico come collaborazionismo ameri-cano?

  • Monk
    Inserito alle 11:20h, 11 Settembre Rispondi

    Questo sarebbe l’infame modello che molti di voi vorrebbero? Traditori comunisti
    Cina, cittadini in fila, ammanettati, sotto sorveglianza di droni e SWAT per effettuare il test Covid obbligatorio quotidiano per mantenere valido il proprio codice QR per continuare la propria vita.
    E’ questo il futuro che volete?
    https://twitter.com/ilpresidenteh/status/1568676300147290112

    • Sarabanda 82
      Inserito alle 11:30h, 11 Settembre Rispondi

      Ma sai a qualcuno piace passare dalla padella alla brace, contenti loro, non hanno mai viaggiato n questi paesi, non li hanno visitati o forse se l”hanno fatto solo da turisti mai per lavoro se no capirebbere.

      • Giorgio
        Inserito alle 13:57h, 11 Settembre Rispondi

        Non voglio passare dalla padella alla brace ….
        Ma nessuno mi convincerà mai a tenermi stretta la brace ….
        Il male assoluto sta ad ovest non ad est …. dovrebbe essere scontato per i frequentatori del sito ….
        Il GREEN PASS (e la distruzione del nostro paese) sono stati imposti da Draghi, Von der Layen, Speranza ecc., non da Xi Jinping o Kim Yong Un …. altra cosa sono le legittime critiche che possiamo fare alla Cina.
        Dire che se cade (magari) la dittatura liberista-democratica-globalista anglo americana, ci mettiamo nelle mani della Cina, è una menzogna di terz’ordine che fa il gioco del nemico, degna della caccia alle streghe negli usa degli anni 50 !

      • Tacabanda64
        Inserito alle 23:48h, 11 Settembre Rispondi

        Sarabanda82 questi ragionamenti infantili fatti da persone ignoranti li ho già sentiti 50 anni fa !
        Quando ero un bambino tutti gli italiani che erano dei poveri ignoranti ,Teledipendenti , dementi che non erano MAI usciti nemmeno dal loro paesetto o quartiere parlavano molto male della Jugoslavia di Tito che al” inizio degli anni 70 aveva un” economica più Florida di quella Italiana !
        Questi italiani ignoranti non erano MAI stati in Jugoslavia né avevano rapporti di nessun genere né di parentela né di lavoro con cittadini Jugoslavi però sapevano tutto !
        In Jugoslavia mangiano i bambini ( Bufala ) arrestano i preti ( Bufala) arrestano gli oppositori politici Bufala = se lo avessero fatto NON sarebbe mai scoppiata la guerra civile !
        Perché voi fanatici fascisti mafiosi filo-usa non guardate la trave che avete nel vostro occhio invece di guardare cosa fa il vicino !

  • eusebio
    Inserito alle 19:46h, 11 Settembre Rispondi

    USNATO sta alzando il tiro, in Ucraina cerca la vittoria militare prima che arrivi il freddo e che l’Ucraina come società ed economia collassi, alla Russia basterebbe bombardare gli impianti di estrazione del gas di Poltava e le sottostazioni di trasformazione dell’energia elettrica per paralizzare il paese nemico ma non si capisce perchè non lo faccia, forse i russi sperano che il collasso economico incipiente dell’Europa faccia crollare il fronte avversario, mentre pure con la Cina pare stia accelerando sul riconoscimento dell’indipendenza di Taiwan, la Lituania si prepara ad aprire il proprio ufficio di rappresentanza nell’isola, in pratica un’ambasciata.
    La Cina finora ha abbozzato ma se l’isola venisse riconosciuta come indipendente la occuperebbe in un paio di settimane.

    • дуx
      Inserito alle 07:36h, 12 Settembre Rispondi

      Gentile Eusebio, suppongo che la Russia, non possa bombardare i gasdolli che passano dall’ucraina, , perche’ alimentano anche Ungheria e quindi Serbia

  • Niko
    Inserito alle 21:30h, 11 Settembre Rispondi

    ..riguardo alla Cina ho sempre avuto il sospetto che sia una frangia del Deep state ammerdicano per svariati motivi(non dimentichiamoci che anche il nostro tanto decantato Zio Vlad è stato un partecipante del forum di Davos all ombra di Schwab) .
    Inoltre, tutte questa pantomine
    (prima la falsa F-andemia, ed adesso la guerra UkroRussia, e’solo distrazione per condurci al transumanesimo ????? ma chi gestirebe tutto cio’e da dove provengono ??? Forse bisognerebbe cercare su google MAPPA DI KOUBAIASHY, e iniziare a comprendere che le nozioni della palla rotante e limitata, e’solo una grossa cazzata…….per tenerci a bada in questo recinto limitato…FATE LE VOSTRE RICERCHE e guarda caso…. spiegatevi perche ogni occasione e’buona per ridicolizzare i terrapiattisti ????????????????….
    CI VUOLE .MENTE SERENA RAZIONALE PER SCROLLARSI DI DOSSO CERTE FALSE NOZIONI ED INIZIARE A CAPIRE CHE VIVIAMO IN UN MONDO FISIAMENTE DIVERSO DA COME CE LO HANNO PROPINATO…..MA QUESTO A COSA CI SERVIREBBE ? PROVATEA RAGIONARE…E A CAPIRE CHE CHI UOLE IL TRANSUMANESIMO E’GENTE CHE PROVIENE AL DI FUORI DEL CIRCOLO ANTARTICO, DOVE OLTRE CI E’PROIBITO ANDARE…
    CERCATE PURE “”DIARIO SEGRETO AMMIRAGLIO BIRD”

  • Natalino
    Inserito alle 00:11h, 12 Settembre Rispondi

    Tranquilli. Sembra che i russi si stiano togliendo finalmente i guanti. Le notizie fresche riportano che i russi stanno attaccando le centrali termo elettriche degli ukro-nazi. Al momento sembra che quasi tutta l’Ucraina sia in blackout.
    Tutte le le linee di trasporto a trazione elettrica sono bloccate compresi i treni che vanno verso il fronte con i rifornimenti. I rifornimenti di combustibile a mezzi ruotati ed aerei é fatto manualmente. Il MDR non si é ancora pronunciato e allora alcuni strateghi (a livello Draghi e\o gigino o bibitaro) sciagattati e cerebrolesi stanno insinuando che possa essere stata l’Ucraina stessa ad infliggersi il danno per poter avere la giustficazione di attaccare la Russia. Deduzione fantasmagorica e da far scompisciare dalle risate (del resto il mestiere, abbracciato da noantri, in cui si distingue Zelensky é appunto quello di far ridere e piangere ): In una simile situazione l’autonomia di un’offensiva in territorio russo avrá il respiro di un battito d’ali di farfalla.
    Ad ogni buon conto le cose cominciano a farsi serie. L’occidente deve alzare il tiro per non perdere e la Russia dovrá rispondere a tono. Tempo fa un bloggheiro che si fa chiamare pompoamente “geopoliticalcenter” scrisse che a Putin non é dato perdere.
    Io sono del parere contrario: all’occidente non é dato perdere salvo accettare di essere deriso e sottomesso al pluralismo.
    Pluralismo con cui peró ha molti conti da regolare.

    • Natalino
      Inserito alle 15:00h, 12 Settembre Rispondi

      Era sufficiente evitare di farsene scudo. Gli ukro-nazi hanno la bella abitudine di farsi schermo e scudo della popolazione e delle strutture civili. Questo comportamento virile e patriotico, secondo il pagliaccio tragi-comico, li incensa come eroi e martiri.
      I russi invece hanno preferito abbandonare le posizioni pur di evitare di coinvolgere i civili.
      Ma tranquillo se ti fa piacere puoi pensare che questo modo d’impostare i combattimenti sul sequestro e sulla pelle dei civili permetterá a Zelensky di liberare tra poco tutta l’Ucraina.
      Il poveraccio ieri non riusciva piú a contenersi e a cominciato a fare proclami di vittoria surreali. Si é scaldato tanto che assieme alla stampa de noantri hanno dimenticato di capire cosa significa in termini reali e strategici il loro contrattacco.
      Non era intenzionale. L’euforia di questo grande risultato non li fa piú analizzare la realtá.
      La realtá é che la Russia ha occupato piú del 20% del territorio ucraino, il che equivale a circa 125.000 km quadrati: Quasi mezza Italia. Il vittorioso contrattacco di quest’ultima settimana ha permesso agli ukro-nazi e agli alleati NATO di recuperare 3.000 Km quadrati di quel territorio il che equivale al 2,4% del territorio conquistato dai russi e gli alleati.
      Credo che i vertici NATO e Zelensky abbiano ancora necessitá d’impegnarsi un po di piú sul terreno lasciando da parte le masturbazioni mentali che vanno bene solo nelle fiction di Holliwood

  • andrea
    Inserito alle 02:05h, 12 Settembre Rispondi

    Strano che non si considera che siamo colonia, schiavi o servi da dopo la seconda guerra mondiale.
    Penso che sia ora di liberarci dalle catene altrimenti da schiavi diventiamo cavie perenni come successo con la psico-pandemia.
    Volete dare tutte le colpe a Putin o alla Cina della dittatura imperante qui e nella UE, fate pure.
    Basta liberismo distruttivo e torniamo al sistema misto pubblico privato e alla nostra moneta e ai BOT, solo il pluralismo manterrà la società delle Nazioni in equilibrio altrimenti si va verso l’autodistruzione.

    • Giorgio
      Inserito alle 09:03h, 12 Settembre Rispondi

      Pienamente d’accordo ….
      Nazionalizzare i settori chiave dell’economia (Energia, Sanità, Istruzione, Trasporti, Sistema bancario) ….
      Sovranità monetaria ….
      Fuori dalla tirannia degli organismi sovranazionali (NATO. UE, OMS, FMI ecc.) …
      Politica fiscale che favorisce i bassi redditi a scapito dei megaprofitti di Eni, Enel, Compagnie telefoniche, Fiat, multinazionali ecc.
      Recupero (e incremento) dei diritti sociali distrutti negli ultimi decenni e ridimensionamento di quelli cosiddetti “civili” ….
      Divieto di delocalizzare …. su nessuno deve più pendere la spada di damocle di finire in strada o essere licenziato per questi motivi nonostante l’azienda sia in attivo ….
      Lo definirei un sistema socialista e nazionalista, ben diverso dalle liberal democrazie occidentali ….
      ELEMENTI di un simile sistema sociale si trovano, IN PARTE, in paesi come Siria, Iran, Venezuela, Cuba, Nicaragua, Corea del Nord, Russia, Cina, Egitto, Serbia ….
      naturalmente ognuno di questi paesi applica tale ricetta abbinandola con le sue caratteristiche storiche, culturali, religiose, che vanno difese senza tregua dall’assalto dei liberal globalisti ….

  • vincenzo
    Inserito alle 15:14h, 12 Settembre Rispondi

    daccordissimo con andrea ma per non essere più una colonia dobbiamo liberarci dell’europa . non ho mai creduto …e i fatti mi danno ragione, che l’Italia abbia bisogno della UE. ….per questo ho deciso di votare Italexit. invito tutti pubblicamente a fare lo stesso

Inserisci un Commento