500.000 persone si sono radunate a Berlino questo sabato per celebrare la “fine della pandemia”, CNEWS le chiama “negazionisti”

Il sito CNEWS ha fatto eco a un grande incontro che si è tenuto questo sabato 1 agosto a Berlino per celebrare “la fine della pandemia”. 3000 bus noleggiati, 500.000 erano previsti, definiti dai medi mainstream come “negazionisti e cospiratori” .

“Berlino, la capitale del paese, sabato 1 agosto ha ospitato una grande manifestazione contro le varie restrizioni imposte dalla” pandemia “del coronavirus.” […]

“… Questa nuova” dimostrazione del corona virus “, come il Paese ne ha già visto diverse manifstazioni nelle ultime settimane, ha riunito centinaia di migliaia di persone, secondo il quotidiano tedesco Der Tagesspiegel, che la renderebbe una delle più grandi manifestazioni mai organizzate questi ultimi anni “. […]

“Circa 3000 autobus sono stati noleggiati per l’occasione per raggiungere il distretto centrale di Tiergarten, noto in particolare per il suo enorme parco omonimo che ospita lo zoo di Berlino.” […]

Manifestanti a Berlino

“Tre giorni prima della manifestazione di Berlino, le autorità tedesche non intendevano vietarla, anche se si riservavano il diritto di farlo”.

Altrettanto interessante, ecco cosa spiega CNEWS sui partecipanti all’evento in questione. Dimostrazione che secondo il sito di notizie sarebbe stata “Lanciata su iniziativa di gruppi di identità e di cospiratori …”:

Manifestanti anti covid a Berlino

“La folla dovrebbe essere formata da molti sostenitori della teoria della cospirazione, negazionisti del coronavirus e altri membri di gruppi di estrema destra , tutti fermamente impegnati a celebrare un” giorno di libertà “, e a rischiare” la fine della pandemia. “” […]

Sfortunatamente, l’articolo non specifica se questi 500.000 “negazionisti del coronavirus” mangiano bambini, torturano gattini o organizzano masse nere.

Fonti: Covidinfos.net

Der Tagesspiegel: Rechtsextreme und Coronaleugner rufen zu Großdemo a Berlino auf

Traduzione: Gerard Trousson

17 Commenti

  • atlas
    2 Agosto 2020

    e c’è anche chi ha una sinistra visione del mondo. E’ lui il virus

  • Sandro
    3 Agosto 2020

    “La folla dovrebbe essere formata da molti sostenitori della teoria della cospirazione, negazionisti del coronavirus…..”
    Chi sa se tra i manifestanti vi erano anche i parenti dei 9266 morti (al momento) per il “corona” o chissà per quale altra cosa per coloro che sostengono la sceneggiata del tutto falso, che sarebbero stati 23 volte più numerosi se la Germania avesse avuto le stesse strutture sanitarie italiane. E, chissà quante mogli separate o prossime alla richiesta di separazione coniugale facevano numero alla manifestazione e quante nuore con rapporti non proprio idilliaci con le suocere non più “presenti”?

    • atlas
      3 Agosto 2020

      mi stai scadendo fissandoti a portare in pubblico una tua situazione personale che magari è anche di tanti altri. Io mi sono divorziato due volte e ho preso solo € dalle donne, mai dato altro se non il mio membro, quello sì, quanto ne vogliono. In genere quì si commenta su attualità politica non su chi è più scassato emotivamente da relazioni famigliari. La famiglia la stanno scassando i soliti noti. Molla tutto, in italia e due sicilie la maggior parte delle donne sono pecore e scrofe futili, sporche e inconsistenti, all’estero ci sono tante puttane affabili e oneste per sollazzare il tuo reale augello, se no ti ammali irrimediabilmente

      piuttosto sono i maschi in divisa, e pure le femmine, venduti alla democrazia che dobbiamo combattere, traditori del popolo loro stessi provenienti dal popolo, massa di pecore fattisi cani contro altre pecore, a favore dei soliti padroni che dettano regole e non leggi. Sempre più ingiuste. Sempre più divieti, sempre meno libertà, sempre più liberali

      guerra nucleare totale, avvicinati

      • Sandro
        3 Agosto 2020

        Una reazione un po’ scomposta che nasconde qualcosa. Tra l’altro: “In genere qui si commenta su attualità politica…….” Cosa c’è di più politico dello studio a tavolino – direi geniale dai risultati – per portare la società allo smembramento per fare di questa ciò che si vuole. Non occorre essere laureati in psicologia per comprendere/sapere cosa avviene nell’essere umano quando lo si distanzia* dagli affetti sia intimi che interpersonali oltre ché dai beni materiali indispensabili e talvolta anche futili. Fu detto: “LA RIFORMA SOCIALE E’ POSSIBILE SOLO ATTRAVERSO LA DONNA”

        Ho, come più volte ripetuto, avuto la fortuna di collaborare presso un’azienda composta da più di qualche migliaia di “partecipanti” e NON posso dire di averne viste di tutti i colori in merito a povertà, disagi psichici e materiali “arricchiti” da qualche suicidio derivante da fatti familiari personali devastanti per legge. Ripeto NON posso dire di averne viste di tutti i colori in quanto le storie risultavano pressoché identiche al punto tale che chi, di seguito, ne veniva colpito conosceva già l’iter, indipendentemente dagli accadimenti – nel caso in esame non è accaduto, ma quanti omicidi, demenzialmente chiamati “femminicidi”, si son verificati ad opera di innocenti che già conoscevano il risultato finale?

        Pertanto se la questione sulla quale io insisto possa apparirti personale , ammesso che fosse, non ha alcuna rilevanza. Evito sempre di entrare nel particolare nei riguardi chi risulta interessato a leggermi, ma se da sposato mi dici che hai solo preso carta moneta è mai dato o essere costretto a dare, vi è un solo modo in Italia, DEL TUTTO LEGITTIMO, per far questo.
        * dice nulla, a te che credi nella sceneggiata virus, il distanziamento per “corona”?

        Ah, dimenticavo: Spiacente per lo scadimento.

        • atlas
          3 Agosto 2020

          io crederei nella ‘sceneggiata virus’ ? Ma se non c’è più disubbidiente/resistente di me

          stai precipitando

          • Sandro
            3 Agosto 2020

            Così mi è apparso, ma chi non sbaglia mai? In merito allo scadimento, fai parte di quella schiera di persone, nulla di male beninteso, che conoscendomi superficialmente ha avuto di me un un giudizio non male. Quando, poi, capita di entrare nei particolari di questioni preconcette che possono essere messe in dubbio e dunque far vacillare credenze care a questi, per i più svariati motivi, allora le cose cambiano. Un collega di vecchia data ad uno di nuova, riferendosi a me: “Lascialo perdere, quello non lo carica nemmeno Caronte”. Il mondo è bello (!?) perché avariato.

  • Ely
    3 Agosto 2020

    A parte che io leggo per svago, anche io, probabilmente a torto, non mi sono mai interessato di politica, e commento per svago, ma non occorre nemmeno avere la licenza elementare per sapere cosa avviene nell’essere umano quando viene aggredito con violenza, minacciato o posto di fronte alla morte, è l’argomento usato da sempre da chi ha torto, e quindi non ha altri argomenti da discutere a parole, da chi vuole rubare, è semplicemente il metodo usato dalla notte dei tempi, da antichi che non sapevano nemmeno leggere e scrivere, aggredire, assediare, uccidere, ed avere “ragione”, ottenere, con la violenza, non mi diranno che tutto questo oggi è stato studiato a tavolino dai soliti ridicoli sapientoni,
    e con quali geniali risultati allora, siamo una società altrettanto ridicola, (composta da individui ridicoli, d’accordo, appunto, altrimenti non avrebbe potuto) che fa ridere i polli, come si poteva osservare anche nei risultati di quelle società del passato che hanno praticato una violenza intensa e generalizzata. Ma imparare dall’esperienza quando mai, così come fare uno straccio di previsione delle conseguenze

  • Giorgio
    3 Agosto 2020

    Sposo al 200 per 100 la frase di Atlas:
    piuttosto sono i maschi in divisa, e pure le femmine, venduti alla democrazia che dobbiamo combattere, traditori del popolo loro stessi provenienti dal popolo, massa di pecore fattisi cani contro altre pecore, a favore dei soliti padroni che dettano regole e non leggi. Sempre più ingiuste. Sempre più divieti, sempre meno libertà, sempre più liberali.
    Questo concetto mi ricorda i testi dei brani dell’album ANIMlALS dei Pink Floyd del 1977, dove Roger Waters autore dei testi, identificava nel brano PIGS, maiali, coloro che tirano le fila, banche, finanza, complesso militar industriale. nel brano DOGS, cani, le pecore fattesi cani contro altre pecore, apparato poliziesco e giudiziario che serve a tenere a bada le pecore, quelle descritte nel brano SHEEP, lavoratori, ceti popolari in genere, popolo bue da sottomettere, un album sempre attuale….. una delle poche cose che salvo dell’inghilterra, appunto i Pink Floyd. grande Atlas

    • atlas
      4 Agosto 2020

      mi piacciono molto i Pink Floyd, “the wall” su tutti, ma non pensavo a loro quando ho scritto il commento. E’ il commento di una persona ‘strana’, valutata così da tanti. Cmq non mi cambierei con nessuno, nè impreco per quello che è stato semplicemente il mio destino

      ritengo la vita militare cmq formativa, associata a un servizio permanente di polizia poi…

      mi ricordo sempre di un Tenente Colonnello Comandante l’allora Gruppo di Torino, quello di fronte alla Cernaia, la Scuola Allievi CC ausiliari (ex), stesso antico edificio. Ricordo delle celle sotterranee che vi erano, dalle quali passarono tanti di ‘prima linea’ e sospettati vari … buie, rustiche, ruvide, tetre, facevano veramente paura solo ad avventurarcisi sotto, pare esistessero strumenti medievali di punizione … purtroppo sono anni che non si dimenticano, pur assicurandoti di non esserlo, la violenza genera violenza

      ebbene un giorno nel mentre si era in auto per una strada di campagna l’Ufficiale fu colpito e notò a voce alta lodando ‘ l’operato laborioso del cane ‘ riferito a come manteneva l’ordine in indirizzo delle pecore per cui era stato addestrato. Era l’ormai lontano 1985, anni della P2. Piemontese lui, piemontese l’autista. E’ evidente che non quel servizio nell’Arma, bensì l’essere costretto a diventare strumento di repressione per mezzo di QUEL indirizzo sistemico massone che mi era stato imposto, non mi trovava nè d’accordo nè ubbidiente. Finii isolato, allontanato e poi sotto processo militare da cui venni assolto

      venni condannato invece successivamente e gli anni ’90 me li sono passati quasi tutti in isolamento nelle peggiori carceri speciali sino a Trapani. Non avevo mai fatto nè proposto azioni violente, però pensavano avessi un’ascendente intellettuale su altri detenuti; e mi fecero letteralmente orinare sangue. I più grandi delinquenti che ho conosciuto lì avevano una divisa, anche se non tutti. Di critiche a Berlusconi non si poteva parlare

      ma questa è la stessa storia. E io sono sempre me stesso. Tutto questo che magari non frega un cazzo a nessuno per comunicarti: cerca di fare lo stesso caro Giorgio

      • atlas
        4 Agosto 2020

        nel caso non mi fossi spiegato bene il senso è: cerca di essere sempre te stesso. Sarai libero anche se rinchiuso

        (lungi da me augurarti anche solo il 5% di quello che ho vissuto io. Anche se mi sono relazionato con tante donne obiettivamente bellissime)

      • Monk
        4 Agosto 2020

        Waters adesso è un figlio di puttana globalista negriero, ergo, tanti bei testi pieni di nulla scritti per fare soldi; preferisco i Pink psichedelici strumentali.

  • Giorgio
    4 Agosto 2020

    Preferisco anche io i Pink Floyd psichedelici strumentali, ma Waters si era anche fatto promotore di una campagna di boicottaggio dei prodotti israeliani per come i sionisti agiscono in palestina …..

  • Giorgio
    4 Agosto 2020

    Gli invasori sono neri in gran parte, fossero gialli, ispanici, scandinavi o di altre etnie, mi opporrei lo stesso, il succo del problema è che i mandanti sono bianchi, bianchissimi, loro l’invasione l’hanno fatta nel 1943 e sono ancora qua, con le loro basi e pure con le bombe atomiche ……… per non parlare della UE e dei nostri consimili filo usa e filo europeisti ……… se non ci liberiamo dei mandanti (anglo sionisti NATO UE e servi locali) non fermeremo nessuna invasione (e nessuna distruzione della nostra economia, delle nostre tradizioni regionali, culturali, gastronomiche, artistiche, religiose ecc. ecc.)

Inserisci un Commento

*

code