30 anni di guerra e/o 100 anni di guerra degli Stati Uniti contro la Russia


di Alfredo Jalife-Rahme
Una volta precedente ho sostenuto: “Oggi si intravede sempre più la cupa gravità geostrategica dell’Ucraina, che rappresenta, secondo i gusti cronologici, una nuova guerra di 30 anni – che inizia nel 1991, prosegue nel 2014 e raggiunge il suo parossismo nel 2022 – o un 100 anni di guerra ( https://bit.ly/3D3L91J ), che mira alla balcanizzazione e alla disintegrazione della Russia, che si basa sull’assioma del britannico Sir Halford Mackinder nel 1904 con il suo libro Geografia come perno della storia ( https://bit.ly/3BrfXs5 )”.

All’inizio dell’operazione militare speciale (Putin dixit ), per denazificare e smilitarizzare l’entelechia ucraina, ho ipotizzato che potesse trattarsi di una nuova guerra di 30 anni – che ha contrapposto protestanti contro cattolici e si è conclusa con il Trattato di Westfalia del 1648 che ha dato assurgere al concetto di sovranità che è il pilastro fondante dell’ONU, oggi più disfunzionale che mai .

Di recente, il novantanove Kissinger, 99 anni, ha affermato che la guerra tra Russia e Ucraina potrebbe essere paragonata a una nuova guerra di 30 anni ( https://bit.ly/3RQU5LW ).

L’ex diplomatico altamente sconsiderato, ora avvocato e noto commentatore statunitense, Michael Springmann ha pubblicato un saggio inquietante La guerra dei 100 anni: i tentativi dell’America di distruggere la Russia .

Springmann ha al suo attivo tre rivelazioni che fanno rizzare i capelli sulla politica estera ipocrita del Dipartimento di Stato americano: 1) Ha concesso dalla sua posizione in Arabia Saudita, durante le amministrazioni Reagan e Daddy Bush, più di 100 ( megasic !) visti ai terroristi jihadisti di Al Qaeda che hanno perpetrato il controverso 9/11 del 2001 ( https://amzn.to/3x53Puf ). Ovviamente Springmann è stato rimosso dal Dipartimento di Stato; 2) Nel suo libro vulcanico Addio Europa? Pronto caos?: la bomba dei migranti della Merkel ( https://amzn.to/3B8N7eO ) sostiene che la politica estera degli Stati Uniti ha creato la crisi per destabilizzare l’Unione Europea in generale e la Germania in particolare ; e 3) avverte gli yemeniti di non fidarsi di Biden, che nella sua campagna ha promesso di porre fine alla guerra dell’Arabia Saudita in Yemen ( https://bit.ly/3AUBVly ).

NATO Ucraina

Nel suo ampio saggio espone la sua genesi dei cento anni di guerra da quando il presidente democratico Woodrow Wilson, nel luglio del 1918 – 14 anni dopo che il libro di Sir Halford Mackinder, intervenne contro i bolscevichi, in quello che l’URSS stava diventando inviando “13 mila ( megasic !) soldati americani” per sostenere i russi bianchi , cioè gli zaristi, contro i russi rossi bolscevichi . Non poteva mancare l’intervento dell’impero britannico con più di 57mila ( megasici !) soldati e altri 5mila canadesi!

Springmann rivela i contatti dello spionaggio statunitense con i dissidenti dell’Ucraina –quando faceva parte dell’URSS– alla fine della seconda guerra mondiale, indipendentemente dal fatto che fossero nazisti. Ops ! _ Quindi espone l’Operazione Aerodinamica della CIA e la sua macchina di propaganda da New York attraverso la copertura della Prolog Research Corp. per il gruppo nazista Bandera/Lebed. La CIA ha successivamente trasferito i suoi agenti in Ucraina prima del colpo di stato del 2014 delle sue ben oliate ONG.

Cita il quotidiano globalista The Guardian , molto vicino a George Soros, che esultava per il fatto che la campagna statunitense fosse dietro le turbolenze a Kiev quando la rivoluzione arancione era “una creazione degli Stati Uniti, un esercizio sofisticato e brillantemente realizzato con il marchio occidentale e il loro marketing di massa ( https://bit.ly/3Bps6O2 )”. Secondo il regista Oliver Stone, si tratta della tecnica soft power chiamata Regime Change 101 .

Springmann mette a nudo la massiccia operazione di censura statunitense per nascondere “l’omicidio ( sic ) di 14.000 russi etnici nel Donbas” prima del 2022, quando la NATO si era espansa dal Baltico ai Balcani.

Con gli insegnamenti di Al Qaeda, il tragico comico Khazariano Zelensky ha creato la Legione Internazionale di Difesa Territoriale di 20.000 combattenti provenienti da 52 ( sic ) paesi, incluso Israele. E che diavolo ci fa Israele lì? La Russia non lo perdonerà.

Fonte: alfredojalife.com

Traduzione: Luciano Lago

r

1 Commento

Inserisci un Commento