"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Washington sta preparando un first strike nucleare sulla Russia. Siete pronti a morire ?

DI PAUL CRAIG ROBERTS

informationclearinghouse.info

“Cinquanta anni fa, le strade di Leningrado mi hanno insegnato una cosa: se una lotta è inevitabile, devi colpire per primo” – Vladimir Putin

In 1984 di Orwell, le notizie non conformi al Grande Fratello vengono gettate nel Buco della Memoria. Nella reale distopia in cui attualmente viviamo in America, le informazioni non vengono invece neanche riportate.

Il 26 aprile – 16 giorni fa – il Tenente Generale Viktor Poznihir, vicecapo della Direzione Operazioni Principali delle Forze Armate Russe, ha detto che il suo governo ritiene che Washington stia preparando un primo colpo nucleare sulla Russia.

Vedere qui:

https://www.rt.com/news/386276-us-missile-shield-russia-strike/

l Times-Gazette di Ashland, Ohio, è stato l’unico organo di stampa statunitense che ha segnalato questo annuncio allarmante.

Vedi: “Russia, China to mull joint response to US missile shield”
www.times-gazette.com
Russia, China to mull joint response to US missile shield The Russian military says it will cooperate with Beijing on minimizing a threat posed by the U.S.

Non ho trovato un singolo articolo che riportasse di un politico americano od europeo che abbia sollevato una voce di preoccupazione.

Nessuno a Washington ha chiamato Putin per dirgli che era tutto un errore, che gli Stati Uniti non stanno tramando contro la Russia, o per chiedergli come si possa disinnescare questa grave situazione.

Gli americani, miei lettori a parte, non ne sanno niente.

Nessun giornale  che riportasse di un politico americano od europeo che abbia sollevato una voce di preoccupazione.

Gli americani, miei lettori a parte, non ne sanno niente.

Mi sarei aspettato almeno che la CIA avrebbe diffuso negli organi ufficiali la storia che il generale Poznihir stava esprimendo il suo parere personale, niente da prendere seriamente. Ma a quanto pare gli americani e i loro vassalli europei non devono neanche sapere di questa accusa.

Come ho riportato qualche tempo fa e più recentemente nella mia rubrica sulla Corea del Nord, il governo cinese ha anche capito che gli Stati Uniti vogliono colpirla nuclearmente.

Da sole sia Russia che Cina possono distruggere gli U.S.A. Se agiscono insieme, la distruzione del paese sarebbe sicura. Per quale motivo idiota Washington le invita ad attaccarla per prima?

Neanche gli americani disinteressati sono così stupidi da pensare che i due paesi stiano fermi lì ad aspettare l’attacco nucleare dell’avversario.

Ho vissuto ogni fase della guerra fredda, ne ero parte in causa. Mai nella mia vita mi sono trovato nella situazione in cui due potenze nucleari erano convinte che una terza le avrebbe sorprese con un attacco nucleare.

Ho sostenuto Trump perché lui, a differenza di Hillary, ha detto che avrebbe normalizzato i rapporti con la Russia. Invece ha sollevato le tensioni, niente di più irresponsabile o pericoloso.

Attualmente ci troviamo nella situazione più pericolosa che io ricordi, e non c’è NÉ CONSAPEVOLEZZA NÉ DISCUSSIONE!

Com’è possibile? Putin sono anni che fa avvertimenti. Ha più volte detto ai media “presstitutes” occidentali che, con la loro disonestà, stanno spingendo il mondo alla guerra nucleare. Ha detto mille volte: “dò avvisi ma nessuno li ascolta”. “Come faccio a farvelo capire?”.

Forse gli idioti lo capiranno quando i funghi atomici appariranno sui cieli americani e l’Europa cesserà di esistere, cosa che avverrà di sicuro se, come richiesto dai vassalli ben pagati di Washington, continuerà lo scontro con la Russia.

Negli ultimi anni ho riportato la reazione del governo cinese ai piani di guerra degli Stati Uniti. I cinesi hanno mostrato come i loro sottomarini avrebbero distrutto la west coast e come i loro ICBM avrebbero finito il resto del paese.

Ho riportato tutto questo invano. Il Buco della Memoria non era necessario, visto che né Washington né i pressittuti né Internet l’hanno notato. È una cosa totalmente inaccettabile.

In America e nei suoi sottomessi stati vassalli europei, le informazioni non vengono neanche riportate, per cui non è neanche necessario nasconderle.

Se dici ad uno che vuoi ucciderlo, l’altro ti ucciderà per primo. Un governo, come quello che soggiorna a Washington, che dice a paesi potenti di essere sotto tiro, non ha alcun rispetto per la vita del popolo proprio o altrui.

Un governo del genere è il male assoluto, come pure le prostitute mediatiche degli altri paesi che gli vanno dietro contro i propri interessi.

Nonostante tutti i loro sforzi per credere diversamente, le dirigenze russe e cinesi hanno finalmente capito, ancorché in ritardo, che Washington lavora per Satana.

Ora la vedono come una questione di “o noi o loro”.

Paul Craig Roberts
Fonte: www.informationclearinghouse.info

Traduzione: Alejandro Sanchez

*

code

  1. Walter 7 mesi fa

    Secondo me non stanno preparando un first strike nucleare; stanno solo studiando questa possibilità che,al momento, è una impossibilità e molto probabilmente continuerà ad esserlo. Lo stesso vale per la Russia: non è in grado con un first strike di neutralizzare le difese e impedire un contrattacco da parte degli USA. Quindi, nessuno attaccherà per primo.
    Che la Cina, da sola, sia in grado di distruggere gli USA mi sembra poco realistico.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. mimmo 7 mesi fa

    Opinione personale.

    E’ la guerra nucleare che è poco realistica.Lo sanno bene tutti;ed il “primo colpo” è un bluff immane…
    i sistemi nucleari possono essere innescati e lanciati da mani umane,
    ma il seguito è solo una questione di reazioni più o meno automatiche…
    al primo lancio la risposta è certa, da Cina o Russia;
    il che significa che i danni arrivano anche in USA.
    Anche solo pensando alla serie di esplosioni in atmosfera causati dai missili difensivi, ed anche supposto che i sistemi
    neutralizzino tutti gli attacchi, quello che succederebbe dopo sarebbe “uguale” per tutti.

    Inverno nucleare per tutto il pianeta.Per anni.

    Durante la guerra fredda il presidente Mao dichiarò(secondo le informazioni di allora) che in una guerra
    nucleare la Cina avrebbe avuto il vantaggio del numero della popolazione che sarebbe sopravvissuta a tutti(un altro bluff).
    Oggi è chiaro che non si potrebbe salvare alcuno;
    nel lungo termine le conseguenze delle esplosioni nucleari sarebbero definitive per tutto il pianeta.
    Quindi?
    Dobbiamo avere paura di Satana in persona, o di un “deep state” alieno (mi viene da ridere)
    che abbiano interesse alla estinzione umana;

    gli USA stanno provando

    a far fuori la Russia così come fecero con l’URSS…con gli intrighi ed i complotti.

    Quello che conta è che “noi” si viva nell’incubo…perchè si diventa più malleabili.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Giorgio 7 mesi fa

      Ho interpellato il tavolino di Prodi che ha confermato che è tutto un bluff.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Pierino 7 mesi fa

    Ci saranno presto anche fagioli nucleari da 500 mg per una deterrenza personale… https://www.youtube.com/watch?v=rxlqnTzSDd4

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Anonimo 7 mesi fa

    E’ bello e confortante ragionare con logica e consapevolezza! Peccato che chi odia il genere umano ed i suoi lacchè, se ne freghi della logica e dei ragionamenti !
    Ormai, dopo aver abbondantemente letto ogni argomento sulle elite che dominano il mondo, bisognerebbe capire che non esiste logica in un cervello votato a Satana.
    Forse è mancata un’altra informazione importante riguardo la bacatura mentale di certe elite sioniste: il fatto che stanno acquistando terreni aperti ma ricchi di acqua, nel sud Argentina (Terra del Fuoco) ed in Australia, in vista di una possibile sopravvivenza a guerra nucleare..
    Forse questa notizia, che si può trovare nei siti che difendono la natura in Argentina e Cile, può far riflettere sulla “logica” di certe menti votate al male !
    Non intendo ora citare profezie che non si sa quando applicare, ma intendo solo far percepire la “logica” del male, che richiede il male fine a sè stesso, anche se non esiste prospettiva di vittoria.
    L’esempio più calzante è quello del criminale che , circondato, ammazza l’ostaggio o gli ostaggi che ha intorno.
    Che logica c’è ? E’ la logica del male, che sorpassa ampiamente le ciniche frasi sui tavolini “ballanti” di Prodi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Walter 7 mesi fa

      La logica c’è ed è quella del profitto. Nessuno vuole perdere i propri soldi e possedimenti e bruciare le proprie prospettive di crescita economica. La logica collettiva dei centri di potere si basa fondamentalmente su questo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. mimmo 7 mesi fa

        La logica del profitto è di per se stessa una logica del male.
        A meno che questo ultimo non sia ripartito con giustizia tra tutti gli esseri umani abitanti sul pianeta.
        Viceversa, si sterminano popoli interi pur di ingrossare i propri averi…esseri in cambio di averi…
        è una logica fine a se stessa, una logica espressa con il male peggiore contro i simili,
        altrimenti che se ne farebbe di tutta la sua ricchezza,
        per esempio, il “già con un piede nella fossa” Soros?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Walter 7 mesi fa

          In linea di principio sono d’accordo con te ma su un punto la penso diversamente: credo che la logiche individuali e quelle collettive siano diverse e difficilmente paragonabili: umane le prime, con possibili forti componenti irrazionali, sovrumane le seconde e generalmente indipendenti o poco influenzate dai sentimenti (buoni o cattivi che siano) e dalle irrazionalità individuali. Secondo il principio delle proprietà emergenti, le caratteristiche di una collettività (sistema) non sono la semplice somma delle caratteristiche degli individui (elementi del sistema) che la compongono. Un sistema ha un’identità e delle caratteristiche proprie, generate dalle sinergie e dagli antagonismi degli elementi che lo compongono. Così come le proprietà di una cellula non sono la semplice somma delle proprietà degli atomi e delle molecole che la compongono (gli atomi, per esempio, non si riproducono), le proprietà di un organismo non sono la semplice somma delle proprietà delle cellule che lo compongono (per esempio, le cellule non camminano e non pensano) e, per estensione, le proprietà di una collettività non sono la semplice somma delle proprietà degli individui che la compongono. Sono i cosiddetti “memi”, descritti da Richard Dawkins, che assumono una propria identità fino a diventare autonomi e incontrollabili.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. mimmo 7 mesi fa

            corretto e condivido…molto interessante la teoria dei memi,
            credo abbiano in comune qualcosa con il concetto di eggregore..

            Mi piace Non mi piace
        2. Walter 7 mesi fa

          Penso di si (mi riferisco al concetto di eggregore da te citato). Credo che l’esoterismo contenga intuizioni che la scienza non è (ancora) in grado di interpretare.
          Al quadro che ho descritto va aggiunto il fatto che le intelligenze artificiali stanno entrando nei processi decisionali, sottraendoli agli esseri umani. Il risultato è che l’uomo (compresi quelli più ricchi ed influenti) sta perdendo ogni controllo sull’evoluzione delle cose nei campi più importanti: economico, geopolitico e militare. Un soggetto (umano), per quanto ricco e influente, se agisce contro gli interessi e la politica del sistema a cui appartiene, viene neutralizzato, espulso, eliminato. Il “successo” di uno come Soros dipende prprio dal fatto che cerca di interpretare ed emulare una logica di sistema, auto-annullandosi come individuo. E lo ammette candidamente quando dice: “Quello che faccio, se non lo facessi io, lo farebbe qualcun altro”. E’ come dire: “sono solo un ingranaggio di un sistema che ha una propria logica e direzione”.

          Rispondi Mi piace Non mi piace