"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Washington sta aggravando la “crisi” per la guerra orchestrata in Ucraina

Ukrainan war

di Paul Craig Roberts

Nonostante la conclusione fatta  dai servizi segreti degli Stati Uniti, che non vi è alcuna prova del coinvolgimento russo nell’abbattimento dell’aereo della compagnia aerea malese con  tutte le vittime a bordo, Washington  sta aggravando la crisi e trascina il mondo verso la guerra.

Ventidue senatori statunitensi hanno introdotto nel 113 ° Congresso, in seconda sessione, un disegno di legge, n. S.2277, “Per prevenire ulteriori aggressioni russe verso l’Ucraina e altri stati sovrani in Europa e in Eurasia, e per altri scopi.” Il disegno di legge si trova presso il primo Comitato per le Relazioni Estere.

Si noti che prima di qualsiasi prova che attesti una qualsiasi aggressione russa, ci sono già 22 senatori schierati a favore della possibilità di prevenire ulteriori aggressioni russe .

Ad accompagnare questa  mossa preparatoria di propaganda per creare un quadro di riferimento per la guerra, calda o fredda con la Russia, il comandante generale della NATO, Philip Breedlove, ha annunciato il suo piano per una distribuzione massiccia dei mezzi militari in Europa orientale che consenta risposte di alleggerimento contro la Russia al fine di proteggere l’Europa dalla aggressione russa.

Non abbiamo ancora alcuna aggressione russa. Ripetere diverse volte fino a farla divenire reale.

L’esistenza di una  “aggressione russa” si presume, non è dimostrata. Né Breedlove né i senatori fanno alcun riferimento ai piani di guerra russi per un attacco contro l’Europa o altri paesi. Non ci sono riferimenti a prove di un piano russo e altri documenti, indicando una ideologia espansionista russa o una convinzione dichiarata da parte di Mosca che i russi siano “eccezionali, persone indispensabili”, con il diritto di esercitare egemonia sul mondo. Nessuna prova è stata presentata che la Russia abbia infiltrato i sistemi di comunicazione di tutto il mondo per scopi di spionaggio. Non vi è alcuna prova che Putin ha Obama o in private conversazioni cellulari delle figlie di Obama, o che la Russia abbia sottratto segreti aziendali degli Stati Uniti a favore di imprese russe.

Tuttavia, il comandante della NATO ed i senatori degli Stati Uniti vedono l’urgente necessità di creare capacità di guerra preventiva (blitzkrieg) per la NATO sulle frontiere della Russia.

Al  Senato il disegno di legge 2277 si compone di tre titoli: “Imprimere un nuovo impulso alla Nato Alliance”, “Prevenire ulteriore aggressione russa in Europa” e indurimento (hardering) verso l’ Ucraina e altri Stati europei ed eurasiatici contro l’aggressione russa” Chi pensate  che ha scritto questo disegno di legge.? Suggerimento: non sono stati i senatori o i loro staff.

Al Titolo I ci si occupa di rafforzare la posizione di forza degli Stati Uniti in Europa e in Eurasia e rafforzare l’alleanza della NATO, con l’accelerazione della costruzione del sistema ABM (anti-missili balistici) basi ai confini della Russia, in modo da degradare il deterrente nucleare strategico russo, e per fornire più risorse per La Polonia e per gli Stati baltici e rafforzare la cooperazione USA-tedesco sulle questioni di sicurezza globali, cioè, per accertarsi che l’esercito tedesco sia incorporato come parte integrante della forza militare dell’impero statunitense.

Il titolo II è di circa affrontare “l’aggressione russa in Europa”, con sanzioni e “sostegno alle organizzazioni della democrazia russa e della società civile”, finanziario e diplomatico che significa per pompare miliardi di dollari in ONG (organizzazioni non governative) che possano essere utilizzate per destabilizzare la Russia nello stesso modo in cui Washington ha usato le ONG e le ha finanziate in Ucraina per rovesciare il governo eletto. Per 20 anni la negligenza del governo russo ha permesso a Washington di organizzare una quinta colonna all’interno della Russia costituita   dalle varie organizzazioni “per i diritti umani”, “per la democrazia”, ecc..

Il Titolo III riguarda l’assistenza di intelligence per le forze armate dell’Ucraina  e, prevedendo che  l’Ucraina, la Georgia, la Moldova entrino in aggregazione alla NATO, accelerando le esportazioni di gas naturale dagli Stati Uniti, al fine di eliminare la dipendenza energetica europea e dell’ Eurasia  dalla Russia, con l’impedire il riconoscimento della Crimea come ancora una volta facente parte della Russia , ampliando  la propaganda( broadcasting  ) in aree russe, e ancora finanziando il “sostegno alla democrazia e ad organizzazioni della società civile nei paesi dell’ex Unione Sovietica”, che significa usare i soldi per sovvertire la Federazione russa.

Comunque la si guardi questo disegno di legge, comprende una dichiarazione di guerra. Inoltre, queste mosse provocatorie e costose sono presentate come necessarie per contrastare l’aggressione russa per la quale non esistono prove.

Come si può caratterizzare un disegno di legge che non è semplicemente sconsiderato, ma anche inutile e pericoloso, ma anche più orwelliano di Orwell? Sono aperto a suggerimenti.

L’Ucraina, nella sua forma attuale è uno stato astorico con confini artificiali. L’Ucraina attualmente si compone di una parte di quello che una volta era un’entità più grande oltre a ex province russe aggiunte dai leader sovietici ad una Ucraina che era una repubblica sovietica. Quando il crollo dell’Unione Sovietica e della Russia ha consentito l’indipendenza dell’Ucraina, sotto la pressione degli Stati Uniti, la Russia erroneamente ha permesso all’Ucraina di prendere con sé le ex province russe.

Quando Washington ha eseguito il suo colpo di stato a Kiev lo scorso anno, i russofobi che si sono installati al potere hanno iniziato ad assumere un atteggiamento minaccioso con parole e opere verso le popolazioni russe nella parte orientale e meridionale dell’Ucraina. La Crimea votato per riunirsi con la Russia e il risultato è stato accettato dalla Federazione russa. Questa riunificazione è stata gravemente travisata dalla propaganda occidentale. Quando altre ex province russe hanno votato allo stesso modo, il governo russo, smentendo la propaganda occidentale, non ha voluto accettare le loro richieste. Invece, il presidente russo Putin ha chiesto a Kiev e di elaborare un accordo per le ex province russe che avrebbe mantenuto le province entro l’Ucraina.

La giunta di Kiev ed il governo di Washington (sponsor di Kiev) non hanno ascoltato. Invece, Kiev ha lanciato attacchi militari contro le province autonomiste e stava conducendo bombardamenti sulle tali province al momento in cui l’aereo di linea malese è stato abbattuto.

Washington ed i suoi vassalli europei hanno sempre travisato la situazione in Ucraina e hanno negato la loro responsabilità per la violenza suscitata nel paese, invece indicando tutte le colpe sulla Russia. Ma non è la Russia quella che sta attuando i bombardamenti ed attaccando le province con truppe, carri armati e artiglieria. Proprio come sta avvenendo con l’attacco militare di Israele contro i civili palestinesi che non riesce a evocare critiche da Washington, per i governi europei e per i media occidentali, l’assalto di Kiev alle ex province russe non deve essere dichiarato e criticato. In effetti, sembra che pochi americani siano anche consapevoli del fatto che Kiev sta attaccando le aree civili delle province che vogliono tornare nel loro paese madre.

Le sanzioni dovrebbero essere imposte a Kiev, da cui la violenza militare ha origine. Invece, Kiev sta ricevendo un sostegno finanziario e militare dagli USA, dalla NATO e dalla UE, le sanzioni vengono proposte per la Russia che non è militarmente coinvolta nella situazione.

Quando lo scoppio della violenza contro le ex province russe è iniziato, la Duma russa ha votato Putin il potere di intervenire militarmente. Invece di usare questo potere, Putin ha chiesto che la Duma rescindesse tale  potere,  cosa che la Duma ha fatto. Putin ha preferito affrontare il problema a livello diplomatico in maniera ragionevole e non provocante.

Putin non ha ricevuto né rispetto né apprezzamento per voler favorire una risoluzione non-violenta della situazione  sfortunata situazione ucraina  creatasi con il colpo di stato di Washington contro un governo democraticamente eletto che era a solo pochi mesi di distanza dalla possibilità di eleggere un governo diverso.

Le sanzioni che Washington ha applicato, e quelle che Washington sta facendo pressione per far applicare ai suoi burattini europei, servono per inviare informazioni sbagliate a Kiev. Racconta Kiev che l’Occidente approva e incoraggia la determinazione di Kiev per risolvere le sue differenze con le ex province russe con la violenza piuttosto che con negoziato.

Questo significa che la guerra continuerà e che questo è chiaramente l’intento di Washington. Le ultime notizie sono che consiglieri militari statunitensi saranno presto in Ucraina per aiutare la conquista delle ex province russe che sono in rivolta.

La natura prostituita dei media occidentali assicura che la maggior parte delle popolazioni americane ed europee resterà nella morsa di propaganda anti-russa di Washington.

Ad un certo punto il governo russo dovrà affrontare il fatto che non ha “partner occidentali.” La Russia ha nemici occidentali che vengono organizzati per isolare la Russia, per ferire la Russia economicamente e diplomaticamente, per circondare la Russia militarmente, per destabilizzare la Russia ricorrendo alle ONG finanziate dagli americani per proteste di piazza,  in assenza di un colpo di stato che installi un burattino americano a Mosca o per attaccare la Russia con armi nucleari.

Io rispetto la dipendenza di Putin sulla diplomazia e buona volontà al posto della forza. Il problema con l’approccio di Putin è che Washington non ha buona volontà, quindi non c’è reciprocità.

Washington ha un ordine del giorno. L’Europa si compone di nazioni vassalle, e queste nazioni sono senza leader capaci di liberarsi del giogo di Washington.

Spero che mi sbagli, ma credo che Putin ha fatto male i conti. Se Putin avesse accettato dalle ex province russe le richieste di riunirsi con la Russia,

il conflitto in Ucraina sarebbe finito.  Sono certo che l’Europa non avrebbe aderito ad una invasione promossa da Washington  con lo scopo di recuperare per l’Ucraina ex province della Russia stessa.

Quando Washington dice che Putin è responsabile per l’abbattimento dell’aereo di linea della Malesia, Washington è fuori della realtà in un modo che non si sospetta. Putin aveva completato il compito iniziato con Crimea che è riunita nelle province russe con la Russia, non ci sarebbe stata nessuna guerra in cui un aereo di linea avrebbe potuto essere abbattuto, per caso o come un complotto per demonizzare Russia. L’Ucraina non ha alcuna capacità di affrontare militarmente la Russia e non ha avuto alternative ad accettare la riunificazione dei territori russi.

L’Europa avrebbe assistito ad una decisione russa definitiva ed avrebbe messo una grande distanza tra sé e la provocante agenda di Washington. Questa risposta europea avrebbe precluso la capacità di Washington di aumentare gradualmente la crisi ruotando gradualmente la temperatura più alta, senza il salto della rana europea fuori dalla pentola.

Nei suoi rapporti con Washington l’Europa è cresciuta abituata all’efficacia di sanzioni, minacce e coercizioni. Le Nazioni vassalle sono assuefatte all’ impotenza della diplomazia. Gli Europei vedono la diplomazia come la carta debole svolta dalla parte debole. E, naturalmente, tutti gli europei vogliono soldi, che le stampa dei dollari di Washington non provvede.

Russia e Cina sono svantaggiati nel loro conflitto con Washington. Russia e Cina sono emersi dalla tirannia. La gente in entrambi i paesi sono state influenzate dalla American propaganda di guerra fredda. Entrambi i paesi sono persone istruite che pensano che l’America possiede la libertà, la democrazia, la giustizia, la libertà civile, benessere economico ed è un amico accogliente di altri paesi che vogliono la stessa cosa.

Questa è un’illusione pericolosa. Washington ha un ordine del giorno. Washington ha messo in atto uno stato di polizia per reprimere la propria popolazione, e Washington crede che la storia ha trasmesso il diritto di Washington di esercitare egemonia sul mondo. L’anno scorso il presidente Obama ha dichiarato al mondo che lui crede sinceramente che l’America sia la nazione eccezionale dalla cui leadership il mondo dipende.

In altre parole, tutti gli altri paesi e popoli sono non eccezionali. Le loro voci non sono importanti. Le loro aspirazioni sono meglio servite dalla leadership di Washington. Coloro che sono in disaccordo-Russia, la Cina, l’Iran, e la nuova entità ISIL-sono considerati da Washington come ostacoli alla fine della storia. Tutto ciò, che sia un’idea o un paese, se risulta conforme al sistema di Washington è nel modo di finalità della Storia e deve essere eseguito come definito.

Alla fine del 18 ° e l’inizio del 19 ° secolo l’Europa ha affrontato la determinazione avutasi con la Rivoluzione francese di imporre Libertà, Uguaglianza, Fraternità sull’Europa. Oggi l’ambizione di Washington è più grande. L’ambizione è quella di imporre l’egemonia di Washington sul mondo intero.

A meno che Russia e Cina lo sostengano, questo significa guerra.

Fonte: Global Research

Trduzione: Luciano Lago

 

*

code

  1. Idea3online 2 anni fa

    Gli eventi purtroppo sono diretti verso uno scontro più ampio. Il Regno del Nord con a capo gli USA desiderano uno scontro, vogliono aggredire la Russia con la classica strategia, tiro la pietra e nascondo la mano……è così palese l’infantilismo dei Re della Terra che solo in questi momenti percepiamo che il loro unico desiderio di potere sulle risorse del Creato anima le loro azioni, le stesse vestite da giacca e cravatta solo per non far apparire la vera natura ossessiva di possedere il mondo. Nessun potere è conseguenza della capacità intellettiva se non la stessa intelligenza al servizio della Violenza, tale che la sola violenza senza intelligenza è inferiore in potenza, ed ecco la retorica, il cinismo utili allo scopo, la violenza intelligente può essere solo tramite la retorica non percepita dalle masse. Il vecchio generale era tale, un uomo di guerra percepito come tale senza dubbio, oggi lo stesso uomo indossa una giacca e una cravatta ed il popolo pensa lo stesso uomo di guerra essere un amico della pace.

    La Russia non è da meno, certo è meno potente degli Stati Uniti, ma è tanto capace e in arte che da Costantinopoli a Mosca si trasferì l’eredità millenaria, la Russia non è un nemico facile da vincere, non verrà mai vinto, certo gli Stati Uniti sono più potenti ma la Russia che guida il Regno del Sud strapperà la supremazia all’Occidente non diventando lei stessa prima, ma il mondo verrà diviso in due Blocchi definitivamente, anche se lo stesso è stato sempre diviso prima in 4 e dopo in 2 dopo la morte di Alessandro Magno.

    La Russia sarà costretta ad intervenire in Ucraina, ha vinto il maggior numero di medaglie alle olimpiadi, ha vinto la Crimea, la sua ascesa se è Profetica sarà inarrestabile.

    http://www.idea3online.it/newsidea3/Profeta%20Daniele%20capitolo%2011.pdf

    Rispondi Mi piace Non mi piace