"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Un deputato israeliano denuncia: Israele appoggia i terroristi del Fronte Al Nusra

Un deputato del Parlamento israeliano ha rivelato in una intervista che il regime di Tel Aviv appoggia i gruppi takfiri che combattono contro il Governo del presidente siriano, Bashar al-Assad.
Akram Hason, un legislatore israeliano, in una intervista concessa al canale 2 israeliano ha ammesso, questo Lunedì, che le forze armate di israele non soltanto non aiutano la popolazione  drusa siriana, bloccata  in mezzo al conflitto armato, ma stanno anche cooperando con il gruppo terorrista Fath al-Sham (antico Fronte Al-Nusra) che combatte contro il Governo siriano.

Inoltre ha accusato Israele di essere responsabile dei danni causati alla popolazione drusa che vive nelle alture del Golan siriano. “Le forze armate israeliane bombardano gli obiettivi dell’Esercito siriano, cosa che permette al gruppo al Nusra di prendere le terre dei drusi siriani”, ha denunciato Hason.

Il membro del partito Kulanu ha riconosciuto che “Non è alcun segreto che l’Esercito israeliano stia cooperando con il Fronte Al Nusra”.
Inoltre, nei messaggi pubblicati la Domenica su Facebook, Hason ha affermato che la recente escalation di attacchi israeliani contro le posizioni dell’Esercito siriano sul Golan è stata diretta a spianare il percorso per Fath al-Sham per far prendere a questo più terre.

Deputato israeliano Akram Hason
Deputato israeliano Akram Hason

Il regime di Israele, come è chiaro, cerca l’instabilità del Medio Oriente per soddisfare i suoi interessi nella regione, secondo quanto affermato dalla consigliera politica del presidente siriano.

Le alture del Golan siriane, occupate da Israele dal 1967, sono scenario di tensione dall’inizio della crisi siriana nel 2011. Non è la prima volta che il regime israeliano viola lo spazio aereo siriano per portare a compimento i bombardamenti con la sua aviazione.

Questi attacchi, secondo gli analisti, sono diretti a debilitare l’Esercito siriano, visto che ci sono evidenze della cooperazione tra il regime israeliano ed i gruppi terroristi, come Fath al-Sham.

Lo stesso Benyamin Netanyahu era stato fotografato l’anno scorso mentre visitava i teroristi ricoverati in un ospedale israeliano. Il regime di Israele, come scritto dal quotidiano locale Yediot Aharonot, ha informato che sono stati spesi 10 milioni di dollari nei servizi di assistenza medica forniti ai terroristi che sono rimasti feriti negli scontri con l’Esercito siriano.

Fonte: Haaretz

Traduzione e sintesi: Manuel de Silva

*

code