"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Ultim’Ora. Il turco Erdogan viene deposto dai suoi stessi militari: Colpo di Stato in corso

Arrivano notizie da Ankara secondo le quali caccia dell’aviazione turca stanno sorvolando il palazzo Presidenziale mentre sono stati chiusi i ponti sul Bosforo ed il Fatih Sultan Mehmet.
Altre informazioni sostengono che l’Esercito stia disarmando le forze di polizia ad Ankara e  carri armati hanno circondato  il palazzo di Governo.
Il primo ministro turco Binali Yildirim ha dichiarato ufficialmente che un gruppo nelle Forze Armate sta tentando un Colpo di Stato.
Le notizie sono confuse ma sembra certo che i militari vogliano spodestare Erdogan e chiedergli il conto della grave situazioni di caos e guerrra civile in cui la sua gestione ha fatto precipitare il paese con la sua politica avventuristica.
La premier tedesca Angela Merkel sembra stia tentando di rintracciare il suo alleato ed amico  Erdogan ed avvisarlo del pericolo.  Il turco aveva appena ricevuto i miliardi dall’Unione Europea. Non si sa se la Merkel gli abbia offerto ospitalità in Germania, a patto di restituire il denaro ricevuto. In Germania  vivono molte decine di migliaia di turchi. I responsabili dell’Unione Europea hanno manifestato “preoccupazione”.

Fonti Varie (Hispan TV – RT Actualidad )

*

code

  1. Idea3online 11 mesi fa

    Pace fatta con Israele, Russia ed in corso con la Siria. Per questi accordi amichevoli l’Elite gli ha inviato l’estratto conto. Ancora non abbiamo capito che stiamo dentro il cuore della guerra globale. Appena Russia e Cina sentiranno il fiato sul collo basterà solo un soffio di vento o la goccia che farà traboccare il vaso di Pandora.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. arcangelo 11 mesi fa

      secondo me sottovaluti la russia e la cina …. sempre che non facciano parte dello stesso NWO..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Idea3online 11 mesi fa

    Cameron era stato chiaro, aveva avvisato i colleghi, la BREXIT è la fine della Pax Americana, come si legge:

    La locuzione pax americana si vuole indicare il periodo di pace in occidente iniziato alla fine della seconda guerra mondiale e che dura ancora oggi…

    La BREXIT è l’inizio, hanno dato l’OK agli accordi ed alle alleanze militari. Dopo la BREXIT il gioco è nella mani della Diplomazia Militare, e non più a quella Politica.

    Godiamoci il mondo che conosciamo per qualche anno ancora, dopo l’unica speranza sarà Gesù Cristo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. arcangelo 11 mesi fa

      io dietro la pax americana come la definisci, vedo sempre la lunga ombra dell’Inghilterra (e non gran bretagna) … forse perchè semplicemente è sempre lei a capo di quello che era (o forse ancora è visto che i neocon sono sempre più sulla breccia) del “the commonwealth” …. alla fine se gli stati uniti hanno imposto la loro economia al mondo dopo l’ultima guerra mondiale, dietro c’è e c’è sempre stata la longa manus inglese e sempre ci sarà …. la brexit secondo me ha un valore diverso, un cambio di geo-politica, forse più semplicemente un diverso modo di porsi lo stesso problema. l’immaturità di un sistema geo-politico che oltre le mire colonialiste non sa porre altri limiti all’incoscienza e che ancora una volta debba rimandare il dominio diretto del continente europa per l’eccessiva instabilità dello scacchiere internazionale

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Anna 11 mesi fa

        Concordo con Arcangelo!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Paolo 11 mesi fa

    Non so, lo dico a caldo…potrebbe essere il cambiamento politico di Erdogan e la relazione con la Russia. Mi sa che a creare il caos ci siano i soliti noti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. arcangelo 11 mesi fa

    La fine di Erdogan, in questo momento la vedo come la vera fine dell’ISIL e dell’ingerenza diretta anglo-americane sulla regione. una epurazione d’obbligo dopo il fallimento di quello che erdogan stesso rappresenta con l’appoggio incondizionato all’ISIS ..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Anna 11 mesi fa

    Sono estremamente preoccupata per gli avvenimenti degli ultimi due giorni.
    Scusate se lo dico, ma nuotiamo in un mare di m****!!
    D’istinto direi che la situazione turca puzza… Erdogan da diversi mesi non era più gradito ai padroni americani, per di più dopo la propensione pacificatrice verso i rapporti con la Russia.
    Il sultano 2.0 ha tirato troppo la corda, in un vero e proprio delirio d’onnipotenza dittatoriale, forte dell’appoggio Usa-Nato. Dopo l’abbandono di tal “amico”, s’è sentito con l’acqua alla gola ed ha giocato la sua ultima carta, le scuse a Putin. Ma l’antico amico, che amico in realtà non è mai stato (bensì subdolo padrone), ora esige il conto.
    Siamo stati catapultati in “1984”… La realtà supera l’immaginazione!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Idea3online 11 mesi fa

      E’ normale che i due eventi, Francia e Turchia sono collegati. Il colpo di stato in Turchia se non gradito ad alcuni Stati Europei, oltre a fare silenzio non possono fare niente. Sono stati avvisati. Gli equilibri possono farli cambiare in Turchia solo Russia, Cina se trovano l’accordo con Israele e l’Iran.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. nessuno 11 mesi fa

        Ovvio che il Turco non serve più a nulla, anzi da quando ha fatto(?) pace o si è
        avvicinato ad Israele e alla Russia con evidente intenzione di rinuncia sulle mire
        espansionistiche in Siria, il personaggio diventa scomodo, penso che quando la
        sua amica merkel gli ha negato il permesso di atterrare abbia capito quanto stronzo
        sia stato, l’exsultano avrå modo di meditare e rendersi conto che quando giochi
        con i serpenti prima o poi ti mordono, non provo alcuna pena, ha solo quello che
        si merita…?.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Anna 11 mesi fa

    Chissà cosa sarebbe stato peggio… Un governo golpista militare oppure Erdogan… I turchi di certo non l’hanno capito.
    Purtroppo adesso per loro non vedo nulla di buono a seguito di tale tentativo…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. nessuno 11 mesi fa

      Francamente non ci capisco tanto, qualcosa mi sfugge, questo tentativo alla luce
      dei dettagli non aveva nessuna possibilità di riuscire, i golpisti (4gatti), avevano
      tutti contro persino la grande maggioranza dell’esercito, mi chiedo: perchè?
      Cosa bolle in pentola?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Anna 11 mesi fa

        Detto a istinto: può essere un atto conosciuto e poi strumentalizzato da parte di Erdogan per recuperare consenso nel suo paese?

        Rispondi Mi piace Non mi piace