"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Tunisia: ostaggi e vittime in assalto al parlamento e al museo del Bardo

Turisti bloccati a Tunisi

Uno scontro a fuoco è in corso a Tunisi nei pressi dell’edificio che ospita il Parlamento: secondo il ministero dell’Interno, due uomini armati hanno preso d’assalto l’edificio del Parlamento e dell’adiacente museo del Brado.

Le forze di sicurezza tunisine si sono schierate a circondare l’edificio del museo, dove gli uomini armati stanno tenendo in ostaggio alcuni turisti. Il ministero ha inoltre confermato la morte di 7 turisti e un tunisino.

Il ministero degli Interni ha comunicato che è in corso un processo per la liberazione degli ostaggi.

Dalle poche informazioni pervenute, si è appreso che i turisti sono di nazionalità francese, italiana e spagnola.

Era facile prevedere che il contagio del terrorismo dei gruppi takfiri  (di ispirazione wahabita e salafita) sarebbe arrivato anche in Tunisia, probabilmente importato dalla Libia dove in questo momento regna il caos e la guerra fra bande. Diversi analisti avevano previsto qualche possibile tentativo di destabilizzazione del paese arabo,  il più vicino alle coste della Sicilia.

Fonte: Arabpress

Nella foto: turisti europei bloccati in una sala del museo di Tunisi

*

code

  1. vincenzo 2 anni fa

    no, mi pare lampante la firma del mossad, e le ragioni sono le stesse di Copenaghen, Parigi, etc. tec.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Luciano Lago 2 anni fa

      Aspettiamo di verificare esattamente quanto accaduto ma anche io nutro forti sospetti. Si sapeva già da tempo che questo paese era nel mirino delle strategie di destabilizzazione e bisogna considerare che il governo della Tunisia si trovava già da tempo in rotta di collisione con l’Amministrazione USA e con Israele.Sarà forse una coincidenza?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Piero61 2 anni fa

        …nulla accade per caso…
        saluti
        Piero e famiglia

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Idea3online 2 anni fa

    1) La Russia offre il suo aiuto al Venezuela
    2) Il Papa è tentato a chiedere aiuto alla Russia….

    http://www.ilgiornale.it/news/politica/papa-si-allea-putin-proteggere-i-cristiani-1105923.html

    3) Tsipras è tentato di trattare con Mosca, tra pochi giorni incontrerà Putin

    4) L’accordo tra Cipro e la Russia
    5)Tra l’Egitto e la Russia
    6) Lo Yemen è caduto verso gli sciiti iraniani
    7) L’Ucraina ha chiuso accordi di fornitura di armi con 11 paesi europei
    8) Sistema ISIS

    Solo uno sciocco non è in grado di capire che si è diretti verso una guerra globale.

    Gli USA controllano i Paesi del Mediterraneo, Spagna, Grecia e Italia sono sorvegliati speciali. Adesso la Russia è a Cipro, in Egitto, Putin aveva fatto un tentativo per rafforzare la posizione della Russia sia in Libia che in Italia, ma abbiamo visto la fine fatta da Gheddafi, e la detronizzazione di Berlusconi. Alla Russia non è stato permesso di entrare sia in Italia che in Libia. Ma la Russia adesso ha buoni rapporti con la Grecia ancora più strategica dell’Italia.

    In passato gli USA per evitare una alleanza tra Russia-Libia-Italia hanno fatto tutto quello che conosciamo, adesso tramite l’ISIS stanno avvertendo tutta l’Europa, soprattutto l’Italia. Il significato dell’ISIS in Libia e Tunisia è: cari paesi europei, cara Italia, caro Vaticano, non date confidenza alla Russia.

    Se ultimamente gli ideatori dell’ISIS hanno permesso alla SISTEMA di arrivare sino in Tunisia significa che in Italia ci sono poteri che sono tentati a fare accordi con la Russia, oppure a non ubbidire totalmente agli USA.
    Questi avvertimenti sono capiti perfettamente, adesso tutti percepiscono che un avvicinamento alla Russia causerà problemi seri all’Italia. Se LORO volessero, l’ISIS potrebbe arrivare in Italia in poche settimane. Gli USA non permetteranno mai all’Italia di avere una politica estera autonoma.

    Se la Grecia adotterà una politica estera autonoma la Russia sarà presente nel Mediterraneo, e di conseguenza l’ISIS verrà rafforzato per tenere sotto controllo l’Europa.

    La forza degli USA sono i dollari, sono accettati da tutti ed in tutto il pianeta, i dollari stamparli costa quasi niente, ma l’uso può offrire un successo sia nel bene che nel male. Se la Russia volesse creare un SISTEMA tipo l’ISIS, avrebbe difficoltà tali da non poterlo mai applicare, tutti quei soldati come poterli pagare? Con Rubli? Nessun SISTEMA può essere costruito con i Rubli moneta ancora non globale, la Russia non troverebbe soldati arabi tipo l’ISIS. Al contrario gli USA possono stampare valigie, vagoni di dollari per pagare i soldati, uomini disoccupati, questi è facile convincerli perchè il dollaro è moneta universale.
    La Russia non attaccherà mai nessuna Nazione perchè non ha il denaro di riserva internazionale e la voglia, mentre gli USA avendo dollari hanno il desiderio di conquistare il Pianeta, hanno i soldi è pensano di poter acquistare tutto. Avere potuto creare l’ISIS è solo grazie ai dollari, che per stamparli costa pochissimo, datemi una leva è solleverò l’Islam contro l’Europa.

    Gli USA temono alla Russia perchè i russi sono una nazione guerriera, popolo nazionalista, gli USA sono consapevoli che non vinceranno mai la Russia, sia Alessandro Magno, Giulio Cesare furono impediti in Oriente, oltre quel limite non è possibile andare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace