"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Tamburi di guerra in Ucraina

Missili contro la Russia

di Eric Zuesse

Lo scorso sabato, 13 Dicembre, i media russi hanno informato che il presidente statunitense Barack Obama, evidentemente non può aspettare oltre per firmare l’autorizzazione del Congresso per “iniziare la guerra contro la Russia” (che già è stata approvata in forma di progetto da un 98% dei componenti della Camera e dal 100% dei membri del Senato degli Stati Uniti, sotto forma di “presunti aiuti” all’Ucraina), oltre al fatto che che già si stanno fornendo equipaggiamenti militari all’Ucraina per il loro utilizzo contro i separatisti russi dell’Est Ucraina che il governo di Kiev cerca di eliminare.

Mikhail Emelyanov, un parlamentare russo (nella foto sotto),  era stato citato il Sabato mentre dichiarava che “non possiamo noi rimanercene tranquillamente a guardare mentre gli USA forniscono le armi letali più moderne all’Ucraina. In questo senso, non dobbiamo sembrare deboli. La situazione è molto allarmante. A giudicare dalle intenzioni degli Stati Uniti, sembra che vogliano trasformare l’Ucraina in una piattaforma di guerra contro la Russia”.

Il popolare sito web russo “Coronel Cassad”, ha informato che gli aereoporti ucraini di Zaporozyhe, Kharkov e Dbepropetrovsk sono stati misteriosamente chiusi per il resto del traffico lo scorso sabato 13 e il motivo era che si stava procedendo allo scarico degli armamenti inviati dagli USA.

In concreto, questo sito web informa che, a Zaporozyhem, “uno dei lavoratori dell’aeroporto ha riferito che l’aeroporto doveva essere preparato per ricevere aerei militari con equipaggiamento, nello stesso modo anche gli aeroporti di Kharkov e di Dnepropetrovsk saranno utilizzati. Naturalmente tutti gli equipaggiamenti e le armi provengono dagli USA.

Mikhey Elianov

Nei prossimi giorni si prevede che il traffico civile nei tre aereoporti si vedrà ridotto con il fine di scaricare i materiali di provenienza dagli USA.
Nello scorso Sabato anche il blog fortruss.blogspot ha informato che, “In questo momento, nell’aeroporto di Zaporozhye si stanno scaricando numerose casse da due aerei da trasporto degli USA. In accordo con altre informazioni aggiuntive, si aspetta l’arrivo ancora di altri due aerei da trasporto”.

Chi pagherà la fattura?

Il governo USA cercherà di giustificare queste spedizioni chiamandoli “aiuti al popolo dell’Ucraina”.
Tuttavia la triste realtà è che l’Ucraina non potrà mai restituire gli aiuti ed i prestiti che riceve.

Come sostiene Forbes, “Il Hryvnia, la valuta dell’Ucraina, è stata la peggiore valuta del mondo nel 2014, dato che ha perso il 91,5% del suo valore nel corso dell’anno. L’unica ragione per cui il paese non è imploso totalmente è per aver ricevuto il pacchetto di 18 mila milioni di dollari dell’aiuto del FMI e i 9 mila milioni di dollari di aiuto agiuntivo promesso dagli USA e dalla UE.

L’11 di Dicembre, il nuovo Ministro dello Sviluppo Economico dell’Ucriana ha ammesso: ” in generale lo Stato si trova in bancarotta”. Pertanto gli USA ed i contribuenti europei stanno finanziando tutti questi “prestiti” all’Ucraina che mai saranno restituiti.

In realtà si tratta di donazioni invece che prestiti  perchè  l’Ucraina già si trovava indebitata per migliaia di milioni di dollari, incluso già prima dell’intervento occidentale e nessuno di questi debiti aggiuntivi potrà mai essere restituito.
L’investimento degli USA in Ucraina, quindi è un “investimento in cadaveri”.

L’autentica verità è che Washington non vuole aiutare il popolo dell’Ucraina; si sta soltanto utilizzando l’Ucraina come piattaforma di lancio per la Terza Guerra Mondiale contro la Russia.
Fonte: Washingtonsblog.com

Traduzione: Luciano Lago

*

code

  1. Alessandro 2 anni fa

    Se voi sapeste tutte queste cose considerereste l’opzione di fare approvvigionamenti di cibo?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ares 2 anni fa

      Quanto durerebbero ? La guerra ha una data di inizio ma non si conosce la fine, non credo in una guerra lampo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Luciano Lago 2 anni fa

        Difficile fare una previsione. Il tentativo sarà quello degli USA di coinvolgere la Russia in una guerra in Ucraina per farla impantanare in un conflitto alle porte di casa. La Russia non potrà abbandonare gli 8 milioni di russi dell’Est Ucraina ma, fiutato il pericolo, potrebbe reagire con più forze e di allargherebbe il conflitto, coinvolgendo i membri della NATO come i paesi baltici e la Polonia. A quel punto la NATO entrerebbe in gioco con tutte le sue forze e inevitabilmente diventerebbe un conflitto mondiale con uso di armi atomiche. Siamo nelle mani di una cricca di psicopatici che siedono a Washington alla Casa Bianca ed al Congresso.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Alessandro 2 anni fa

        Infatti, 3-6 mesi sono già troppi. Avere una campagna con le dovute precauzioni da seguire, come forte recinzioni, distanza dalle città, sarebbe da preferire

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Luciano Lago 2 anni fa

      Per quello che mi riguarda, pur non volendo fare dell’allarmismo, non soltanto farei scorte di cibo ma mi preoccuperei di disporre di un qualche rifugio sotterraneo (una cantina o meglio un tunnel della Metro) a portata di mano. La situazione sta diventando molto pericolosa ed abbiamo purtroppo 113 basi militari USA in Italia, possibili obiettivi di una guerra tattica, fra cui alcune dove sono immagazzinate armi nucleari tattiche (Vicenza, Camp Derby a Pisa, Sigonella sono quelle sicure). Vedi: http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2013/01/italia-deposito-di-armi-nucleari.html

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Alessandro 2 anni fa

        Assolutamente sì, ma voi vi immaginate un Renzi o un qualsiasi Capo del Governo Italiano annunciare un conflitto su larga scala per la nostra Italia? Sarebbe interessante sapere come darebbero la notizia, secondo me in diretta nazionale, ma quali parole e quali spiegazioni…………….

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Jean 2 anni fa

    Vorrei solo fare una breve riflessione, non ci sarebbe da mettere in conto qualche rivolta armata interna all’Europa, magari in una nazione a caso…. la Francia… per poi seguire a ruota, va bene che siamo tutti alleati e che facciamo parte di un patto, ma ad eliminare un governo per metterne un altro a volte si fa presto, anzi, molto presto, quando le cose non vanno come vorrebbero un certo numero di persone “consistenti”

    Saluti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. mimmo 2 anni fa

      la penso come te…la terza guerra mondiale sarà una guerra di popoli contro i potenti ed i loro cani da guardia…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Alessandro 2 anni fa

    Buonasera, caspita, non sapevo di ricevere tanti commenti per la mia domanda un po’ provocatoria

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Idea3online 2 anni fa

    La situazione dopo il calo del prezzo del petrolio e l’attacco speculativo al rublo determina una dichiarazione di guerra alla Russia, nelle prossime ore e giorni la Russia risponderà in modo simmetrico, probabilmente attaccherà il dollaro e creerà i presupposti per spingere al rialzo il prezzo dei metalli preziosi. E’ iniziata la fase fredda della Terza Guerra Mondiale. Essere stata attaccata in modo tale conferma come è stato sempre sostenuto che gli USA sono più potenti della Russia, adesso quale sarà la prossima mossa della Russia? Sicuramente colpirà qualche colonna dell’architettura globale finanziaria. Se la risposta ci sarà sarà nelle prossime ore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. vedran 2 anni fa

    La Russia si fa alleato l’Iran e chiude lo stretto Hormuz chiudendo di fatto i rubinetti del petrolio a tutta l’europa.
    oppure
    La Russi sequestra in via temporanea o definitiva ,tutte le aziende estere che risiedono ne territorio russo in risposta all’agressione occidentale.

    La risposta dell’occidente sarà o una riunione di emergenza con l’occidente e i rapresentanti della russia per calamare le acque oppure dichiarazione di guerra.

    Rispondi Mi piace Non mi piace