"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Stampa tedesca: L’Ue non avrebbe dovuto vendere l’anima alla Turchia

Dopo che l’Unione Europea ha chiesto aiuto alla Turchia per risolvere la crisi dei rifugiati, non ha più avuto libertà di scelta: ora è costretta a stare a guardare come Ankara decide il suo destino. Lo scrive Handelsblatt.

A dire il vero, sostiene la pubblicazione, l’unica soluzione che offre la Turchia in questo momento è lo scambio dei rifugiati. Prima Ankara rinvierà tutti i migranti clandestini che cercano di entrare nell’Ue via mare, sul loro territorio, e poi trasferirà tutti i rifugiati siriani registrati in Europa, creando per loro la via legale della salvezza.

Tuttavia, perfino per questo semplice affare Ankara ha avanzato non poche richieste a Bruxelles: oltre alla compensazione monetaria loro prevedono il regime di non obbligatorietà del visto, e a lungo termine anche l’adesione del paese all’Unione Europea. Sullo sfondo degli eventi che avvengono all’interno dello stesso paese, queste condizioni sono per il momento ineseguibili per l’Ue. I collegamenti di Ankara con il Daesh, la guerra civile con i curdi e la violazione della libertà di stampa per molto tempo hanno distrutto le illusioni degli europei verso la Turchia.

Contestazione alla Merkel
Contestazione alla Merkel

Ma ora che l’Unione Europea è arrivata a tanto, non può tornare indietro. Il presidente turco Recep Erdogan ha messo in chiaro che se l’Europa non soddisfa le sue condizioni, farà di tutto per peggiorare la situazione. Così Erdogan ha più volte minacciato di aumentare il flusso di rifugiati verso l’Europa, dirigendo gli autobus con i profughi direttamente alle frontiere dell’Ue. Bruxelles non può correggere il suo errore, ma almeno dovrebbe imparare una lezione da esso.

«L’Europa dovrebbe eliminare completamente l’adesione della Turchia all’UE, e mai più fare affidamento sul suo aiuto», conclude l’autore.

Tratto da Pars Today

*

code