"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Siria: Non erano foto di Aleppo, era Gaza bombardata da Israele

“The French delegation at the UN yesterday posted a picture of Israeli destruction of Gaza and said it was from Aleppo: they later deleted their tweet”.

Questo falso d’autore risale allo scorso  Agosto ma non l’ha eseguito un media qualsiasi, o uno dei tanti dediti al meretricio informativo. No, si tratta di un “falso d’autore” opera della missione diplomatica della Francia presso l’ONU, che lo spacciava come distruzione di due ospedali di Aleppo-est bombardati. Poi la Francia ha ritirato il suo tweet (qui).
Il misfatto era stato compiuto a Gaza -non Aleppo- e le bombe erano state lanciate da aerei di Israele, non della Russia nè della Siria.

Perchè tanta necesssità di mentire in modo così grossolano? Forse è una compulsiva inclinazione a “farsi gradire” dal Pentagono, in ogni caso rivela il livello discendente raggiunto dalla Francia pilotata da un Hollande, sempre più confuso, solerte e senza mappa.

Da parte sua, John Kerry prende la palla al balzo e dichiara: “ieri sera, il regime siriano ha attaccato un altro ospedale, morte 20 persone e 100 feriti…. La Russia e il regime (siriano NdR) devono dare più di una spegazione al mondo sulle ragioni dei loro attacchi incessanti agli ospedali…”

Montatura della propaganda di guerra
Montatura della propaganda di guerra

Prove? Nessuna agenzia ha segnalato il fantomatico evento. C’è solo la parola di Kerry, il tweet cancellato affannosamente dalla Francia. La menzogna è indispensabile per l’accelerazione bellicosa del Pentagono contro la Russia, nuovo “male assoluto” del tribalismo finanziario.

Pubblicato da Selvas.org

*

code

  1. Eugenio Orso 8 mesi fa

    Non mi stupisco dei falsi fotografici che accompagnano le menzogne propagandistiche dell’Asse del Male. In tutto l’occidente narcotizzato la disinformazione regna sovrana e s’avanza una realtà virtuale che sommerge il mondo reale …
    Meno drammaticamente e più pagliaccescamente, ricordo che nel 2013, in Italia e in occasione della campagna elettorale per le politiche, il piddì, allora guidato dal fallito Bersani, ha osato fare un comizio per contrastare la piazza grillina e, per far vedere che il comizio ha avuto successo, ha diffuso le immagini di un vecchio comizio abbastanza partecipato, ai tempi dell’elezione di Pisapia a sindaco di Milano.

    Cari saluti

    Rispondi Mi piace Non mi piace