"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Rivista americana di geopolitica spiega perchè l’esercito USA “cade a pezzi”

Paul J. Richards

L’esercito americano sta cadendo a pezzi per una serie di problemi che i generali preferiscono ignorare, scrive l’editorialista della rivista The National Interest Douglas Macgregor, esperto di storia militare e di questioni di difesa e in passato colonnello dell’esercito statunitense.

“Se Donald Trump non nominerà un ministro forte e ben preparato dell’esercito, che farebbe assumere responsabilità ai generali e chiederebbe cambiamenti radicali, l’esercito perderà molto di più che solo denaro,” — scrive Macgregor.

Dal punto di vista di Macgregor, il comando dell’esercito statunitense non capisce che ora non è più l’epoca della Seconda Guerra Mondiale. Secondo lui, preferisce investire miliardi in tecnologie non provate che presumibilmente contribuiranno a vincere la guerra in un lontano futuro o in nuove versioni di sistemi e armamenti obsoleti.

Ricorda le imminenti esercitazioni della NATO in Bulgaria, in cui le truppe alleate dovranno atterrare sul territorio di un nemico immaginario, conquistare una base aerea e “aumentare la potenza di combattimento” per le operazioni successive.

Macgregor le chiama “esercitazioni per compiere un suicidio”, come noto ai partner degli Stati Uniti in Europa orientale e alla Russia. Questa operazione richiede una superiorità aerea e navale, così come sul campo di battaglia nella zona designata.

Se gli Stati Uniti cercassero di compiere un’operazione simile in Russia, Cina o Corea del Nord, queste manovre terminerebbero nel giro di pochi minuti, è convinto l’esperto.

Un’altra piaga dell’esercito americano secondo Macgregor è la necessità di schierare 200mila soldati dell’esercito regolare tra Africa, Asia e Medio Oriente a seguito delle operazioni effettuate da Washington in queste regioni.

Le divisioni dell’esercito degli Stati Uniti nella loro forma attuale non sono pronte ad azioni comuni e integrate nel “più letale contesto di combattimento dal Dopoguerra”, ritiene Macgregor.

A suo avviso la minaccia di una situazione di crisi, come gli anni ’50 con la Guerra di Corea, aumenta con il passare dei mesi. Ecco perché è possibile che la storia giudicherà Donald Trump sulle scelte che farà, nominando un nuovo ministro dell’esercito, conclude Macgregor.

Fonte: The National Interest

Traduzione : Alejandro Sanchez

*

code

  1. annibale55 1 mese fa

    Eh ragazzi…i danè, son finiti i danè! Una decina di basi di quà, un’ altra decina di là, le paghe, le esercitazioni, le tangenti,…prima o poi i danè finiscono, specie se russi e cinesi fanno i cattivi (pagano in rubli e yuan…cattivissimi!).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. mardunolbo 1 mese fa

    Ma spero bene che cada a pezzi l’esercito americojons !
    Sarebbe una ottima soluzione per tutti i popoli del mondo ; l’esercito che tutela la finanza ebraica in pezzi! Stupendo !
    Speriamo che Trump prosegua nelle minchiate e non nomini altri che ristabiliscano un equilibrio nelle forze armate Usraeliane; cosi’, in occasione di una crisi, vedremmo l’esercito che ha spaccato le balle ovunque, sciogliersi insieme alle “stelle e striscie”
    Ben venga questa situazione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Max Tuanton 1 mese fa

    Sogni di mezza estate ,LA finanza ebraica a pezzi !,andiamo bene! Se sperate in una roba cosi vuol dire che siamo al delirio, questi qua si trovano tutti I giorno a londra a fissare il prezzo dell’oro e voi credete che qualche muggito gli faccia rinsavire.ilgiulietto nazionale non ha neanche 50 mila euri e vuole dare una spallata al nuovo ordine mondiale ,ma manco LA porta del cesso gli fanno aprire ,siete al verde! Silenzio!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Woland 1 mese fa

      e cosa ci fai con l’oro, le capsule ai denti?
      Hai fatto il commento di un demagogo di infima categoria.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Vincent 1 mese fa

      Noi crediamo che sia impossibile che esistano persone che si compiacciono della morte, della distruzione, delle depredazioni e delle dittature finanziate dagli americani e degli ebrei e invece esistono e sono reali…il Max Tuanton è un’ esempio

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Fabio 1 mese fa

    Mh! E’ logorante anche fare il primo della classe per troppo tempo. Essere sempre ritenuti i più in gamba credo logori assai….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Nicholas 1 mese fa

    Spero che l’impero del male collassi il più presto possibile, per il bene dell’umanità

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Max Tuanton 1 mese fa

    Woland ma lei deve aver preso un colpo di sole come animaligebbia a cui ho gia’ risposto ma lo dico anche a lei per caso e’ un alieno? ha scoperto una nuova fonte gratis ?,il carrarmato ad acqua? ,che so l’aereo a spinta? ,ma state scherzando ? L’oro ????? Da secoli ci si accoppa tra popoli per l’oro e lei parla di denti ?E’ lei un demagogo utopista! Provi comprare fare affari costruire ponti grattacieli con qualcosa che non sia l’oro ,le corrono dietro con un fucile ,non vogliono neanche vederla ,ma roba da Matti state diventando Matti con questa invasione ,ma prendetevela con chi vi fotte non con chi vi avverte che vi stanno per fottere!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Walter 1 mese fa

      Tanto per darti un’idea, tutto l’oro del mondo vale circa diecimila miliardi di dollari; i titoli derivati emessi dalle banche hanno un valore complessivo di circa 1,2 milioni di miliardi di dollari (più di cento volte il valore dell’oro). Il debito mondiale è di circa 200 mila miliardi di dollari (circa 20 volte il valore dell’oro) di cui circa un quarto è rappresentato dal debito pubblico degli stati. Come ho già scritto, l’oro non è più neanche considerato come un bene rifugio; il suo valore è da tempo indipendente dalla stabilità politica a livello globale ed è soggetto solo al rapporto tra domanda/offerta (come le altre materie prime).

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Max Tuanton 1 mese fa

    Walter messa cosi e’ gia diversa ,comunque per LA precisione se fate lo sforzo di vedere il filmato “from freedom to fascism ita” di Aaron Russo sentirete da Ron Paul dire che nessuno sa esattamente LA quantita d’oro esistente xche’ non vogliono che si sappia ,percio Walter se lo sa lei e’ un veggente

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Walter 1 mese fa

      Non sono un veggente, la quantità di oro (già estratto e ancora da estrarre) è nota e puoi trovare facilmente queste informazioni. Magari non si saprà ESATTAMENTE ma si sa con una buona approssimazione. Peraltro, non vedo perché dovrebbe essere un segreto. Sentire Ron Paul o qualcun altro che dice una cazzata non mi cambia niente. Ma le tue fonti di informazione quali sono? I vari “sentito dire da Tizio e Caio”?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Max Tuanton 1 mese fa

    Vincent si spieghi meglio : prima diceva di Mussolini che era il male assoluto ,adesso difende quel popolo indifendibile e come lui anche gli AmericanI che han fatto cosi tante guerre che si e’ perso il conto,per lei dobbiamo farcelo mettere a destra in centro ovunque senza mai fiatare! Se sta bene a lei …. Io perlomeno cerco di latrare un po’ da salvare LA “slitta” che non finisca nel precipizio

    Rispondi Mi piace Non mi piace