"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Risposta della Russia a Susan Rice: “sono gli Stati Uniti quelli che devono evitare l’uso della forza”

File photo of U.S. Ambassador to the United Nations Rice speaking at the White House in Washington

Sono gli Stati Uniti devono evitare l’uso della forza in Ucraina e non la Russia”, questa la risposta di una fonte del ministero degli affari esteri russo dopo le affermazioni del consigliere della Sicurezza Nazionale degli USA, Susan Rice, la quale aveva avvertito (Domenica scorsa) la Russia che “sarebbe un grave errore inviare forze militari in Ucraina”.
“La Russia considera che la Rice dovrebbe impartire consigli sull’uso della forza ai propri dirigenti statunitensi quando decidono di effettuare nuovi interventi”, ha dichiarato l’incaricato russo.


“Siamo stati testimoni delle assennate valutazioni di Susan Rice, peccato che siano gli Stati Uniti quelli che hanno effettuato ripetuti interventi militari in distinte parti del mondo “, secondo la fonte della cancelleria russa.
Questi interventi, ha continuato la fonte, si realizzano nel momento in cui Washington considera che le norme della democrazia occidentale siano in pericolo ed i regimi al governo iniziano a sfilarsi dalle mani. Ricordiamoci che il presidente russo Vladimir Putin aveva insistito nella necessità di prendere misure urgenti per stabilizzare l’Ucraina.
Dopo tre mesi di proteste antigovernative e di incidenti tra i manifestanti oppositori ed il governo di Kiev, il Parlamanto ucraino ha destituito (il sabato) il presidente Viktor Yanukovich.
Con le decisioni del Parlamento, Olexander Turchinov si incarica del governo del paese europeo fino allo svolgimento di nuove elezioni, nel prossimo mese di Maggio.
Le proteste erano iniziate in Ucraina nel passato mese di Novembre dopo la decisione del governo ucraino di non firmare un accordo di associazione con l’Unione Europea.

Fonte: HispanTV

Traduzione di Luciano Lago

*

code

  1. Falsi sino al midollo questi alti dirigenti americani. Dovrebbero spiegare quanto hanno pagato i capi che hanno spinto i mercenari fascisti a commettere reati contro contro il patrimonio e ai militari inermi, ai quali era stato dato ordine di non reagire. Anche gli studenti sono stati ingaggiati e pagati per manifestare e distruggere tutto. Cosa ci facevano le due navi militari nel Mar Nero, hanno detto per entrare in azione nel caso che a Sochi ci fosse stata emergenza terrorismo? Si trovavano li per motivi ben diversi, come s’è visto delle olimpiadi agli americani non interessava assolutamente niente: delle alte cariche a rappresentare gli atleti non si è presentato nessuno. In compenso hanno fatto tifo e sostenuto il terrorismo nazista con tutti i mezzi: economici, mediatici e di disinformazione di massa. Una situazione creata a tavolino, sapendo che Putin e l’intera Russia, erano impegnati nei giochi sportivi e non di guerra come Stati Uniti e Germania.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Piero61 3 anni fa

    salve
    gli americani sono sempre i soliti dalla guerra con la Spagna (per prendersi Cuba) inventano scusanti e “pistole fumanti”…ma con l’Ucraina sono arrivati al Top dell’ipocrisia: pagano movimenti nazionalisti, da loro sempre odiati, (scatenando per sopprimerli la II GM) per rovesciare un governo eletto democraticamente che, altrettanto democraticamente aveva preso decisioni da stato sovrano con altro stato sovrano ( la Russia) ma, si sa, loro odiano gli stati sovrani, tutti devono o dovranno stare sotto il loro tallone “democratico” e gaio…
    saluti
    Piero e famiglia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. True Religion Sale 3 anni fa

    Risposta della Russia a Susan Rice: “sono gli Stati Uniti quelli che devono evitare l’uso della forza” | controinformazione.info | Quello che gli altri non dicono

    Rispondi Mi piace Non mi piace