"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Quello che accade a Kiev è peggio del Terzo reich, visto che in quello per lo meno regnava l’ordine

extremistas-en-Ucrania

 

Il politologo russo, Yevgueni Satanovski,  ritiene che gli Stati Uniti e l’Europa hanno creato con le loro stesse mani in Ucraina un epicentro di instabilità di dimensioni incredibili ed adesso non sanno come gestire tutto questo.
Il presidente dell’Istituto per il Medio Oriente e politologo, Yevgueni Satanovski,  indica che “risulta più importante capire quello che vediamo adesso a Kiev- la giunta militare assieme alla CIA come consigliere, i delinquenti, gli oligarchi, persone che formano propri eserciti privati e che contrattano personale dall’estero, come gli appartenenti al Blackwater o semplicemente mobilizzano i banditi del settore Destro – si tratta di un qualche cosa che neppure di può paragonare con il Terzo Reich, visto che quello per lo meno era un sistema basato sull’ordine.


L’Europa e gli Stati Uniti hanno provocato questa situazione indecente benché neanche hanno capito che cosa veramente stesse accadendo in Ucraina.
“Adesso, sottolinea il politologo, accade che tutto si è mischiato assieme, questo significa che si è creato un epicentro di instabilità di dimensioni incredibili ed il tutto grazie all’aiuto dell’Europa e degli Stati Uniti che hanno provocato tale situazione indecente benché sia evidente che non avevano neanche compreso cosa sarebbe accaduto dopo”, ha riferito alla radio Vesti FM.
Lo scorso giovedì la vicesegretaria degli Stati Uniti, Victoria Nuland, ha accusato la Russia di non ottemperare ai suoi impegni sottoscritti a Ginevra per abbassare le tensioni in Ucraina.  La funzionaria  americana non abbassa i toni nonostante il passo in avanti fatto dal presidente russo , Vladimir Putin, e continua a dare le colpe a Mosca di creare agitazioni nell’est di questa nazione.
L’isteria dell’Occidente si produce principalmente per il fatto che i loro piani non hanno avuto successo.
“L’isteria che osserviamo negli occidentali è dovuta al fatto che tutto per loro è andato male ed adesso la gente non sa che fare. Per gente mi riferisco non soltanto agli individui di Kiev, che neppure comprendono molto, ma piuttosto alle persone di Washington e di Bruxelles che in realtà non sanno come operare in questa nuova situazione. Se avevano dei loro piani, alla fine questi non hanno avuto attuazione come speravano” ha segnalato l’analista russo.
In questo contesto Satanovsky ha menzionato la situazione in Crimea qualificandola come un fiasco totale per l’Occidente. “Nessuno si aspettava questo referendum, nessuno si aspettava che sarebbe finito in questo modo. Nessuno si aspettava che si sarebbe realizzato a partire dalla giurisdizione competente perché, quando gli occidentali recriminavano che la Russia aveva occupato l’Ucraina , incluso da un punto di vista giuridico, la Russia non si è annessa una parte dell’Ucraina. La Russia si è riunificata con una parte della penisola che previamente aveva proclamato la propria indipendenza”, ha sottolineato il politologo russo.

Fonte: Diario Unidad

Traduzione: Luciano Lago

*

code

  1. Piero61 3 anni fa

    salve
    ribadisco che la Russia attuale è l’unica speranza per un modo di Patrie Sovrane, contro un minestrone senza cultura e senza legami storici/sociali comuni ad un popolo…
    Piero e famiglia
    ________________________________________________
    con la Russia e con Putin

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Werner 3 anni fa

    Gli Stati Uniti e l’Unione Europea, pur di estendere il loro dominio politico ed economico verso l’Est Europa e creare problemi alla Russia, stanno speculando sul nazionalismo sfrenato degli ucraini istigandoli a recare violenze nei confronti delle popolazioni russofone dell’Ucraina orientale.

    Ma i militanti di questi gruppi neonazisti, lo sanno che USA e UE dai quali ricevono sostegno, sono servi di Israele e dunque entità eterodirette dalla mafia giudaico massonica? Sicuramente lo sanno i capi, ma questa domanda me la pongo perché com’é noto, i nazionalisti ucraini sono fortemente ostili agli ebrei.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Piero61 3 anni fa

    salve
    solo un cretino può sperare che USA/UE/ISR favoriscano un movimento nazionalista…li usano, come utili idioti, per poi esporli al pubblico ludibrio…
    Osama Bin Laden, o chi per lui, dovrebbe aver pure ineegnato qualcosa…
    Piero e famiglia
    ________________________________________________
    con la Russia e con Putin

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. dragon 2 anni fa

    Perfettamente in linea col pensiero gia espresso, Putin e la Russia unico baluardo contro la finanza e le banche di ladroni carcerogeni economie di carta straccia. La storia insegna che prima o dopo a buttare benzina sul fuoco degli altri ci puo essere un ritorno di fiamma.

    Rispondi Mi piace Non mi piace