"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Premier slovacco: NO alle quote migranti, non ci prostriamo alla Merkel

Il premier slovacco, Robert Fico, ha ribadito il no alle quote Ue obbligatorie per la redistribuzione dei migranti. “Non e’ che ogni volta che Francia o Germania dicono qualcosa dobbiamo prostrarci e ripetere la stessa cosa”, ha dichiarato ai giornalisti, “anche noi abbiamo la nostra opinione”.
Diciamo no alle quote obbligatorie”, ha aggiunto, “non voglio svegliarmi un giorno e trovare 50.000 persone in questo Paese di cui non sappiamo nulla”. (AGI) .

Il governo del piccolo Stato mitteleuropeo, guidato dal socialista Robert Fico, ha infatti comunicato all’Unione Europea la propria disponibilità ad accogliere alcuni richiedenti asilo siriani, sia pure in numero limitato: appena duecento migranti. Ma c’è una condizione: a Bratislava avrebbero accettato solo a patto che tutti i nuovi arrivati fossero rigorosamente cristiani.
Parlando con The Wall Street Journal, un portavoce del ministero degli Interni slovacco ha spiegato: “In Slovacchia non abbiamo moschee e pertanto vogliamo poter scegliere solo migranti cristiani.”

il premier Fico ha dichiarato: “La Slovacchia è un Paese cristiano, non possiamo tollerare l’invasione di 300.000-400.000 musulmani che vorrebbero riempirci di moschee e cambiare la natura, la cultura e i valori nazionali.”
Fonti della Commissione Ue hanno OVVIAMENTE E MAOMETTANAMENTE replicato alle esternazioni del premier slovacco criticandone lo spirito: “Agiamo nello spirito dei Trattati Ue che impediscono qualsiasi forma di discriminazione”. Tratto da  Imola Oggi

Nota: In Italia la presidente della Camera Laura Boldrini e la parlamentare europea Cecilia Kienge si sono immediatamente dichiarate “indignate” per la resistenza del piccolo paese europeo nell’accettare le direttive di Bruxelles. E’ noto che In Italia ormai si accetta di tutto, si accettano anche i clandestini che provengono da qualsiasi paese africano anche se sono sono criminali, nessuno gli chiede i documenti e ne fanno prova gli episodi come quello di Palagonia dove un clandestino africano della Costa D’Avorio ha ucciso barbaramente una coppia di anziani nella loro casa.

Si sa che nella società “multiculturale” ,voluta dalla sinistra mondialista, i confini devono essere aperti a tutti anche ai barbari ed ai delinquenti di ogni paese. Il business sugli immigrati viene prima di tutto.

*

code

  1. giannetto 2 anni fa

    Bravi gli slovacchi. Speriamo che riescano a tener duro. – Quanto alla Boldrini e alla Kienge, ventriloque del “progressismo”, abbiamo in loro, dopo la Boschi e la Madia, la replica in bianco e nero delle gemelline nenuco interattive…. Che vergogna, ragazzi, le “istituzioni” che abbiamo! Invece di sanare il loro marciume prebendario-mafioso, si candeggiano la coscienza con scorregge di filantropia galattica, lasciando la gggente indifesa a sopportarne le conseguenze. La ggggente gabbata e mazzata, che semmai se accorge ci fa sopra un’alzata di spalle.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. keki 2 anni fa

    Oggi parliamo con tono preoccupato di quanto sta accadendo al Mondo e all’Italia. Presto la preoccupazione pernderà i connotati della disperazione.In questi momenti si sta delineando chiaramente la differenza tra Stati-fantoccio e Stati-sovrani e ci si rende drammaticamente conto di appartenere ai primi.La condotta del “”Governo italiano”ci sta portando inesorabilmente verso la fine ,la fine di tutto .Non c’è più spazio per considerazioni,per battute sarcastiche,non c’è più spazio per umorismo nero o anateme contro Renzi, siamo destinati a sparire.Tutto questo è di una terribile tristezza ,soprattutto considerando che non alzeremo un dito per difenderci.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. giannetto 2 anni fa

      Concordo: non alzeremo un dito per difenderci. Chissà come mai? Non lo chiedo alle “istituzioni”, ma al pòppolo, agli italiotelli. Chissà come mani neppure quell’ammazzasette di Salvini ce la fa a mettere in piazza un corteuccio, per sparuto che sia, di energumeni leghisti, contro l’immigrazione selvaggia, magari solo in un paesotto della Brianza. Lo so… i leghisti sono energumeni solo nella lappa…
      – Concordo: che si sparisca, è inevitabile. I pochi angosciati, come Lei ed io (i soliti “pessimisti”) possono solo, per ammazzare il tempo dell’attesa, ridere o piangere, secondo i temperamenti. Quanto a me, con un occhio piango, e con l’altro rido. I c… più amari son riservati purtroppo ai miei figli e nipoti. – Saluti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Ares 2 anni fa

    Tutte le signore (insomma) nominate sono tutte zoccole fallite messe dall’onu per portare avanti il programma di invasione, non è frutto del caso, ma tante volte pur disperando si fanno i conti senza l’oste, visto l’interesse in prima persona della Russia per la questione siriana può darsi che adesso (me lo auguro) le priorità dei farabutti seduti all’onu e alla casa bianca cambino.

    Rispondi Mi piace Non mi piace