"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Per la Merkel il “pericolo” viene dalla Russia (da Turchia e Medio Oriente “tutto tranquillo”)

L’opinione pubblica tedesca si è mostrata divisa e scettica circa la notizia della possibilità di inviare i militari tedeschi in Lituania per «contenere» la Russia e questa notizia ha avuto un’ampia risonanza sui media ed ha suscitato una ondata di critiche sui social network tedeschi.
La “Süddeutsche Zeitung” ha scritto che Berlino si muove su una scelta difficile. Rinunciando all’invio delle truppe, la Germania rischia di oltraggiare i Paesi Baltici, al contrario, inviando truppe ai confini russi, inasprirà il suo rapporto con la Russia.

Questo annuncio di un possibile dispiegamento di truppe tedesche in Lituania per “contenimento” della Russia ha fatto molto scalpore nei media e le reti sociali in Germania.


I pareri sono spesso molto divergenti. Dal punto di vista della Süddeutsche Zeitung, Berlino si trova di fronte a un dilemma. Se la Germania dovesse rifiutare il dispiegamento disue truppe, questa sarebbe stata vista come una mancanza di solidarietà verso i paesi baltici. Se dovesse essere d’accordo, questo farebbe salire anche la tensione nelle relazioni con la Russia. Tuttavia la emittente radio Deutschlandfunk (Radio Tedesca) ha trovato una giustificazione a questo piano, parlando della necessità «di garantire l’integrità territoriale dei paesi della NATO», che non si sentono sicuri vicino alla Russia.

Tuttavia questa giustificazione, ” che gli stati baltici si sentano minacciati dalla Russia”, viene considerata poco convincente dall’esponente politico di sinistra , Gregor Gy . “In primo luogo, non si tratta di sentimenti, ma la questione è quella di chiarire se esista una vera e propria minaccia. In secondo luogo, la presenza di questi 250 soldati sarebbe, nel caso di una vera e propria guerra, del tutto superflua “, ha scritto Gysi sulla sua pagina Facebook. Per rendere il suo punto di vista ancora più chiaro, il politico richiede di tornare indietro a ripensare alla storia tedesca : “Pertanto, è una decisione storicamente ignara e irresponsabile quella di inviare truppe ora al confine con la Russia”, ha dichiarato.

Il membro del Parlamento Sahra Wagenknecht , ha sostenuto le ragioni del suo compagno di partito: ” Il cancelliere Angela Merkel sta commettendo una provocazione irresponsabile, quando decide di inviare la Bundeswehr al confine russo, 75 anni dopo l’invasione tedesca dell’Unione Sovietica“.

Nei commenti su Internet, molti i lettori hanno mandato in onda il loro disappunto in merito al piano del governo federale.
“Il confine in Africa / Turchia / Siria è aperto, ma, secondo la Merkel, il pericolo viene dalla Russia. Destra! Pazzesco “, hanno scritto diversi utenti nei commenti per l’articolo in Die Welt.

Un altro lettore, J89, ha sottolineato che un battaglione NATO non costituisce alcun rischio apprezzabile, al confine con la Russia: “. Una Politica solo simbolica” Si registrano molti altri utenti di Internet che si dimostrano poco entusiasti di fronte alla prospettiva di soldati tedeschi in direzione della Russia.

Nota: Gli USA cercano un pretesto per allontanare il più possibile il pericolo di un riavvicinamento della Germania alla Russia, fatto che sarebbe di una estrema gravità per gli interessi di Washington. Ecco quindi che tentano in tutti i modi di soffiare sul fuoco cercando di creare ostilità manifesta, lanciando allarmi sulla presunta “minaccia russa” ed utilizzando il loro strumento militare, la NATO, per attuare provocazioni contro la Russia e creare tensione fra Berlino e Mosca.

Il gioco però risulta troppo scoperto per non essere compreso dalla parte più critica dell’opinione pubblica tedesca che inizia a chiedersi per quali interessi la Germania debba mettersi in urto con la Russia ed a chi giova un raffreddamento dei rapporti Germania- Russia. Tanto più che questo avviene nel momento in cui è in corso una invasione di profughi e migranti che proviene dalla Turchia e dal Medio Oriente, ovvero dai paesi destabilizzati per causa delle guerre della NATO.

Molti cittadini tedeschi iniziano ad avere chiaro il vero pericolo rappresentato da questa invasione, hanno compreso che non si tratta di un “fenomeno spontaneo” ma sospinto e finanziato da precise centrali che si chiamano CIA, Open Society (Soros), FMI, ONU, Vaticano, ecc.. Tutti organismi sovranazionali che operano per la cancellazione delle identità nazionali in Europa. Angela Merkel, quella che” flirta” con Erdogan e si è sottomessa ai ricatti del turco, ha dimostrato chiaramente di essere un agente degli interessi americani in Germania e molti cittadini tedeschi gli hanno voltato le spalle. Alle ultime elezioni regionali è risultato evidente lo scontento di molta parte dei tedeschi ed il consenso di questo scadente personaggio della politica tedesca sta franando a tutta vista.

Autore: Luciano Lago

Fonti: Die Welt

WSWS

*

code

  1. the Roman 9 mesi fa

    Grande Luciano Lago. Questo scadente personaggio della Merkel , merita la pattumiera della storia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Ares 9 mesi fa

    Ma questa oltre ad essere prona agli usa è proprio fuori di testa, pensavo che peggio della presidentessa italica non esistesse altro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. leo 9 mesi fa

    sono deluso dalla blanda reazione dei tedeschi. La politica autolesionista
    di quella demente di Merkel puó comportare conseguenze gravissime per
    quel paese cosí come accade per l´Italia nelle mani di autentici pagliacci .
    Ma l´indole italiaca l´abbiamo giá conosciuta in seguito alle due guerre
    mondiali, dove siamo riusciti a raccogliere il disprezzo di entrambi : alleati
    e nemici, che abbiamo scambiato di ruolo.
    Immaginavo i tedeschi piú reattivi ed incazzati contro chi li sta rovinando,
    ma indovino che qualche evento non piú tollerabile , prima o dopo, li
    porterá a sbattere fuori la merkel dal governo, nonostante che questa sia
    puntellata dai media che anche in Germania, come in tutto l´occidente, sono
    in mano giudaiche.

    Rispondi Mi piace Non mi piace