"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

di Jim Dean

“Solo gli sciocchi credono a ciò che gli viene detto, quando è chiaro che moltro altro gli viene nascosto”..anonimo.

Qualcuno ha deciso di staccare la spina ai colloqui a quattro sull’Ucraina previsti per questa settimana. Kiev ha deciso d’invadere il proprio Paese. Sappiamo tutti che il movimento pro-referendum in Ucraina orientale è una certezza. Il governo golpista di Kiev, nei suoi primi giorni, millantava aperture ai piani per reprimere la popolazione russa in Oriente. Ha iniziato immediatamente vietandone la lingua negli affari di Stato. Ma questo era solo l’inizio della corsa per lacerare il Paese.

Leggi tutto…

di Luciano Lago

Beppe Grillo stavolta l’ha fatta grossa: ha attaccato la comunità ebraica che lo aveva duramente criticato per aver utilizzato il paragone della sacra Soha , l’olocausto degli ebrei, con la situazione attuale dell’Italia parafrasando i versi di Primo Levi (“Se questo è un uomo”) ,
“…se questo è un Paese che vive nel fango che non conosce pace ma mafia, in cui c’è chi lotta per mezzo pane e chi può evadere centinaia di milioni, di gente che muore per un taglio ai suoi diritti civili, alla sanità, al lavoro, alla casa nell’indifferenza dell’informazione (….) Un paese comandato da un vecchio impaurito delle sue stesse azioni che ignora la Costituzione. Considerate se questo è un paese consegnato da vent’anni a Dell’Utri e Berlusconi e ai loro luridi alleati della sinistra.
Un paese che ha eletto come speranza un volgare mentitore assurto a leader
da povero buffone di provincia………”

Leggi tutto…

Gli eurobond sarebbero solo un velo come l’euro

Nel suo intervento per la Conferenza “Un’Europa senza euro” tenutosi a Roma sabato 12 aprile, l’ex commissario dell’Unione Europea e firmatario del Manifesto di solidarietà europea, Fred Bolkestein riporta una frase dell’ex cancelliere Helmut Kohl al Parlamento europeo nel 1991: “L’Unione politica è la controparte essenziale dell’Unione monetaria”. L’unione politica doveva precedere la formazione della moneta unica e di una vera e propria Banca centrale. E’ avvenuto l’opposto, ricorda Bolkstein, e all’interno di Maastricht le politiche per creare un’unione monetaria non hanno avuto un effetto integrante politico, ma un effetto opposto come vediamo oggi.

Leggi tutto…

Il sito ufficiale del Bilderberg afferma che il 62° incontro del gruppo avrà luogo a Copenhagen o dintorni, nell’ultima settimana di maggio 2014.
Un elenco di sedi possibili a Copenhagen e dintorni rivela un po’ di concorrenti. Alcune fonti online hanno indicato il Marriott Hotel a Copenhagen, che pare prenotato in blocco da mercoledì 28 maggio a domenica 1° giugno. Ma, come vi mostrerò, il Bilderberg quest’anno potrebbe essere tenuto in due sedi, come è successo l’anno scorso…
Un depistaggio Bilderberg nel 2014?
E’ importante notare che quest’anno il luogo dell’incontro annuale è stato annunciato dal Bilderberg in anticipo, e qualsiasi annuncio ufficiale della sede potrebbe essere una diversione dalla vera sede, a Copenhagen o dintorni, o perfino al di fuori della stessa Danimarca. Sebbene sia stato annunciato che l’evento quest’anno sarà in Danimarca, sia il Belgio che l’Olanda restano sedi più probabili, considerando la vicinanza al G7 di quest’anno a Bruxelles. Vedremo (o forse no).

Leggi tutto…

Nel vergognoso silenzio dei media occidentali  i civili, donne e bambini,  continuano  a morire nelle città siriane per effetto di attentati, autobombe e colpi di mortaio effettuati dai mercenari takfiri armati ed addestrati dall’Occidente.
Appello di religiosi delle comunità cristiane presenti nel paese: “fermate il massacro delle persone innocenti”.

Una denuncia alle Nazioni Unite presentata dal governo di Damasco  per cui si  addebita  la responsabilità agli USA, al governo di Israele ed a vari paesi regionali, come Turchia e Arabia Saudita,  per i crimini commessi anche con l’uso di  armi chimiche in Siria.
La denuncia è stata presentata sia a Ban Ki-Moon sia al Consiglio di Sicurezza dell’ONU, nelle mani del presidente di turno, l’ambasciatore del Lussemburgo, Sylvie Lucas.

Leggi tutto…

Secondo un giornalista statunitense specializzato nella ricerca ed investigazione sulle attività dei servizi segreti, “ lo scenario ucraino” nel corso di vari mesi porta l’impronta della CIA

George Mapp, analista statunitense specializzato nelle  attività segrete, ritiene che la visita effettuata dal direttore della CIA, John Brennan, in Ucraina sia perfettamente logica nel contesto del gioco geopolitico che si è sviluppato in tutto il paese.

Leggi tutto…

Pubblichiamo una interessante analisi sulla situazione europea di Eugenio Orso

Il vecchio continente rischia di finire nell’occhio del ciclone a breve, già durante l’anno in corso. Due eventi di segno diverso, ma dagli effetti potenzialmente devastanti, agiranno congiuntamente. Il primo è la degenerazione della situazione in Ucraina, che sta scivolando verso la guerra civile a est, a causa della repressione antirussa orchestrata dallo stato-fantoccio di Kiev. Il secondo evento è rappresentato dalle elezioni europee, che questa volta potrebbero non essere un semplice rito, poco sentito dalle popolazioni, con scarsa importanza sul piano pratico (e su quello geopolitico) come accadeva in passato. Le due cose – crisi Ucraina ed elezioni europee – possono essere viste insieme, pur essendo qualitativamente diverse e apparentemente slegate. Una precisazione: qui si sta parlando del continente europeo e del destino delle sue popolazioni, non tanto del successo o dell’insuccesso di quel doppio maligno dell’Europa che è l’unione monetaria e finanziaria.

Leggi tutto…

Pubblichiamo una interessante opinione di Marco Della Luna

BUONE RAGIONI PER NON VOTARE BERLUSCONI
Se fossi il Procuratore della Repubblica che ha formulato il parere sull’affidamento in prova ai Servizi Sociali di Berlusconi, avrei fatto capire ai suoi difensori, ma non avrei mai messo per iscritto, che la Procura dà parere favorevole, ma si riserva di chiedere la revoca dell’affidamento qualora Berlusconi torni a criticare in un certo modo i magistrati. E non solo per la brutta tinta che ha un simile messaggio in se stesso, ma soprattutto perché esso può indurre coloro che credono che Berlusconi sia perseguitato da una certa associazione di magistrati per fini politici e a sostegno della sinistra, a pensare e ad agire come segue:

Leggi tutto…

di Luciano  Lago

Il capo della forza aerea delle forze Armate Iraniane, Amir Ali Hayzadeh, ha dichiarato che una coalizione di 86 paesi ha cercato di rovesciare il governo del presidente siriano Bashar al-Assad ma che l’Iran e gli Hezbollah libanesi hanno dato il decisivo contributo per respingere tale aggressione.
Si tratta di un riconoscimento ufficiale del forte contributo che l’Iran ha fornito nel sostegno alle forze armate ed al popolo siriano per respingere l’aggressione perpetuata contro il paese arabo mediante l’infiltrazione in territorio siriano di oltre centomila miliziani stranieri, takfiri , fortemente armati e finanziati dagli USA, dalla NATO e dalle potenze regionali come L’Arabia Saudita e la Turchia.

Leggi tutto…

di Ippolito Emanuele Pingitore

Come se non fossimo stati mai incantati e poi governati da gente addestrata nel farci passare il nero per il bianco, come se non fosse populismo farci credere che l’Europa sia il Paradiso perduto, come se il populismo sia spuntato di punto in bianco in un momento preciso della storia europea con l’emersione di movimenti e partiti che, stanchi dei soliti, sono andati a raccontare in giro le menzogne e i progetti criminali sviluppati nell’entropia dei chierici del capitale.

Leggi tutto…