"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Orban: Il 2017 sarà l’anno della ribellione contro il Globalismo

Il primo ministro ungherese Viktor Orban,conosciuto per le sue politiche di opposizione alla politiche migratorie della UE che hanno determinato l’arrivo nel continente delle ondate migratorie fra cui si celano numerosi islamisti disposti ad uccidere, ha manifestato l’idea che l’anno 2017 sarà l’anno della “Ribellione”.

Lo stesso Orban ha dichiarato che la sua formazione politica, Fidesz, è nata ad opera di persone che sono ribellate contro il mondo che le circondava e che si sono proste di cambiarlo e che vede molte somiglianze con altri leaders europei e leaders mondiali come Donald Trump. “Trump possiede la mentalità dell’uomo che si è fatto da solo”. Lui è una persona di successo che inizia i suoi discorsi dicendo: “io ho fatto questo”.

Orban si è dichiarato convinto che l’anno 2016 non sarà la fase finale della ribellione contro il globalismo e le elites di potere. Nonostante la sconfitta del candidato della destra alternativa Norbert Hofer nelle elezioni presidenziali austriache, ha citato la vittoria dell’opposizione italiana nel recente referendum in Italia, ed ha assicurato che la ribellione dei popoli contro le elites di potere è in crescita. “Il prossimo anno si svolgeranno le elezioni in Germania, in Olanda, in Francia. Molte cose possono accadere”, ha affermato.

“Ci sono state due ribellioni”. Una è stata la rivolta della classe lavoratrice e della classe media che ha portato alla vittoria del Brexit nel Regno Unito e la vittoria di Donald Trump negli Stati Uniti, e l’altra è una specie di ribellione nazionale”, ha manifestato Orban, prima di criticare la difesa fatta dalla UE sulle usurpazioni della sovranità delle singole nazioni nelle questioni migratorie. “Tutto viene circondato dalla correzione politica. La ribellione iniziata nel 2016 continuerà nel futuro”.

Mettendo in questione se fosse contraddittorio il fatto che un governo si dichiari ribelle, Orban ha detto che “il vero combattente per la libertà è il popolo”. Se abbiamo fiducia nell’Ungheria e nel popolo ungherese, uno all’interno dell’altra, ci troveremo in un futuro brillante”, ha segnalato.

In questo senso, ha richiamato a insegnare ai bambini “a non cercare la via facile, ma piuttosto a seguire il loro stesso percorso incluso quando possa sembrare difficile”. “Allora il paese potrà essere grande un’altra volta”, ha dichiarato.

Fonte: La Gaceta.es

Traduzione: Luciano Lago

*

code

  1. Giorgio 4 mesi fa

    L’Ungheria con l’Austria ed altre enclave territoriali hanno radici comuni formatesi in secoli di storia, ora non si possono sfaldare nel giro di una generazione o due perché sono apparsi nel mercato i gadget elettronici, le mutazioni sociali hanno bisogno di almeno 2154 anni, sono solo le industri farmaceutiche o chimiche- e tutti gli imbecilli che le seguono- in generale che hanno la facoltà di modificare il DNA con uno schiocco di dita. (Che Lago non me ne voglia, dal momento che simpatizza per gli OGM)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Redazione 4 mesi fa

      Io simpatizzare per gli OGM? Giorgio che fa, vaneggia? Abbiamo pubblicato vari articoli si danni che producono gli OGM ed in particolare sul pericolo rappresentato dal TTIP che avrebbe dato via libera all’ingresso illimitato degli OGM in Europa a seguito delle multinazionali USA. Forse la sua era solo una provocazione…… Si rilegga questi: http://www.controinformazione.info/monsanto-fa-squadra-con-lesercito-usa-per-colpire-gli-attivisti-anti-ogm/
      http://www.controinformazione.info/oggi-i-tedeschi-mangiano-di-nuovo-sano/
      http://www.controinformazione.info/i-costi-sociali-degli-ogm/
      Saluti
      L.Lago

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Giorgio 4 mesi fa

        Ebbene sì, mi ha colto con le mani sul vaso della marmellata, la mia era una provocazione, cioè ho parlato a nuora perché suocera intendesse.
        In altre parole ho cercato di stanare degli internauti favorevoli agli OGM, vedremmo se ci sarò riuscito o se avrò fatto un buco sull’acqua.
        Ricambio i saluti.

        Rispondi Mi piace Non mi piace