"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Obama dovrebbe essere destituito per i crimini di guerra in Ucraina

Obama da sostituire

Obama dovrebbe essere sottoposto ad un giudizio politico e deve essere destituito dal suo posto per tutti i crimini di guerra commessi, inclusi quelli della crisi in Ucraina, secondo quanto indicato dall’analista politico americano Eric Zuesse.

Il giornalista assicura inoltre che nell’Est dell’Ucraina si sta svolgendo una operazione di pulizia etnica iniziata su ordine di Obama.
Zuesse cita il filmato documentario Ukraine crisis Today nel quale gli intervistati sono i “terroristi” (come sono chiamati dalla nostra parte), quelle persone  che sono bombardate dal governo ucraino.

Questo governo (in Ucraina) è stato imposto da noi statunitensi, dopo il golpe del 22 febbraio contro il presidente eletto democraticamente, Victor Yanukovich,  secondo il più recente articolo pubblicato su OpEdNewa.
L’autore segnala che il golpe è stato presentato in maniera falsa, come se fosse un movimento democratico, mentre è stato diretto da due partiti neonazisti ucraini e dalla CIA. Adesso, come scrive l’analista, il Governo che abbiamo installato combatte  nel territorio dell’Ucrain,  dove i votanti nel 2010 avevano eletto a maggioranza Yanukovich.
Questo governo è stato imposto dagli Stati Uniti a seguito del golpe del 22 Febbraio contro un presidente democraticamente eletto.
Da parte nostra vengono chiamati “terroristi” gli abitanti delle zone che votarono a favore di Yanukovic. queste persone sono state bombardate          ingiustamente dal nostro regime in Ucraina, segnala l’analista.
Nella versione documentata e filmata, scrive Zuesse, si mostrano case in fiamme e cadaveri di civili. Non si tratta di un danno collaterale della guerra ma al contrario , dice l’autore ,sono gli obiettivi della operazione di pulizia etnica iniziata da Obama per disfarsi delle persone che votarono per Yanukovich.

L’analista consiglia anche le persone intelligenti che cercano la verità nei media liberi ed in Internet ed incita quelli che sono capaci di ragionare a che si astengano di votare, dice Zuesse, perchè nessuno deve votare sulla base di menzogne.
L’autore ritiene che è venuto il momento di rivelare o meglio di prendere il controllo del Partito Democratico o di sostituirlo completamente. Gli Stati Uniti, dice il giornalista, necessitano di un partito fedele ad una idea veramente progressista con il fine di affrontare un Partito Repubblicano, conservatore che è fedele alla sua idea. Il “falso Partto Democratico liberale”, deve essere rimpiazzato, ritiene l’autore, in modo che gli elettori statunitensi abbiano una alternativa reale e non solo una elezione fra il “fascismo sorridente” ed il “fascismo con il cipiglio feroce”.
In un primo momento, in accordo con Zuesse, si deve organizzare un processo politico contro Barack Obama per i fatti dell’Ucraina e per gli altri crimini di guerra commessi da lui come presidente. ” Forse la comunità internazionale, scrive l’autore, potrebbe anche condonare le azioni del premio Nobel per la Pace, o forse potrebbe perseguirlo per i suoi crimini di guerra. Questo perchè la forma con cui si sviluppano gli avvenimenti, non è la migliore, conclude l’analista.

Fonte: Actualidad.RT

Traduzione; Luciano Lago

*

code