"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Negli USA è in corso un golpe civile ad opera dell’apparato Clinton: intelligence, polizia e veterani difendono la Repubblica

Hillary ed i suoi segreti

di Ulderico de Laurentiis

In un clamoroso video di un ex alto funzionario del Dipartimento di Stato, Steve Pieczenik, la rivelazione del terribile conflitto in atto tra apparati americani, combattuto su un terreno inedito: la rete internet

“Stiamo attraversando una grande, importante transizione e detto con franchezza, una seconda rivoluzione americana. Noi non abbiamo armi, non vogliamo uccidere nessuno, non intendiamo fare del male a nessuno. Ma noi, il popolo americano, e quelli di noi che hanno servito come veterani e nel servizio di intelligence come me, impediremo ai Clinton di assumere il potere che non meritano”.

Così – in un video rilasciato da poche ore visibile qui youtube.com/watch   – il dr. Steve Pieczenik, già alto funzionario anti terrorismo del Dipartimento di Stato USA durante le segreterie di Henry Kissinger, Cyrus Vance e James Baker e in seguito deputy assistant secretary nelle amministrazioni di Gerald Ford, Jimmy Carter, Ronald Reagan e George H. W. Bush. Pieczenik, le cui competenze al servizio dell’America comprendevano politica estera, gestione delle crisi internazionali e guerra psicologica.

Questo importante personaggio esce allo scoperto, confermando quanto più di una fonte di intelligence ormai aveva lasciato trapelare: dietro le rivelazioni di Wikileaks in corso durante la campagna elettorale per le presidenziali americane non c’è la Russia, tantomeno la volontà di Putin di favorire Donald Trump, ma il lavoro fatto dall’interno dalla cosiddetta “Intelligence Community” americana, decisa a contrastare quello che nel video viene definito un Civilian Coup, un colpo di stato civile ad opera del sistema di potere guidato e gestito da Bill e Hillary Clinton.

L’ex funzionario anti terrorismo proclama apertamente il coinvolgimento suo e di altri 007, in coordinamento diretto con Julian Assange, nel rilascio a Wikileaks di informazioni e comunicazioni email riservate del Partito Democratico e dello staff della campagna elettorale della candidata DEM alla Presidenza USA, comprese, pare, quelle cancellate dalla Clinton in qualità di Segretario Di Stato e su cui l’FBI ha da poco riaperto le indagini.

Delle email che il sito di Assange rilascia senza sosta se ne è già parlato. Esse delineano un enorme quadro di irregolarità, illeciti, corruzione, commistioni, collusioni e interferenze a molteplici livelli con protagonisti i Clinton, lo staff e la rete che fa loro capo. Email trafugate e rese pubbliche che configurano scandali senza confini. Non a caso la Clinton è sotto inchiesta da parte dell’FBI per aver messo su un sistema per le sue comunicazioni, pubbliche e private, illegalmente alternativo a quello ufficiale che avrebbe dovuto usare per sicurezza di Stato e per registrare le sue conversazioni come prescrive la legge sulla trasparenza degli atti amministrativi.

Un’inchiesta, quella dell’FBI, che era stata chiusa senza conseguenze per la moglie dell’ex Presidente degli Stati Uniti, dopo un incontro top secret, ma poi venuto alla luce, proprio tra Bill e Loretta Lynch, procuratore generale che ha messo fine alle indagini in seguito a tale conversazione, secondo le accuse di Trump e di molti altri, illegalmente.

Ed anche la Lynch è tra i diversi nomi fatti da Pieczenik nel video in cui li accusa di mettere in atto il golpe civile, così definito perché si sta occupando la Casa Bianca non con le armi, ma grazie alla fitta rete di corruzione e cooptazione messa su in questi anni dai Clinton. L’ex alto ufficiale USA punta il dito anche contro il direttore del’FBI reo di aver riaperto l’inchiesta per incriminare i Clinton solo grazie alle ingenti pressioni di James Comey e dei “coraggiosi agenti federali e poliziotti di New York” che si sono ribellati all’insabbiamento.

Pieczenik annuncia dunque il contro-golpe sostenuto dai patrioti americani dell’intelligence e dell’FBI, dai veterani e dalle forze di polizia, per impedire la presa di potere dei Clinton e del loro sistema corrotto, ma soprattutto per far si che siano incriminati qualsiasi risultato esca dalle urne delle presidenziali americani. Cade così – con una dichiarazione ufficiale di un alto funzionario USA – l’accusa di un coinvolgimento di hackers legati al Cremlino nello scandalo email e comincia la Seconda Rivoluzione Americana, in un teatro di operazioni inedito: la rete internet.

Fonte: Katehon

 

*

code

  1. Tania 4 settimane fa

    Stamattina mi andava di ascoltare questo :

    Abbiamo imparato ad amarti
    sulla storica altura
    dove il sole del tuo coraggio
    ha posto un confine alla morte.

    Qui rimane la chiara,
    penetrante trasparenza
    della tua cara presenza,
    Comandante Che Guevara.

    La tua mano gloriosa e forte
    spara sulla storia
    quando tutta Santa Clara
    si sveglia per vederti.

    Qui rimane la chiara …

    Vieni bruciando la nebbia
    come un sole di primavera,
    per piantare la bandiera
    con la luce del tuo sorriso.

    Qui rimane la chiara …

    Il tuo amore rivoluzionario
    ti spinge ora a una nuova impresa
    dove aspettano la fermezza
    del tuo braccio liberatore.

    Qui rimane la chiara …

    Continueremo ad andare avanti
    come fossimo insieme a te
    e con Fidel ti diciamo:

    Per sempre, Comandante!

    (brividi)

    La dedico alla Clinton, a Trump, ai loro padroni

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Tania 4 settimane fa

      Quando sento questa canzone potrei affrontare in un duello Satana in persona…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Lower 4 settimane fa

        Ahaha “ammazzati”!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Tania 4 settimane fa

          Fastidio eh!
          Eh eh eh
          Troppo divertente.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Tania 4 settimane fa

            Il diavolo, Satana, esiste come esiste Babbo Natale. E Dio.

            Mi piace Non mi piace
          2. mimmo 4 settimane fa

            puoi dire che babbo natale non esiste…per il resto non puoi dimostrare nulla…al massimo puoi esserne convinta. 🙂

            Mi piace Non mi piace
    2. maboba 4 settimane fa

      Uno che tenuto il potere per più di cinquant’anni sarebbe l’esempio? uno che s’era “attribuito” una piccola isola solo per sé? da ridere

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Tania 4 settimane fa

        Uno che si era rotto le scatole di gente come te, che è piena di isole, la sua voleva non fosse vostra, che anche quella volevate, vero? Tutte le volete.
        Che nessuno si deve permettere isole personali, solo… CHI? CHI SI PUO’ PERMETTERE DI AVERE ISOLE, ANZI, TUTTE LE ISOLE DEL MONDO? Avanti, diccelo tu.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Tania 4 settimane fa

          Maboba diccelo, che abbiamo voglia di ridere anche noi.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. giannetto 4 settimane fa

            Su… ragazzi… un po’ di calma, sia con certe emozioni personali, che forse sarebbe più prudente non esternare, sia con certe valutazioni un po’ frettolose! Non ho ben capitio chi avrebbe tenuto il potere più di cinquant’anni. Il barbuto di Cuba o il barbuto che si fece accoppare in America Latina?
            – E pensare che Stalin e Mao, che di potere se ne intendevano, sono invece morti nel proprio letto!

            Mi piace Non mi piace
  2. Tania 4 settimane fa

    Che poi a voler essere sincera io so che Dio esiste, non è certo quello che gli ebrei, i preti, hanno fatto oggetto delle loro necessità, è un Dio talmente reale che noi tutti siamo Dio stesso, noi siamo Dio, ognuno di noi è Dio, pensate un pò se esiste, siamo noi la sua manifestazione materiale!
    Lo dico con cognizione di causa, non per sentito dire, è vero e basta. Punto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. nessuno 4 settimane fa

      Carissima Tania: se siamo fatti a Sua immagine e somiglianza, come scritto nelle
      Sacre Scritture, o come tu scrivi:”che noi tutti siamo Dio stesso, noi siamo Dio”,
      c’è una riflessione che si insinua e mi tortura : io ho una miriade di difetti, concludo
      che anche Dio abbia la mia stessa quantità di difetti,in pratica Dio ha i difetti e pregi di
      ognuno delle Sue creature, sembra semplicista ma è un po’ inquietante mi impressiona.
      Potresti argomentare che i difetti si sviluppano con l’evoluzione dell’uomo nel suo
      progredire nella crescita, forse per alcuni si, ma altri sono congeniti e si tramandano.
      Cordiali Saluti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Tania 4 settimane fa

        Noi non siamo affatto fatti ad immagine e somiglianza di qualcuno essendo che siamo Dio, quindi sarebbe come dire che siamo fatti a immagine e somiglianza di noi stessi, essendo noi Dio. Decidiamo noi come vogliamo essere noi/Dio, non siamo buoni o cattivi, noi siamo buoni/e/cattivi, noi siamo TUTTO, gli Dei di noi che scelgono di essere la parte negativa distruggeranno TUTTO, i noiDEI che sono la parte positiva, proteggeranno TUTTO, molto semplice la questione.
        Il potere non può più fermare questa conoscenza di noi di cui cominciamo a renderci conto…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Tania 4 settimane fa

          Il potere sono i noi/Dei che hanno scelto di distruggere TUTTO se non possono dominare.
          E’ un preciso dovere di noi/Dei postivi combattere per difendere TUTTO. Punto.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Tania 4 settimane fa

            Noi siamo l’infinitonullacheètutto… noi siamo l’Universo, noi siamo Dio. Ve lo posso assicurare, credetemi.

            Mi piace Non mi piace
          2. Tania 4 settimane fa

            Di religioni non mi intendo, non ne conosco nessuna veramente se non a grandi linee, per il passa parola che assorbo da quando ero bambina, senti questo, e poi questo, e poi questo, roba che non mi ha mai veramente interessato, io ho viaggiato sempre e solo da sola, mi sono fatta domande da sola, mi sono risposta secondo la mia logica, sbagliata o giusta che fosse non ha importanza, tanto nessuno sul pianeta Terra potrebbe comunque rispondere alle mie domande essendo che si naviga tutti a vista, altro che storie! E poi mi è capitata una cosa non cercata, non voluta, una cosa innaturale, non umana, che mi ha mostrato sulla mia pelle TUTTO. Certo non so da dove veniamo, il significato delle cose, ma chi siamo caspita, quello è bello chiaro!

            Mi piace Non mi piace
    2. Anonimo 4 settimane fa

      evviva la sincerità …è parecchio diverso da quello che hai scritto prima…più o meno come la penso io..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Mardunolbo 4 settimane fa

    Capperi se adesso cominciano le tiritere farneticanti “Dio non esiste…” ed altre menate del genere che tra l’altro non c’entrano un pisello con l’argomento, siamo fritti…Vain pace Tania con i tuoi idoli, Guevara compreso, omicida volontario di povera gente, accoppato infine per il tradimento di un caro compagno di merende!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Tania 4 settimane fa

      Politica è ciò che c’è, la questione religiosa c’è, i ricchi e i poveri ci sono, quindi i rivoluzionari sono pertinenti, sono d’accordo con te che questo non è l’argomento pertinente all’articolo di entrata è vero, ma l’ho reso pertinente io dedicando la canzone alla Clinton, a Trump, ai Rothschild, posso dedicare una canzone al soggetto del discorso si o no?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Walter 4 settimane fa

    Mi suscita un sorriso compassionevole. Se questa é la seconda rivoluzione americana, aspetto con ansia la terza. Nel frattempo, la Clinton é stata scagionata e riabilitata: una buona pubblicità pre-elettorale.

    Rispondi Mi piace Non mi piace