"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Messaggio del leader degli Hezbollah* ai cristiani d’Oriente durante questo Natale

Hezbollah desfile

Sayyed Hassan Nasrallah – Gesù figlio di Maria

“Voglio approfittare di questo tempo per dare un messaggio ai nostri amici cristiani.
Carissimi fratelli della fede Cristiana, tanto a favore e contro la resistenza (contro Israele e le milizie islamiche ). Prendetevi un momento per estendere il messaggio del Messia durante il Natale di quest’anno.

Più che mai il Cristianesimo oggi viene attaccato e viene spinto fuori dalla nostra Nazione. Il suo santo arriva con la speranza di salvare il Mondo.
Che farebbe Gesù, figlio di Maria, in momenti come questi? Rimarrebbe seduto senza fare nulla guardando come vengono sacrificati coloro che difendono la Verità e la Giustizia?
Impugnerebbe la spada combattendo per la causa della verità che deve essere conquistata sulla falsità.

Siamo un solo popolo. Alziamoci assieme ai fratelli delle altre religioni e ideologie politiche a difesa della nostra Nazione, i mussulmani ed i cristiani, fianco a fianco, non possiamo vivere gli uni senza gli altri”.

Nasrallah-

* Hezbollah, chiamato anche “il Partito di Dio”, è un movimento politico religioso organizzato come partito e come milizia armata. Nato nel 1982, a seguito dell’invasione del Libano da parte di Israele, si è insediato in parte del paese, a sud di Beirut e nella parte settentrionale del Libano, avendo come sua finalità quella della resistenza all’occupazione israeliana e la difesa della comunità sciita nel Libano. Profondamente radicato fra la popolazione sciita del Libano (il 40% della popolazione totale) si è occupato di solidarietà sociale e della ricostruzione del paese che ha subito enormi danni con l’occupazione ed i bombardamenti israeliani. Alcuni suoi esponenti sono stati eletti nel Parlamento Libanese. Hezbollah è stato il movimento che ha opposto resistenza all’invasione israeliana del 2006 e che è riuscito a respingere in parte l’esercito di Tel Aviv. Hezbollah è aiutato e rifornito di armi dall’Iran ed è alleato della Siria di Bashar al-Assad . Le milizie di Hezbollah hanno combattuto e tuttora combattono nel territorio siriano contro i gruppi radicali jihadisti di Al Nusra e dell’ISIS che vogliono rovesciare il governo siriano e che hanno cercato di infiltrarsi nel Libano per compiere attentati. Il capo e leader religioso di Hezbollah è Hassan Nasrallah, una figura carismatica che gode di grande prestigio.

Hezbollah group

Nella foto sopra: gli Hezbollah in parata

Nella Foto al centro: il leader Hassan Nasrallah

Vedi: Sayyed Hassan Nasrallah – Jesus son of Mary

*

code

  1. mimmo 2 anni fa

    no…Gesù non impugnerebbe una spada…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Luciano Lago 2 anni fa

      “Non crediate che io sia venuto a portare pace sulla terra: sono venuto a portare non pace, ma spada!” (Matteo 10,34).
      Non si può rimanere inerti mentre l’impero delle tenebre sta per celebrare il suo trionfo, necessario ingaggiare una lotta con il Male…….vedi quanto disse Gesù nel corso dell’ultima cena: ….chi non ha spada ne compri una, vendete il mantello per comprare una spada (V. Luca).

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. fabio 2 anni fa

        caro mimmo informati. il sito cattolicissimo radiospada si intitola proprio a quel versetto di matteo

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. mimmo 2 anni fa

    infatti…Gesù non impugnerà mai una spada, e non guiderà mai una guerra.
    Ha infatti detto anche che chi di spada ferisce di spada perisce…che poi l’umanità, da secoli, abbia deciso di fare della spada la propria ragione di esistere dipende dalla libera scelta che è nella facoltà dell’uomo.
    L’insegnamento cristiano è fondato sull’amore incondizionato, ma è l’uomo che va in guerra con i vessilli della fede…nel momento che l’insegnamento diventa parola l’uomo è incapace di comprenderle…superbia ed arroganza, oltre che menzogna ed inganno…questa è la condanna, ma anche la via per imparare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Luciano Lago 2 anni fa

      Le interpretazioni del messaggio evangelico sono state varie nel corso della Storia, tuttavia un fatto e’ incontrovertibile: le comunità’ cristiane del Medio Oriente sono oggi perseguitate e sotto attacco da parte dei miliziani jihadisti finanziati ed armati dall’Arabia Saudita, dal Qatar, dagli USA, da Israele e dai loro alleati. In Siria, in Libano ed in Iraq L’asse della resistenza contro questa aggressione e’ costituito dall’Esercito siriano, da Hezbollah e dai volontari cristiani che si sono arruolati in queste formazioni costituite da mussulmani sciiti (anche loro perseguitati). Questa la realtà’, poi si può’ discutere e fare filosofia sulla spada ma nel frattempo i cristiani vengono di nuovo crocefissi e massacrati.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. mimmo 2 anni fa

        …sono d’accordo… in questo momento l’attacco dell’ “impero” contro tutti i popoli della terra sembra rappresentare un tentativo del “Male” di distruggere ‘uomo…ma se dovessi impugnare la spada non sarebbe mai in nome di Cristo.
        La guerra è un affare nostro non di Dio.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Anacronista 2 anni fa

          A onor del vero, l’amore cristiano è amore per il Bene, non è remissività di fronte al Male. Gesù ha preso a frustate i cambiavalute che profanavano i luoghi sacri, non si è limitato a qualche paterno rimprovero. Stiamo attenti a non cadere nel buonismo modernista che mira a rendere il cristianesimo inefficace. Come sempre asserito dai padri della Chiesa, è dovere del cristiano difendere il Bene e combattere il Male, se necessario anche con la spada.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. mimmo 2 anni fa

    Ha anche detto, chi di spada ferisce di spada perisce….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. mimmo 2 anni fa

      perdonate l’inutile post scriptum

      Rispondi Mi piace Non mi piace