"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

M5S e Usa, Grillo e Casaleggio alla festa del 4 luglio

Grillo e Casaleggio

I due leader all’evento milanese del Consolato americano

Milano (TMNews) – Gli Stati Uniti hanno festeggiato il 4 luglio anche a Milano e all’evento organizzato dal consolato a stelle e strisce hanno partecipato anche Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio. Il guru del Movimento 5 Stelle, e in particolare il comico, sono apparso rilassati e sorridenti e la sensazione è che, dopo le elezioni europee, i pentastellati abbiano scelto una strategia mediatica di maggiore, e più pacata, esposizione pubblica. Le relazioni tra Grillo e gli Stati Uniti, comunque, sono note da tempo e avevano fatto notizia gli abboccamenti con l’Ambasciata americana all’indomani delle elezioni politiche del 2013, nei momenti di maggiore tensione e stallo istituzionale.

Nota:

Non potevano mancare come invitati ed ospiti i due massimi esponenti del Movimento 5 Stelle,  interessati nel partecipare alla discutibile  festa e tripudio di una nazione dominata dai “gangsters”, una nazione che in tutta la sua infame storia è stata responsabile dei maggiori crimini contro l’umanità commessi soltanto per finalità egemoniche e di dominio sui popoli: dall’uso delle bombe atomiche sulle popolazioni civili (Hiroshima e Nagasaki), alla guerra contro l’Iraq per distruggere un paese prospero e civile (oltre un milione di morti), passando per invasioni e colpi di Stato, dal Guatemala, all’Indonesia, dal Vietnam  al Salvador, al Cile, alla Libia, una Storia fatta di rovesciamento di governi legittimi, omicidi di massa, bombardamenti con l’uranio impoverito e con il fosforo bianco, oltre ad  attività sovversive svolte in tutto il mondo attraverso a CIA e la NSA, mercenari e agenti di provocazione, fino alla cospirazione contro la Siria, attuata per destabilizzare e distruggere quel paese, sempre al servizio degli interessi dei finanzieri di Wall Street e degli usurai “banksters”.

Tutte guerre ed attività sovversive condotte sotto i più risibili pretesti (“portare la libertà e la democrazia”,  “combattere contro il terrorismo”) mentre in realtà dovevano imporre il loro dominio e il loro sistema economico ad ogni angolo del globo e rovesciare ogni governo non conforme agli interessi USA annientare ogni movimento nazionalistico che non fosse sotto il loro stretto controllo.

Grillo e Casaleggio, con la loro partecipazione rivelano da quale parte stanno che non è quella dei popoli sottomessi e che lottano per la loro sovranità ed indipendenza  ma è quella dei vassalli del dominio degli USA e del grande capitale finanziario.

Poi verranno a raccontare ai loro elettori che erano là per osservare e prendere contatti ma il loro gioco è ormai scoperto e da questo episodio, come gli altri innumerevoli contatti diretti che gli stessi Grillo e Casaleggio hanno mantenuto con l’ambasciata USA in Italia e con quella britannica, rivelano perfettamente il ruolo che il movimento 5 stelle deve svolgere nel contesto politico italiano: incanalare la protesta e strumentalizzarla verso le finalità richieste dai “grandi comunicatori” della finanza globale. Questo spiega molte, molte cose.

Fonte:  TM News

*

code

  1. Werner 2 anni fa

    Sono fiero di appartenere a quella categoria di cittadini delusi che non ha abboccato al finto anti-sistemismo del M5S. Ho sempre avuto le mie perplessità fin dall’inizio su questo movimento, un vero e proprio surrogato del PD, come dimostrato non solo dal suo filo-atlantismo, ma in altre occasioni, come quando propose e votò l’abolizione del reato di clandestinità.

    Il fatto stesso che alla camera dei deputati col M5S siede l’egiziano Sorial, fa capire quanto questo movimento sia uguale agli altri partiti politici, e che non rappresenta quella nuova politica di cui i diretti interessati si riempiono la bocca.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. giuseppina ficarra 2 anni fa

    L’articolo è fazioso perchè il console americano ha invitato all’evento TUTTI i politici e le forze politiche italiane. E’ stato invitato (ed è andato) pure Pisapia, in quanto sindaco, e non mi pare che nessuno si sia scandalizzato!!!!!!!!
    Le posizioni antiamericane dei grillini sono arci note: NO MUOS, NO F35, NO GUERRE, NO politiche colonialiste ecc.
    e sono posizioni pubbliche ed UFFICIALI.
    http://www.direttanews.it/2014/03/01/beppe-grillo-oggi-lucraina-e-domani/

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Redazione 2 anni fa

      Che alla festa americana per il 4 Luglio ci sia andato Pisapia, non avevamo dubbi in proposito. Agli inviti delle autorità statunitensi si può anche rispondere “no grazie”. Sui contatti frequenti di Grillo e Casaleggio (soprattutto quest’ultimo) con i rappresentanti ufficiali americani e britannici in Italia e sulle frequentazioni con gli ambienti finanziari, qualche sospetto ci viene. Tanto più che la posizione ufficiale sulle tematiche internazionali del movimento 5 S. non è stata mai chiara, a parte le prese di posizione di qualche singolo esponente.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Piero61 2 anni fa

      salve
      una persona coerente, se sostiene quanto da lei riportato, non sarebbe andata a questa pagliacciata…ma voi vivete in un eterno 8 settembre…
      saluti
      Piero e famiglia
      ______________________________________
      con la Russia e con Putin

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. fabio ehsani 2 anni fa

    il 5 stelle faceva solo tattica. in parlamento vota contro il sistema e non è schiavo di nessuno. renzi invece ieri ha parlato male di banche ed tecnocrazia e l altro ieri ha regalato alle banche i soldi del POS in ogni negozietto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Anacronista 2 anni fa

    E’ triste constatare per l’ennesima volta l’ingenuità del popolo, che affida le proprie speranze da una parte a Renzi e dall’altra a Grillo. Del resto, da uomo di marketing qual è, Casaleggio sa che le impressioni contano più dei fatti. L’importante è sbraitare forte contro “la casta”, poco importano i fatti, ovvero che:
    -nel 1992 a bordo del Britannia c’era anche Grillo a prendere consegne dalla regina Elisabetta;
    -l’anno scorso l’ambasciatore USA a Roma ha lodato l’azione del M5S per le “riforme” ;
    -il M5S ha votato contro la responsabilità civile dei magistrati, contro il reato di clandestinità, a favore del divorzio breve;
    -Il M5S in Friuli ha votato a favore dello ius soli;
    -con Pizzarotti sindaco, dopotutto l’inceneritore è stato inaugurato;
    -Grillo e Casaleggio hanno sfruttato gratis l’immagine del dr. Montanari per raccogliere fondi per un microscopio elettronico, per poi sottrarglielo;
    -Casaleggio si è opposto a che i grillini proponessero la MMT alla Commissione Finanza;
    -il principale socio della Casaleggio Associati è Enrico Sassoon, sionista e bilderberghino;
    -il celebre video di Casaleggio parla di terza guerra mondiale tra Occidente “libero e democratico” e blocco russo-cinese totalitario;
    Eccetera eccetera. Il destino della maggioranza, purtroppo, è di venire abbindolata.

    Rispondi Mi piace Non mi piace