"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

L’Unione Europea si sta trasformando in un mostro incontrollabile

L’Unione Europea sta procedendo a passi giganteschi verso un una forma di super Stato destinato ad imporre le sue direttive ai popoli del continente attraverso una oligarchia di tecnoburocrati non eletti da nessuno e che rispondono ad interessi esterni.

La UE ha decretato unilateralmente l’accoglienza indiscriminata per masse di migranti provenienti da paesi dell’Africa e dell’Asia senza preoccuparsi dei problemi che questo comporta sull’assetto dei sistemi sociali di molti paesi europei.

La UE vuole imporre una politica economica funzionale agli interessi delle grandi entità finanziarie, un sistema fiscale comune, inoltre gli oligarchi europei, personaggi cone Junker o Tusk, con il pretesto della Brexit, sostengono adesso la necessità di realizzare un Esercito europeo che si occupi di difesa esterna e di repressione interna, con il disegno palese di sottrarre ogni sovranità ai singoli Stati nazionali. Nello stesso tempo queste imposizioni della UE stanno facendo consolidare una ondata di euoscetticismo anche in paesi dove fino a poco tempo prima questo fenomeno non si manifestava.

Alcuni di questi concetti sono stati espressi fra gli altri da un parlamentare europeo, Peter Lundgren, svedese, da sempre estrememamente critico con le Istituzioni della UE e che, in una intevista al Daily Express, ha definito la UE come un “mostro incontrollabile”. Lungren, che è vicepresidente del Gruppo Europa della Libertà, ha rincarato la dose accusando la UE “di essere occupata da un gruppo di fanatici da cui ci possiamo aspettare di tutto, incluso che questi, accanto ad un Esercito Europeo, vogliano realizzare una divisione nucleare”, un struttura preparata per difendere i “valori europei”.

I “valori europei” naturalmente sono da considerare quelli della società multiculturale, laica e relativista che favorisce i matrimoni gay, l’aborto libero, l’eutanasia, l’educazione gender, l’utero in affitto e l’eugenetica.
Questa è la pazzia dell’Unione Europea che pretende di prescrivere anche le regole della nuova morale e dell’educazione secondo l’ideologia relativista e massonica predominante.

Lo stesso Lundgren ha dicharato nella sua intervista che “non è questa la UE che era stata progettata, visto che avrebbe dovuto essere un progetto per la pace Adesso si è trasformata in un mostro che presto non potremo più controllare”. Vedi: Express.co.uk

Proteste in Svezia di masse islamiche

 

Il deputato svedese ha sottolineato che il suo movimento sta crescendo nei consensi e che la critica a Bruxelles è sempre più forte nella società svedese. Lundgren si dice favorevole alla cooperazione tra le nazioni europee ma con precisi limiti nell’ingerenza da parte delle autorità di Bruxelles. La cooperazione dovrebbe esserci su questioni importanti come il cambiamento climatico o i rinforzi per la sicurezza. C’è una lista di cose che sono necessarie. Tuttavia ci sono altri settori dove l’intervento della UE non è necessario ed interferisce con la sovranità delle nazioni.

Traduzione e sintesi:  Luciano Lago

*

code

  1. Daniele Simonazzi 6 mesi fa

    Per sapere che cos’e l’europa digitate: “scott ritter sionista video “.Dura un minuto ma vale piu’ di tanti blog fatti apposta per nascondere il ” burattinaio. Non so cosa vi sia di piu disgustoso come l’ingannare il proprio popolo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Vincent 6 mesi fa

      Unione Europea e non Europa…sono due cose ben diverse: espressione politica la prima e geografica la seconda, difatti la GB è uscita dalla UE ma si rtova in Europa

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. annibale55 6 mesi fa

    Basta con questi titoli. Come sarebbe a dire incontrollabile? l’ Unione europea è S U P E R C O N T R O L L A T A !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Vincent 6 mesi fa

      Mi tocca fare il professore…incontrollabile nel senso della deriva pericolosa che sta prendendo e che potrà creare una realtà difficilmente controllabile in seguito

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Tania 6 mesi fa

    Un mare di parole per dire solo la stessa cosa di sempre, ricchi che hanno bisogno della massa sterminata di poveri per usarli come schiavi, più un numero consistente di servi, figure intermedie di cui hanno bisogno per rapporti interpersonali di vario livello, millenni di questa storia. Punto.
    Macron è solo l’ultimo della lista, poi Renzi, poi Tsipras, ecc ecc, ovvero l’ultima generazione di “servi”.
    Ricchi che fanno la guerra ai poveri, ricchi che hanno assoluta necessità dei poveri. Millenni di questa storia e milioni di libri INUTILI, filosofi INUTILI, intellettuali INUTILI, tanto tutto sta in 2 righe!
    In rete si legge di tutto, anche le nostre presunte “vere origini”, Elohim, Anunnaki, creatori vari di ogni risma, benissimo, chi se ne fotte visto che tanto non c’è nessuno e ce la dobbiamo cavare da soli, no?
    Che io mica ci credo ai “diritti acquisiti dei ricchi a prescindere”, che storia furba questa da rifilare ai polli… Fosse vero questo, nessun povero che diventa ricco sarebbe capace di fare il ricco, invece è capace eccome di fare il ricco, ma proprio perfetto!
    Quindi siamo tutti diversi, certo, esteriormente, ma dentro siamo tutti uguali, tutti capaci di fare le stesse cose, pensare le stesse cose, quindi quello che ci capita non ha scusanti!
    I francesi hanno votato Macron, l’ultimo che guarda guarda è difeso da personaggi come Martelli… Casini… Cacciari… la feccia serva o comunque lontana dai poveri, dalle masse, stramiliardi di anni luce…
    I francesi sono colpevoli dei loro guai, no?
    Dentro ognuno di noi alberga una regina d’Inghilterra, un Trump, un Obama, un Soros, un Macron, un Renzi, uno Sgarbi, un Martelli, e poi sottofigure oscene come quei 2 della Zanzara, tali Cruciani e Parenzo, giusto per allargare la gamma della CASTA al potere… Altrimenti non saremmo messi come siamo messi, ma infatti i ricchi questo lo sanno molto bene, no?
    Io diventassi ricca che farei, chi diventerei, come mi comporterei? Semplicemente da ricca.
    Ecco. Appunto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Tania 6 mesi fa

    Per cambiare le cose degli umani serve poco, un paletto, una regola base che ora più che mai in questo “sistema globalizzato” verrebbe comoda comoda, molto più difficile “prima”, ma in questo sistema “unico” è fantastica : l’ultimo più in basso del pianeta deve avere il diritto ad una vita decente, una vita che si possa definire vita degna di essere vissuta con dignità, da questo punto in poi il grasso che cola se lo dividano pure i malati mentali mai sazi perché appunto malati mentali pieni di paturnie, no? Si scannino pure tra loro, prego.

    Molto semplice.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Tania 6 mesi fa

    Le storie dei ricchi per poter continuare il loro privilegio di vita sulle spalle degli altri sono patetiche, ridicole!
    La prima è un capolavoro : che noia essere tutti uguali.
    I ricchi non si annoiano da MILLENNI di essere sempre ricchI.
    La seconda : il MERITO.
    I ricchi applicano il “merito” ai non ricchi, che tra loro il merito non esiste, vogliono essere tutti pari tra loro, guardate i parlamentari, o i miliardari, o i re e le regine, sembrano la fotocopia uno dell’altro!
    La terza : “la diversità, l’individualità, e quindi il capitalismo e non il comunismo in cui si è tutti uguali (orrore), è la cosa più giusta dal punto di vista sociale. ” Peccato poi che alla 1° della Scala, o nei posti di lusso del mondo, o nelle aule scolastiche, o nei locali, o negli asili, o negli ospizi, o nei gruppi di ogni ceto sociale, tutti sono identificabili per categorie, tutti con il bisogno di omologazione con il loro mondo!
    La cosa veramente interessante è guardare l'”omuncolo terrestre”, niente è più istruttivo dell’osservarlo…
    Troppo divertente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Tania 6 mesi fa

      Che poi, cosa c’è di male in questo bisogno di omologazione? Di essere come quello che ci piace, di avere lo smalto come ha l’amica perché ci piace, o il salotto tanto bello il suo, o il pantalone rotto? O il burka piuttosto dell’infraculo? Niente!
      Se siamo fatti così perché non dobbiamo goderne? Invece no! Anche qui i RICCHI ci dicono cosa è giusto per noi e cosa sbagliato.
      Dove siamo “sorpassati” e dove invece dobbiamo “ammodernarci”… e guarda caso sia nel primo che nel secondo caso alla fine è sempre che torna tutto comodo a loro, guarda che è strano, eh!
      Ma vadano a farsi fottere và, sti beccamorti!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Giorgio 6 mesi fa

    La prevaricazione è la caratteristica dominante che si evidenzia nella UE, dove i pochi impongono ai molti, fintantoché quest’ultimi non si ribellano.
    E’ una vergogna.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Riki 6 mesi fa

      Giorgio, non si può ribellare mai il popolo; e anche se si ribellasse verrebbe pilotato da leader agli ordini dell’elite. Il popolo è in stato di annientamento completo; ora siamo in una fase di transizione tra schiavi comuni e nuovi schiavi con codice a barre, incapaci di pensare e agire. Gli attentati organizzati e gestiti dai servizi segreti che lavorano per l’elite, sono uno dei mezzi per scongiurare un qualsiasi barlume di pensiero ribelle, all’interno del gregge a codice a barre.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Giorgio 6 mesi fa

        Non per pignoleria, Riki, ma non ho mai parlato di popolo in quanto come tale non ha testa pensante, ho scritto solo di pochi e di molti.
        Mi tengo ben lontano dalle folle, sono anarchico.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Daniele Simonazzi 6 mesi fa

    Digitate:” “la distruzione dell’europa”, video spaventoso,da ringraziare chi ci governa e I zelanti traditori dell’ informazione che raccontano tutto tranne le cose che interessano al popolo veramente!Parlano di Trump ,Putin ,siria ,,di ,grillo di scie chimiche di tutto ma non vi fanno vedere chi sta venendo a invadervi e che avete gia’ sotto casa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. PieroValleregia 6 mesi fa

    … UE = URSS … possibile che non lo abbiate ancora capito ?
    e non ha neppure bisogno di una Siberia, ci tiene “ibernati” con i festival dei marcia indietro, l’eutanasia, l’aborto, la genetica e la “gempionz lig”
    saluti
    PIero e famiglia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Citodacal 6 mesi fa

      Pare una battuta, ma col livello intellettuale e scolastico medio(cre) sul modello del “fast food” si finirà davvero con lo scrivere “gempionz lig” (intanto abbiamo già, sebbene scritti correttamente, il Jobs Act, la Spending Review, la Stepchild Adoption etc; propongo una generale ed endemica riscoperta dei dialetti, in parallelo alla lingua italiana verace: ci si capirebbe egualmente, meglio che con tutti questi inutili anglicismi).

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Giorgio 6 mesi fa

        Quando scrivo devo sempre tradurre, logicamente anche quando parlo, la mia madre lingua è il veneto, da altri non idonei ad intelligere considerato un dialetto.
        Nella di lei proposta ci leggo molto del Benito che in questo caso adotto.
        Non mi risponda perché la considererei una piaggeria fuori posto, dal momento che non è avvezzo a farlo.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. PieroValleregia 6 mesi fa

        … caro Cito, hai capito al volo, era una “battuta” ma il livello “gutturale” attuale è quello 🙂

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      3. maboba 6 mesi fa

        Concordo

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Tania 6 mesi fa

    A Bologna manifesti delle “Poste Italiane” scritti IN ARABO!!!!!!!!!!!!! Non una parola in italiano, siamo alla follia totale.
    E’ FIN VOLGARE ED OLTREMODO OFFENSIVO QUESTO ATTEGGIAMENTO DEL POTERE VERSO NOI ITALIANI.
    Voglio vedere come fa il luridissimo governo PD a negare questo complotto contro gli italiani, resi loro complici nella disfatta del popolo europeo, popolo che come minimo dovrebbe isolare questo lurido paese traditore, colonia “speciale” degli EBREI USA…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Daniele Simonazzi 6 mesi fa

    Di questo passo gli italiani si dovranno chiudere in casa come topi,le profezie di Celine si stanno avverando!Del linguaggio ,le orde di immigrati che stanno arrivando se ne sbattono anzi consiglio a Piero e Cito di cominciare a impare llnuovo saluto Salam (se l’ho scritto male ci penseranno gli immmmigrati)Come diceva l’immenso Celine gli EB… Hanno paura solo di una cosa,il razzismo,vedete un po’ voi

    Rispondi Mi piace Non mi piace