"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

L’Iran. Decide L’ intervento diretto nel conflitto in Siria

Secondo  varie fonti  di informazione, le autorità’ iraniane avrebbero deciso la via dell’intervento diretto in Siria per sostenere la resistenza dell’Esercito siriano che in questo momento si trova su posizioni difensive dopo aver dovuto cedere all’ISIS il controllo della città’ di Palmira.

L’intervento con il diretto coinvolgimento delle Guardie della rivoluzione iraniane sembra dia stato deciso anche  per controbilanciare l’Appoggio di Turchia ed Arabia Saudita fornito direttamente all’ISIS che  ha prodotto l’avanzata delle colonne dell’ISIS rifornite  da quei paesi di armi moderne e carri blindati.

A questo scopo si segnalano intensi movimenti di truppe e di aerei da trasporto che starebbero trasferendo almeno 1 divisione iraniana in una area al nord della Siria,  in modo da predisporre la controffensiva, sotto la supervisione dl generale Soleimani, il capo delle forze iraniane all’estero .  L’offensiva sembra destinata a riprendere il controllo di Palmira e della località’ di Sangour in vista di un attacco massiccio contro le posizioni dello Stato Islamico ad Idlib.  Il rischio è’ quello di uno scontro diretto con la Turchia che appoggia ormai apertamente i gruppi dell’ISIS.

Il generale Soleimani aveva dichiarato pochi giorni fa che “il mondo sarà’ meravigliato da quanto Sarà’ realizzato dalle forze iraniane in collaborazione con i comandanti siriani.

La prossima controffensiva iraniano siriana dovrebbe avere come obiettivo quello di riprendere il controllo del fronte nor est, la città’ di Idlib e le propaggini vicine dove l’ISIS ha attestato le sue posizioni.

L’Iran fornisce il suo appoggio al governo siriano fin dall’inizio del conflitto e non potrebbe accettare la caduta della Siria nelle mani dei gruppi mercenari inviati da Arabia Saudita, Qatar, Turchia che operano con l’appoggio degli USA  e degli alleati occidentali. Nei prossimi giorni si vedranno importanti sviluppi di questo conflitto provocato dall’intervento di potenze esterne contro la Nazione siriana.

Fonte:  El Microlector

Nella foto in alto: i ministri della difesa di Iran e Siria

*

code

  1. Er-nesto 2 anni fa

    FORZA SIRIA, FORZA IRAN CONTRO LE MERDE IO STO CON VOI

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ares 2 anni fa

      Siamo in due, ancora i coglioni cercano chi arma e foraggia l’isis

      Rispondi Mi piace Non mi piace