"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

L’Esercito siriano riprende il controllo dei quartieri di Aleppo e la popolazione civile viene liberata

Esercito siriano libera Aleppo Est

L’Esercito siriano ha ripreso il controllo di quasi la metà dei quartieri est di Aleppo, quelli che erano ancora occupati dai terroristi appoggiati dagli USA (Amministrazione Obama) ed Arabia Saudita e che tenevano in ostaggio la popolazione civile.
Sono stati riconquistati e liberati dai terroristi ben 12 quartieri di Aleppo est, si tratta in particolare dei quartieri de Bayadin, Sheij Fares, Qadisiya, Haydariya, Sheij Qasr, Sheij Hodr, Yabal al-Badru, Sheij Nayyar, Bustan al-Basha e Al-Sajur. Dette aree, secondo la nota, rappresentano oltre un 40 % dell’ est di Aleppo.

I miliziani hanno subito la maggiore sconfitta dal 2012, anno in cui conquistarono parte della città di Aleppo grazie alle armi fornite da USA, Arabia Saudita e Turchia.
Centinaia di terroristi si sono arresi ed hanno deposto le armi approfittando dell’offerta fatta dal Centro di Riconciliazione per la Siria.

Nel frattempo migliaia di civili sono riusciti a fuggire dalle zone occupate, grazie alla liberazione dei quartieri e si rifugiano sotto la protezione dell’Esercito siriano. Le persone sfollate sono state accolte ed alloggiate in appositi centri di accoglienza  predisposti dalle autorità siriane dove ricevono cibi caldi, alimenti per i bambini, medicinali, vestiario ed altri alimenti di necessità.

Civili di aleppo trasferiti nei centri di raccolta
Civili di aleppo trasferiti nei centri di raccolta

Per queste persone, famiglie intere con bambini, la liberazione è stata un sollievo, visto che sono rimaste in ostaggio per mesi dei terroristi ed hanno dovuto assistere a brutalità di ogni genere oltre ad esecuzioni sommarie di chi tentava di fuggire o di opporsi alle angherie dei miliziani. Vedi Video: Miles de civiles huyen de zonas ocupadas por rebeldes

Nota: Queste angherie e torture contro la popolazione civile dei quartieri est di Aleppo sono state sempre vergognosamente nascoste dai media occidentali che in compenso inventavano notizie di sempre nuovi ospedali pediatrici bombardati dalla aviazione siriana e russa. Sembrava che ad Aleppo Est ci fossero almeno 36 fra ospedali e cliniche, secondo le TV Italiane, francesi e tedesche. Per costruirte le false notizie sono stati anche utilizzati manichini di legno da mostrare a distanza come corpi di persone uccise nei bombardamenti. Vedi: Fresh Militant Propaganda Claims Civilian Casualties from “Russia-Assad Airstrikes”, Shows Mannequins in “Video Proof”

L’Esercito si è impadronto anche dello strategico distretto di Al-Sajur, nell’est di Aleppo, espellendo i ribelli da quasi tutta la zona che occupavano in precedenza.
La liberazione completa della città è ormai solo questione di tempo. Per la popolazione siriana finirà forse un incubo, grazie al valoroso Esercito siriano ed all’aiuto ricevuto dalla Russia e dall’Iran che hanno inviato ad Aleppo tonnellate di aiuti alimentari e di generi di necessità.
Questo al contrario dell’Europa che ha messo le sanzioni contro la Siria, impedendo qualsiasi invio di aiuti umanitari, mentre nel frattempo inviava armi all’Arabia Saudita e tramite la NATO riforniva i terorristi che hanno martirizzato la popolazione.

Un comportamento vergognoso quello dell’Europa di cui saranno chiamati a rispondere il britannico Cameron, il francese Hollande, la tedesca Merkel e gli italiani Renzi e Gentiloni che hanno tutti avallato queste decisioni.

Fonti: Hispan Tv   

South Front

Traduzione e nota: Luciano Lago

*

code

  1. Mardunolbo 2 settimane fa

    Quando saranno processati questi infami, come traditori dei loro stessi popoli e mandanti di assassini internazionali, sarà un grande giorno per il mondo intero e l’Europa in particolare .

    Rispondi Mi piace Non mi piace