"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

L’Esercito siriano conquista il principale bastione di Al Nusra nel sud di Aleppo

Poche ore dopo la liberazione della importante base aerea Kuweires, l’Esercito siriano ed i reparti di Hezbollah hanno liberato la città di Al Hadar, che era considerata come il bastione principale del Fronte al-Nusra nel sud di Aleppo, una dura sconfitta per questo gruppo terrorista (ramo di al-Qaeda in Siria) protetto ed armato da sauditi ed americani.

La presa della città ha avuto luogo dopo forti combattimenti. Le forze alleate sono entrate nella stessa città dalla parte nord e da est ed hanno rapidamente guadagnato terreno fino ad arrvare al centro della località. Poco dopo i miliziani sopravvissuti del Fronte Al Nusra hanno iniziato rapidamente a fuggire dalla città.
La liberazione di Al Hadar aprirà le porte a nuove avanzate prossimamente nella provincia di Aleppo.

Oltre ad Al Hadar, l’Esercito siriano ed Hezbollah hanno preso il controllo di più località strategiche della provincia, lasciando un grande numero di terroristi morti sul terreno.
Le forze siriane hanno liberato i paesi di  Musharfah al Muray e Tal al Arbain dal controllo dei terroristi takfiri e  questo Giovedì hanno ucciso decine di miliziani takfiri che si  erano trincerati all’interno delle zone urbane.

Secondo il canale arabo Al Mayadin, le forze siriane hanno recuperato anche il controllo di Yadidet Erbid, all’ ovest dell’ Aereoporto militare di Kuweires, nella provincia orientale.

Desfile de ejercito sirio en Deir Zur

Questi avvenimenti si sono prodotti qualche giorno dopo che l’Esercito, le forze popolari ed i combattenti di Hezbollah, appoggiati dalle forze aeree russe, hanno tolto l’assedio alla base aerea di Kuweires, che era durato per circa due anni e mezzo, Un centinaio di miliziani dello Stato Islamico sono rimasti uccisi in questi scontri.
Poche ore dopo la liberazione della base, la Forza aerea russo siriana ha attaccato gli ultimi bastioni del miliziani dell’ISIS nelle vicinanze dell’aereoporto.

Il colonello Suhail Hassan, detto il “Tigre”, comandante delle forze che hanno liberato la base aerea di Aleppo, ha segnalato che le operazioni militari non si fermeranno con l’Aereoporto di Kuweires ma che questo si trasformerà in un trampolino di lancio per altre vittorie ed avanzate delle forze sotto il suo comando all’est di Aleppo.

Gli esperti militari hanno sottolineato l’importanza strategica di queste ultime vittorie delle forze siriane che hanno consentito di liberare altri 100 Kmq. di territorio ed importanti località, successi che spianeranno la strada alle forze siriane per arrivare alla conquista totale della zona nord di Aleppo dove sono attualemte trincerati i gruppi dell’ISIS e di Al Nusra che attendono rifornimenti di armi e munizioni dai turchi e dai sauditi.

“I miliziani dell’ISIS e di Al Nusra si dovranno aspettare da ora in avanti operazioni militari massicce da parte delle forze siriane”, ha dichiarato l’esperto militare ed analista, Sayyed Mustafa Joshsheshm.

Il giornale arabo Al Akhbar ha paragonato la conquista della base aerea all’avvenuta rottura dell’assedio della prigione di Aleppo che avvenne nel Maggio del 2014 e diede un forte impulso alla controffensiva dell’esercito siriano.
Nella base aerea liberata si prevede che potranno prendere posizione aerei ed elicotteri che utilizzeranno le piste della base per facilitare lo operazioni offensive contro i gruppi terroristi.

Fonti:    Al Manar    Hispan Tv

Traduzione e sintesi: Luciano Lago

*

code

  1. michy 1 anno fa

    vedendo diversi video con protagonista il colonnello hassan detto il tigre la cosa che + mi ha colpito è l’incredibile energia umana positiva trasmessa da quest’uomo,sembra impossibile che ci siano persone così ai giorni nostri……..al di là che siano video propagandistici,non cambia la percezione.
    un uomo d’altri tempi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Pingback: L’Esercito siriano conquista il principale bastione di Al Nusra nel sud di Aleppo | Informare per Resistere