"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

L’Esercito Siriano cattura 85 agenti della Monarchia saudita

Saudies detenidos en Siria

Le forze dell’Esercito nazionale Siriano hanno catturato lo scorso Lunedì 85 mercenari di nazionalità saudita, nel corso di operazioni di antiterrorismo, secondo le informazioni trasmesse dall’agenzia libanese Manar.
Degli elementi arrestati un gran numero di questi risultano essere agenti del servizio di Intelligence della Monarchia saudita. Gli sforzi effettuati dal governo di Ryad per ottenere la liberazione dei propri agenti non hanno ottenuto esito, ha aggiunto la stessa fonte.


Nelle settimane precedenti, durante altre operazioni militari dirette a sradicare i gruppi terroristi, le forze siriane avevano catturato altri 25 terroristi di nazionalità saudita nella periferia di Damasco, la capitale della Siria.

In questo contesto il ministro dell’informazione siriano, Omram al-Zoubi,ha accusato questo Martedì il governo saudita di essere uno dei patrocinatori del terrorismo internazionale.
Al Zoubi, oltre a responsabilizzare Riad dell’appoggio al terrorismo, ha richiesto al governo saudita di cessare il suo appoggio ai gruppi terroristi che operano da tre anni in Siria.
Inoltre sono stati denunciati gli sforzi messi in atto dall’Arabia Saudita per sabotare la conferenza di pace sulla Siria conosciuta come Ginevra II.
Si stima che un numero di circa 100.000 mercenari provenienti da 83 paesi del mondo, stiano combattendo attualmente in Siria per rovesciare il governo di Assad.
L’appoggio militare dell’Arabia Saudita, uno dei principali patrocinatori del terrorismo in Siria si realizza nel momento in cui si è interrotto il negoziato a Ginevra fra la delegazione del governo e quella del fronte dei ribelli con la partecipazione del gruppo dei così detti 5+1.

Da notare che le notizie del coinvolgimento diretto degli agenti sauditi vengono accuratamente occultate dalle grandi reti informative occidentale come la CNN, la BBC, France 1.2.3, RAI e dagli altri media che tendono a far credere all’opinione pubblica occidentale che quella in Siria sia una guerra civile interna al paese e non invece quella che appare, con sempre maggiore evidenza, una aggressione fatta contro il legittimo governo siriano e fomentata dagli USA, dalla Francia, dall’Arabia Saudita e da altre potenze regionali.

Fonte:

Hispantv

Al Manar

Traduzione di Luciano LAgo

*

code