"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Le Navi russe si preparano ad attaccare i miliziani jihadisti ad Aleppo

Flotta russa al largo della Siria

Il gruppo navale da combattimento russo che si dirige alla Siria lancerà, a brevissimo termine, un attacco su larga scala contro i terroristi trincerati ad Aleppo.
Il portale russo Gazeta.ru ha informato questo Martedì che il gruppo navale dell’Armata russa, che viene comandato dalla portaerei Almirante Kuznetsov, ed in cui figura l’incrociatore da battaglia a propulsione nucleare Piotr Veliki (Pietro il Grande), sta preparando un attacco su larga scala dal Mediterraneo contro i terorristi presenti nella città di Aleppo.

Il portale aggiunge che nell’attacco – che si ritiene che si realizzarà molto presto – si utilizzeranno armi sofisticate come missili da crociera Kalibr per attaccare le posizioni dei miliziani presenti nei dintorni della città, per quanto non verranno attaccate le aree residenziali.

Con questo obiettivo, l’intelligence russa sta riunendo le informazioni sulle posizioni esatte dei terroristi, sulle loro lineee di rifornimento, le basi ed i depositi di armi. Nel corso delle ultime settimane, le forze russe schierate in Siria hanno anche incrementato l’uso di droni e satelliti nelle zone controllate dai gruppi di miliziani armati.

Si prevede ad ore l’inizio di una grande offensiva per la conquista definitiva di Aleppo e per la liberazione di tutta la provincia dalle bande dei terroristi  sostenuti da USA ed Arabia Saudita.

Nota: Questo permetterà di mettere il nuovo presidente eletto a Washington, chiunque sia, di fronte al fatto compiuto.
Nel 20111 il presidente Barack Obama aveva detto che il presidente siriano Bashar al-Assad “aveva i giorni contati”.

Dopo un conflitto di oltre cinque anni scatenato in Siria per conto degli USA e delle altre potenze regionali, sembra che adesso “i giorni contati” li abbia proprio lui, Barack. Si aspetta di sapere chi sarà il prossimo presidente a Washington.
Fonte: Hispan TV
Traduzione e nota: Luciano Lago

*

code

  1. Mardunolbo 1 mese fa

    bene ! Barackino Obanegro ha i giorni contati, come pure i terroristi sovvenzionati tramite nazioni interposte.Ora che Trump ha sconvolto i giochi di potere della finanza internazionale,vedremo come piangeranno i sauditi ed i loro lacchè arabi !Non c’è da meravigliarsi se, di fronte a questo crollo di politica estera del giovane ministro(la perdita della Clinton satanista)una rivoluzione decisa defenestri il neo saudita instaurando una democrazia come la intendiamo noi…

    Rispondi Mi piace Non mi piace