"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

L’Arabia Saudita cerca di comprare il tradimento di alti ufficiali dell’Esercito siriano

Un deputato siriano ha denunciato che la Monarchia Saudita sta offrendo importanti somme di denaro ad alcuni alti ufficiali siriani per spingerli a tradire il Presidente Bashar al Assad ed a passare nel campo dei ribelli jihadisti che combattono per rovesciare il suo governo.

La denuncia è stata fatta dal deputato Mohamad Heir Jasim al-Nadir il quale ha assicurato che la Monarchia Saudita ha cercato di corrompere anche i capi di tribù dell’interno della Siria per fagli assumere una posizione contraria al governo siriano. Le offerte sono state fatte anche nella residenza dell’ambasciatore siriano a Rijad.  La dinastia dei Saud, al servizio dei suoi sponsor anglo americani,  di fronte al fallimento del  suo piano di conquistare e smembrare la Siria,  sta cercando di utilizzare la sua grande disponibilità di petroldollari per corrompere gli alti ufficiali ed i capi delle fazioni fedeli ad Assad e provocare un “8 Settembre siriano” .

“Ci hanno offerto casa e denaro, offrendoci un ceque in bianco, pur di farci passare dalla loro parte. Noi però siamo attaccati alla nostra Patria ed al nostro popolo, non potremmo mai separarci da questi. Non sarebbe umano abbandonare la propria patria. Noi siamo con la Siria, con la nostra terra e con il valoroso esercito siriano”, ha dichiarato al-Nadir.

Ufficiali dell’Esercito siriano

Nota: Queste notizie denotano da una parte la disperazione dei monarchi sauditi  che non si sono ancora rassegnati al fallimento del loro piano.  Dall’altra parte si nota che, fra gli alti ufficiali siriani non è stato trovato ancora un solo “Badoglio” e questo rende onore al popolo ed alle forze armate della Siria.

Fonte: Al Mayadeen

Traduzione e nota: Luciano Lago

*

code

  1. Silvia 2 mesi fa

    Ormai i valori morali resistono solo in certi Paesi orientali (Siria, Russia..)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Alessandro 2 mesi fa

    Come fecere in Italia, i nostri accettarono di buon grado. Venduti carne marcia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Eugenio Orso 2 mesi fa

    Ricordo che in occasione della seconda guerra americana del Golfo, nel 2003, gli Usa hanno comprato alti gradi militari irakeni per occupare il paese e rovesciare Saddam Hussein.
    In quella circostanza, la compra ebbe successo.
    Speriamo che non lo abbia in Siria e che i patrioti yemeniti e gli Houti continuino le loro incursioni e le loro avanzate in territorio saudita.

    Cari saluti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. PieroValleregia 2 mesi fa

    …d’altronde come fu conquistato il Meridione Italiano durante le Guerre di Indipendenza ? in due modi: con i soldi e l’aiuto
    della massoneria inglese e con il tradimento di molti ufficiali dell’esercito Borbonico, corrotti dai savoia…
    pregherò per loro, che possano non recedere mai
    saluti
    Piero e famiglia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Citodacal 2 mesi fa

    Lo stato sociale e culturale del mercato: non conta più nulla la comunità d’appartenenza, la cultura che la stessa esprime, la struttura sociale di riferimento. Conta il denaro che può essere offerto ed accettato: questa è la legge del mercato. Perfino i politici che se ne avvalgono vengono considerati al passo coi tempi; non c’è più alcun dovere morale (beninteso, alquanto differente da ogni forma d’obbligo, o costrizione) nel ricoprire un incarico, che non sia quello di rivolgersi al mercato: mi paghi di più? non fai che riconoscere i miei meriti e le mie capacità, pertanto accetto a prescindere dall’identità reale dell’offerta (non sia mai che ci si perda in questioni di lana caprina!). Un mondo di puri esecutori prezzolati, al cui confronto i mercenari rinascimentali erano professionisti con deontologia, e il Leon del film omonimo di Besson un vero santo (“Niente donne. Niente bambini. Questa è la regola.”).

    Rispondi Mi piace Non mi piace