"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

L’America si sta preparando per la Terza Guerra Mondiale

by Eric Zuesse

Poiché questo articolo afferma tante cose che potrebbero essere suscettibili di contraddire quello che molte persone nei paesi occidentali sono stati indotti a credere, i lettori qui di seguito sono particolarmente e fortemente incoraggiati a cliccare su qualsiasi accusa che sembra del tutto discutibile, al fine di raggiungere le fonti dietro qualsiasi affermazione discutibile. Ed ovunque una fonte sia cliccata  e questa risulti essere relativa ad un altro articolo, uno è incoraggiato in modo simile a fare lo stesso anche lì, in modo che il lettore possa, in questo modo, arrivare fino alle fonti principali, che sono le fonti su cui questo articolo è finalmente basato.

Dopo aver ampliato la NATO fino ai confini della Russia ed aver essenzialmente circondato la Russia con le proprie installazioni militari , gli Stati Uniti stanno ora utilizzando il pretesto che la Russia ha permesso alla popolazione di Crimea nel 2014 di ricongiungersi alla madrepatria Russa (dopo che il dittatore sovietico Krusciov aveva trasferito Crimea dalla Russia in Ucraina nel 1954) come una scusa per armare e inviare soldati ai confini nord-ovest della Russia in modo sufficiente per essere in grado di lanciare al più presto dal 2017, una invasione di terra del territorio Russo, che sarebbe poi sostenuta da forze aeree degli Stati Uniti e da armi nucleari.

Negli Stati Uniti e in Europa, la massiccia propaganda per sostenere questa azione presenta il piano come un piano puramente difensivo contro ‘la ventilata minaccia russa’ , per aver questra ‘sequestrato’ la Crimea, integrandola nella Russia nel 2014.  Prontamente, il presidente degli Stati Uniti Barack Obama aveva deciso le sanzioni economiche contro la Russia per far accettare alla stessa Russia una restituzione della Crimea da riportare allo status precedente. In realtà è stato certo un ‘sequestro’; si trattava però  di una protezione dei residenti laggiù, il 75% dei quali avevano votato per l’uomo che era stato da poco rovesciato in un violento colpo di stato (che è stato presentato in Occidente come una ‘rivoluzione democratica’.)

Tuttavia, gli Stati Uniti avevano praticamente costretto la Russia ad accettare le suppliche dei residenti di Crimea per divenire di nuovo una parte della Russia, dopo il colpo di stato anti-russo in Ucraina – che il capo della Stratfor ha definito «il colpo più eclatante della storia» – dopo che il colpo di stato aveva terrorizzato gli abitanti di Crimea , dove anche il sondaggio filo-occidentale in  Crimea aveva dimostrato che  i cittadini volevano ricongiungersi con la Russia, incluso prima ancora che gli Stati Uniti avesserero preso il controllo di Ucraina nel loro golpe molto cruento. (Da quel colpo di stato non vi è stata alcuna azione di condanna da parte della Casa Bianca USA, circa le azioni antirusse del governo ucraino così-installato). Ora, invece, le condanne provengono dal governo ucraino , contro la Russia che adesso deve avere un tale nazione rabbiosamente anti-russa installata lungo il confine europeo o occidentale, il più lungo della Russia (sarebbe come se il Canada fosse guidato ora da fanatici anti-americani che fossero stati installati dalla superpotenza mondiale in un mondo in cui gli stati Uniti fossero solo la 2a potenza. La potenza statunitense sarebbe quindi estremamente disturbata in quel tipo di situazione,.. e, quindi, lo sono anche i russi, naturalmente).

Il “Cato Institute“, un istituto anti-russo, definisce la Russia «una potenza nucleare con atteggiamento difensivo, paranoico, ». Cato non definisce così gli Stati Uniti con una frase che si adatta in realtà molto di più agli Stati Uniti, ma non certo Russia post-sovietica: «la più grande minaccia alla pace nel mondo di oggi». Questo perché l’aristocrazia americana vuole che il popolo americano e la gente nelle nazioni alleate, controllate dalle loro aristocrazie subordinate, debbano vedere la Russia come «un atteggiamento difensivo, paranoico, nucleare», invece di come questa sia una nazione intensamente minacciata – minacciata dagli Stati Uniti, la nazione che in realtà è generalmente vista per essere, di gran lunga, «la più grande minaccia alla pace nel mondo di oggi».

Gli Stati Uniti hanno espresso il pieno appoggio all’Ucraina per far parte della NATO, ma alcuni altri stati-nazioni della NATO non hanno ancora permesso che questo accada.

Il governo degli Stati Uniti, attraverso i sui istituti come l‘ USAID, la NATO, il Consiglio Atlantico, il Brookings Institution , e l’American Enterprise Institute, oltre alla Open Societies Foundations, ed al Cato Institute, e tutti gli altri organismi di “beneficienza” per gli affari-esteri, dell’aristocrazia Stati Uniti , sta promuovendo questa preparazione per la WW III (Third Wold War) ripetendo la linea della Casa bianca degli Stati Uniti, che il colpo di stato in Ucraina non è stato un colpo di stato, ma soltanto un rovesciamento ‘democratico’ del presidente democraticamente eletto dell’Ucraina (Viktor Yanukovich), fatto al fine di eliminare un corrotto (ma democraticamente eletto – il suo essere stato eletto democraticamente non viene contestato) Presidente, ma ignorando in modo conveniente che tutti i presidenti dell’ Ucraina post-sovietica sono stati corrotti, e nessuno di loro avrebbe anche potuto ottenere quella carica in altro modo .

Inoltre, il regime insediato dagli Stati Uniti risulta ancora più corrotto di quanto non fosse quello rovesciato per opera degli Stati Uniti . Eppure, ancora oggi, gli Stati Uniti stanno non condannando il loro nuovo stato-cliente. ‘La corruzione’ era una scusa per il colpo di stato, non è la vera causa di qualsiasi ‘ Maidan Revolution’ – e ora i cittadini residenti, anche quelli che erano della parte in precedenza pro-rovesciamento dell’Ucraina, adesso rimpiangono di aver appoggiato il golpe. ( E come !) E, per il Gallup, lì, per verifcare il rating di vantaggio del post-golpe Presidente, Poroshenko, che governa un paese che non include più Donbass, una regione che aveva votato al 90% per l’uomo che Obama ha rovesciato, e inoltre l’Ucraina non include più la Crimea, dove la gente aveva votato per il 75% per l’uomo che Obama ha rovesciato, il quale (Poroshenko) non gode affatto di consenso – per quanto il Gallup ancora ha trovato che l’approvazione-valutazione di Yanukovich «non è mai stata tanto bassa come quella riservata ora a Poroshenko » .

Poroshenko stava bombardando il Donbass, che è la parte viola scura di quella mappa , e vuole ancora trascinare il paese in guerra contro la Crimea, così, il suo indice di gradimento in quelle due ex parti dell’Ucraina, sarebbe di circa pari a zero – che abbasserebbe la sua approvazione in tutto il resto dell’Ucraina, anche inferiore a quello che ha dimostrato nel recente sondaggio di Gallup.

Potete vedere qui e qui quello che il regime di Obama ha voluto effettivamente sponsorizzare nel Donbass: il bombardamento delle città e dei villaggi là, mentre hanno voluto etichettare tutti i residenti in quelle zone come “terroristi” e questa campagna di bombardamenti contro di loro come un ‘operazione anti terrorismo’ o ‘ATO’. E qui sono tutte le leggi internazionali che il regime ucraino imposto da Obama stava violando. L’obiettivo di questi bombardamenti era quello di uccidere il maggior numero di residenti possibile e sospingere il resto della popolazione in Russia come rifugiati, in modo da riordinare Donbass per utilizzare il territorio per lo sfruttamento del gas, mediante il fracking da parte di multinazionali USA – e magari installare anche missili nucleari statunitensi in quella zona. Il piano non è riuscito, anche se ha prodotto un sacco di vittime e migliaia di rifugiati.

Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama è una persona brillante, che è stato quindi in grado di ingannare non solo molti dei suoi concittadini americani, ma anche maggioranze solide nelle nazioni alleate che gli Stati Uniti in gran parte controllano, per far credere la sua menzogna, che l’aggressione provenga da Mosca, invece che da Washington. Ma ingannare la gente per far credere una bugia non rende una bugia qualsiasi più vera – non lo ha fatto neanche con George W. Bush e le ‘menzogne su Saddam’ (le armi di distruzione di massa) ; e non lo fa con ‘la rivoluzione democratica in Ucraina’ menzogna (dove la democrazia era stata effettivamente conclusa con il colpo di stato degli Stati Uniti laggiù).

Il 6 febbraio, ho riportato :

Il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg ha annunciato che approva la proposta del Segretario alla Difesa degli Stati Uniti, Ash Carter, di quadruplicare l’armamento e le truppe in Europa contro l’aggressione russa.
“Stiamo rinforzando la nostra impostazione di difesa in Europa per appoggiare i nostri alleati della NATO in Europa di fronte all’aggressione russa. Nel linguaggio del Pentagono questa si denomina come “iniziativa di sicurezza europea” dopo aver richiesto 800 milioni di US $ l’anno scorso, per quest’anno stiamo quadruplicando gli investimenti in armi fino a un totale di 3,4 bilioni di US: $ per il 2017″.

Questo andrà a finanziare una montagna di cose: più rotazione delle forze USA in Europa, più addestramento ed esercitazioni con i nostri alleati, più predisposiozione al combattimento, migliori equipaggiamenti ed infrastrutture in appoggio a tutto questo. Questo si collega con le forze degli USA che saranno assegnate in Europa e che sono sostanziali. Tutto assieme per la fine del 2017 ci permetterà di formare una forza combinata sul terreno che possa rapidamente rispondere in questo teatro se necessario”.
Tuttavia la verità è la seguente: non è la Russia che sta minacciando le frontiere della NATO; al contrario è la NATO che si sta espandendo alle frontiere della Russia. La scoperta menzogna occidentale che rovescia la situazione al contrario è un insulto all’intelligenza degli europei che si troveranno dalla sera alla mattina in un teatro di guerra voluto dagli interessi geopolitici di Washington.    (…………………………….)

Gli Stati Uniti si stanno preparando per una invasione della Russia.

Fonte: Strategic-culture

Traduzione e sintesi: Manuel De Silva

*

code

  1. Dario 1 anno fa

    Anche Mussolini è stato “democraticamente” eletto, ma questo non ne ha fatto certo garanzia di democrazia.
    Sicuramente discutibile l’elezione del presidente Ucraino destituito con un colpo di stato, perché anche li le elezioni non sono state propriamente democratiche.
    Un colpo di stato senza ombra di dubbio vi è stato, ma come sempre la verità è nel mezzo.
    WWIII nel 2017 mi sembra un azzardo stile Testimoni di Geova sulla fine del mondo.
    Ancora una volta un articolo pieno di inesattezze (volute) con l’obiettivo di incutere la paura degli USA.
    Non siamo tutti idioti, e se mio nonno nel periodo fascista acquistava giornali esteri per informarsi oggi si leggono più fonti e si fa 2+2.
    Faziosi come al solito (quasi sempre).
    Continuerò a leggervi per leggere l’altra parte della propaganda.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. chiara 1 anno fa

      ma non vedi o non vuoi vedere quello che è chiaro anche a un cieco , ci sono intercettazioni dei funzionari americani rese pubbliche che parlano chiaramente di un golpe organizzato da loro in ucraina , ne hanno parlato tutte le trasmissioni di approfondimento l inverno scorso , cosa guardavi la sera , il grande fratello o l isola dei famosi ? comunque ricordo a tutti che la RUSSIA ha un patto di mutuo soccorso con la CINA e se gli americani non la piantano di fare i coglioni qui è GAME OVER per tutti !!!!!!!!!!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. mimmo 1 anno fa

    se tutto ciò corrisponde al vero, è chiaro, allora, che la guerra scoppierà prima di quando annunciato.
    Infatti, Putin ha dimostrato, le mosse dell’impero non sono un mistero per la Russia e sono state finora gestite
    con anticipo e lucidità.
    Bisogna presumere che al momento attuale la Russia abbia già preso le contromisure, per fare la prima mossa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. nessuno 1 anno fa

      pienamente d’accordo col Sig. Mimmo, la Russia non si limita a guardare e basta, anzi è
      sempre un passo avanti,detto questo i venti di guerra soffiano tumultuosi, saremo
      tranquilli (?) almeno fino alle elezioni, se passa la Strega biondastra la guerra è sicura.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. mimmo 1 anno fa

        per carità…è sufficiente Mimmo…e poi…ti conosco da una vita!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. piero71 1 anno fa

    Gli Stati Uniti non riescono nemmeno ad invadere l Afghanistan, (200 miliardi di dollari spesi e i ralebani
    controllano ancora piu del 50% del territorio.
    Figuriamoci invadere la Russia. La Nato alla vista delle prime bare si squaglirebbe come neve al sole….
    La deterrenza nucleare della Russia, attualmente è superiore agli U.S.A.
    Che si accomodino se non temono quella potenza…

    Rispondi Mi piace Non mi piace