"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

La supremazia dei popoli sul capitale, è questa la sfida del secolo». Intervento di Correa in Vaticano

Viviamo in un mondo che è ormai l’impero del capitale, la grande sfida del secolo è quella di raggiungere la supremazia dei popoli sul capitale», così si è espresso Rafael Correa, presidente dell’Ecuador ed economista, in un discorso tenuto in Vaticano dove leader cattolici, politici e accademici hanno discusso dei crescenti problemi del capitalismo e della disuguaglianza globale.

Nel corso del suo intervento imperniato sui cambiamenti politici avvenuti a livello planetario dopo il 1991, Correa ha evidenziato che «le democrazie occidentali dovrebbero essere definite democrazie mercantili», dopo aver condannato duramente il neoliberismo e la forte concentrazione dei media nelle mani di pochi che così possono dettare l’agenda politica ai governi.

Il presidente ecuadoriano ha inoltre denunciato come l’America Latina sia stata letteralmente invasa da Organizzazioni Non Governative, definendo questa circostanza «pericolosa per la democrazia».

«Molte non sono spontanee – ha denunciato Correa – ma organizzazioni per altri governi e poteri che vogliono imporre un’agenda politica senza responsabilità politica, senza legittimità democratica. Questo è davvero pericoloso per la democrazia».

Correa ha poi affermato che l’obiettivo è quello di screditare il potere politico, che è necessario per cambiare delle strutture inique come quelle dell’America Latina.
Fonte: TeleSur

Tradotto da L’Antidiplomatico

*

code