"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

La sinistra mondialista sta trasformando Londra in una nuova Baghdad

La sinistra mondialista sta trasformando Londra in una nuova Baghdad”, questa non è una dichiarazione di un leader populista di estrema destra ma è quanto afferma un esponente mussulmano, l’Iman Tawhidi, il quale ha anche aggiunto che le autorità britanniche (come di altri paesi europei) stanno permettendo che “il terrorismo cresca all’ombra delle democrazie occidentali”, dopo il nuovo attentato di Londra che è costato la vita ad almeno 7 persone e che ha lasciato a terra decine di feriti.

Il leader mussulmano Tawhidi, che vive da tempo in Australia, è uscito fuori dai discorsi ufficiali della sua comunità ed ha manifestato che il terrorismo è ispirato dall’Islam radicale. “La pace si potrà stabilire soltanto se i mussulmani pacifici si uniranno agli altri mussulmani contro le fazioni radicali della loro stessa religione”, ha dichiarato. Inoltre l’iman ha richiesto alla premier britannica Theresa May di indagare  quale moschea frequentavano abitualmente gli attentatori e di farla chiudere. “Sono responsabili di questi delitti gli Iman che predicano l’ideologia radicale wahabita e salafita ed i loro familiari ed amici che rimangono in silenzio”, ha sentenziato.

Tawhidi, dopo l’attacco di Manchester, ha detto che risulta molto difficile essere una persona pacifica e moderata all’interno di una comunità che si trova infestata di mussulmani estremisti e dove i radicalizzati sono tanto gli iman come i loro seguaci.

Inoltre l’iman ha ammesso che dal Corano si può anche ricavare che la religione mussulmana approvi le uccisioni dei non mussulmani ed ha denunciato che in città come Melbourne si possono acquistare liberamente le bandiere del gruppo terrorista di Al Qaeda. “Si possono acquistare per pochi dollari, se le mettono dietro il vetro delle auto e da tutte le parti. Questo permette di diffondere le idee radicali presso la gioventù”.

Nota: Ci voleva un esponente mussulmano per dire le cose scomode che la sinistra mondialista non vuole ascoltare nella sua pervicace ostinazione di procedere verso una società multiculturale.

Fonte: La Gaceta.es

Traduzione e nota: L.Lago

*

code

  1. Daniele Simonazzi 6 mesi fa

    Coi soldi e l’oro puoi far dire alle persone quello che vuoi,su cosa non conta l’ importante e’ seguire lo spartito,e lo spartito CE l’ hanno le banche EB…Una telefonatina dalla persona giusta al momento giusto e tutto si aggiusta ,tanto gli “schiavi ” sono rimbambiti dal lavoro e dalle tasse figuriamoci se hanno tempo di pensare,questo e’ quello che pensano di noi I nostri aguzzini le,le nostri vite non e’ affar loro!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Alessandro 6 mesi fa

      Hai detto proprio bene rimbambiti dal lavoro e dalle tasse.
      Un’inferno.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. ma 6 mesi fa

    Creano il problema e dopo offrono la soluzione, intanto offrire la possibilità ai “terroristi”, ed a milioni di arabi onesti di “colonizzare” l’Occidente, ma tutti questi arabi onesti sono strumenti necessari per creare il problema. Integrare culture con l’immigrazione di massa, ma l’Elite bene sa che gli Arabi mai si integreranno alla cultura Occidentale, ed ecco che gli Arabi vedono in modo diverso gli Occidentali, e viceversa. Questa diversità è la forza dell’Elite, perchè quando decideranno faranno “guerreggiare” i due gruppi in Occidente. L’Occidente è matematicamente sconfitto, se la Francia volesse collaborare con la Russia ecco che l’Elite di religione unipolare attiva il “Crimine Terrorista”, se la Germania volesse dialogare con Putin l’Elite anche li attiverebbe i terroristi. Questo è lo scopo dell’Immigrazione, è solo una strategia Geopolitica per il controllo dell’Europa, ed impedire potenziali alleanze con la Russia. Lo stesso avvenne dopo il crollo del Regno delle due Sicilie, impiantarono da Roma in giù l'”ISIS ma con altre denominazioni”. Per capire quale sarà il destino dell’Europa basta riflettere sul destino che è toccato all’Italia del Sud. Certo non tutta l’Europa seguirà questo destino, ma sicuramente l’Italia sarà quella più bastonata perchè insieme alla Grecia sono dentro la Profezia, l’Italia deriva da Roma e Roma dalla Grecia ed in Italia c’era la Magna Grecia. La Grecia e l’Italia in geopolitica contano più di tutta l’Europa, proprio per questo l’Elite le considera “Sorvegliati Speciali”, e le bastona continuamente e le controlla tramite il “Crimine”.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Idea3online 6 mesi fa

    Creano il problema e dopo offrono la soluzione, intanto offrire la possibilità ai “terroristi”, ed a milioni di arabi onesti di “colonizzare” l’Occidente, ma tutti questi arabi onesti sono strumenti necessari per creare il problema. Integrare culture con l’immigrazione di massa, ma l’Elite bene sa che gli Arabi mai si integreranno alla cultura Occidentale, ed ecco che gli Arabi vedono in modo diverso gli Occidentali, e viceversa. Questa diversità è la forza dell’Elite, perchè quando decideranno faranno “guerreggiare” i due gruppi in Occidente. L’Occidente è matematicamente sconfitto, se la Francia volesse collaborare con la Russia ecco che l’Elite di religione unipolare attiva il “Crimine Terrorista”, se la Germania volesse dialogare con Putin l’Elite anche li attiverebbe i terroristi. Questo è lo scopo dell’Immigrazione, è solo una strategia Geopolitica per il controllo dell’Europa, ed impedire potenziali alleanze con la Russia. Lo stesso avvenne dopo il crollo del Regno delle due Sicilie, impiantarono da Roma in giù l'”ISIS ma con altre denominazioni”. Per capire quale sarà il destino dell’Europa basta riflettere sul destino che è toccato all’Italia del Sud. Certo non tutta l’Europa seguirà questo destino, ma sicuramente l’Italia sarà quella più bastonata perchè insieme alla Grecia sono dentro la Profezia, l’Italia deriva da Roma e Roma dalla Grecia ed in Italia c’era la Magna Grecia. La Grecia e l’Italia in geopolitica contano più di tutta l’Europa, proprio per questo l’Elite le considera “Sorvegliati Speciali”, e le bastona continuamente e le controlla tramite il “Crimine”.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Renè 6 mesi fa

    Continuo a leggere di un fantomatico “Islam buono” vs “Islam kattivo”: TUTTE BALLE.
    Così mi tocca ripetermi: Il modello di islamico perfetto è Maometto, un assassino, mandante di omicidi, torture, lapidazioni, un ladro, un rapinatore, un bugiardo, uno schiavista, uno stupratore… gli islamici erano questo, per essere considerati “buoni islamici” e sono stati pirati, schiavisti, assassini… finchè gli europei non li schiacciarono nella prima metà dell’800.
    Qui uno dei tanti siti che scrivono la verità sull’Islam, ho preimpostato la ricerca “schiava maometto” perchè questo maniaco sessuale aveva pure un serraglio di schiave sessuali, cosa che nella cultura europea è favoleggiata soltanto dal Marchese De Sade
    http://islamicamentando.altervista.org/?s=schiava+maometto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Giorgio 6 mesi fa

      Non so se lei si rende conto fino in fondo di quanto siano veritiere le sue conclusioni!!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Renè 6 mesi fa

        Giorgio, lei pensa che potrei essere la Cassandra di me stesso… mah, può essere… però in fondo ciò che ho scritto, non è niente di “speciale”, nei secoli scorsi erano banalità, cose date per scontate da tutti: l’Islam è la religione del demonio.
        Però come ho letto qui di seguito, non bisogna dimenticarsi che i maomettani quando non sono “speziati” sono sciapi, sciocchi… invece conditi in salsa kosher danno gravi problemi intestinali (vedi la conquista moresca della Spagna)

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Giorgio 6 mesi fa

          Più che Cassandra lei ha detto che il re è nudo.
          Contro la mia volontà ho dovuto trattare con stati islamici e le assicuro che niente è più lontano dai nostri usi e costumi occidentali dei metodi islamici.
          Un conto è che dei musulmani vivano in Europa un’altro che degli europei debbano vivere nei paesi fedeli al profeta, provare per credere. Un inferno, appunto regno del diavolo.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Daniele Simonazzi 6 mesi fa

    Gli iracheni ,gli afgani I palestinesi I siriani si facevano gli affari loro ,sono gli EB.. Che mandano gli ameriCANI a fomentare guerre ovunque.Caso strano I feriti dell’ isis si vanno a far curare negli ospedali israeliani ,cosa centra l l’islam quelli dell’ Isis sono mercenari ,c’e’ gia’ LA TV a dire delle palle se anche qui se ne dicono e’ LA fine

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Miky 6 mesi fa

    E se il piano destabilizzante dell’Europa arrivasse proprio da certe istituzioni europee che si stanno servendo dei mercenari islamici del terrore?
    Il fine sarebbe quello di garantire a certi esponenti dell’alta finanza la continuità del potere indirizzando il voto dei cittadini verso una parte politica a discapito di un’altra. In Italia negli anni settanta si assistette ad una strategia del terrore ad opera delle brigate rosse combattenti, di ispirazione comunista, che tramite omicidi eccellenti, rapine ecc, induceva gli italiani a votare per quei partiti cosiddetti dell’arco costituzionale, in modo da evitare il passaggio verso il blocco dei Paesi comunisti tramite la via soft, ovvero quella elettorale. In realtà le indagini fecero emergere contatti tra le istituzioni dell’epoca, servizi segreti (che furono definiti “deviati”), bande di rapinatori, mafia e alta finanza. Quindi di fatto quelli che sembravano i nemici del popolo italiano, i nemici della democrazia, in realtà hanno di fatto garantito, con quella strategia identica a quella della Jihad, il potere incontrastato alla classe politica dell’epoca senza possibilità di un’alternanza.
    Gli attentati in Francia cosa hanno prodotto? L’arrivo di un presidente legato all’alta finanza (Rothschild), da cui è stato appoggiato, e la sparizione dei partiti tradizionali, che non avevano garantito certi affari (es l’affare Vivendi). Conseguenza: fine degli attentati!
    Alla city di Londra la Brexit non è piaciuta e non ha intenzione di mollare finché non si tornerà indietro, costi quel che costi!
    In Italia non c’è bisogno di agire tramite atti terroristici, il Bel Paese è già ostaggio dell’alta finanza legata alla massoneria e lo dimostrano i vari governi non eletti o peggio ancora tecnici che abbiamo avuto. Ma non solo! La nuova legge elettorale “garantirà” l’ingovernabilità e darà maggior spazio ad altri governi tecnici che ci imporranno ogni sorta di tasse, la diminuzione dei diritti dei lavoratori, dei pensionati in nome della pax terroristica!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Daniele Simonazzi 6 mesi fa

    Sono concorde con Giorgio.I padri della menzogna vogliono lo scontro tra civilta’ e a forza di attentati ho paura che vi riescano.L’ importante e’ non perdere di vista il Cuoco( l’EB…) altrimenti vi frigge anche a voi in salsa kosher

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Woland 6 mesi fa

    Tarpley, nel suo ottimo libro del 2005 (“La fabbrica del terrore made in USA”) narra che già da anni Londra veniva chiamata “Londonistan” a causa dell’alto numero di terroristi covati e protetti dal MI6

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Giorgio 6 mesi fa

      Vivo in campagna è per me è un’enorme sofferenza recarmi in città, ma che città è Londra dove si parlano solo dialetti e lingue molteplici?
      La lingua è l’elemento aggregante di un popolo, se non è comune non esiste una nazione ma una congerie d’individui babelanti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace