"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

La Russia sta preparando enormi rifugi di fronte alla possibilità di una guerra termo nucleare con gli USA

In Russia si stanno realizzando enormi bunkers antinucleari a Mosca, capaci di ospitare fino a 12 milioni di persone, mentre Putin si prepara ad una possibile guerra nucleare con gli USA.
I giganteschi rifugi, la cui costruzione è stata rivelata il venerdì dai funzionari russi, sono una risposta alla recente escalation di tensioni ed accuse tra Mosca e Washington per causa del conflitto in Siria, come ha riferito oggi il giornale britannico Express.

In concreto, entrambi i paesi si sono scambiati accuse sul fallimento della tregua che era stata proclamata per una settimana in Siria. Secondo Washington, Mosca non aveva preso le misure adeguate per far cessare l’offensiva dell’Esercito siriano contro i terroristi in Aleppo, mentre la Russia denuncia che gli statunitensi non sono stati capaci di separare i terroristi dall’opposizione.

“La cooperazione in Siria è stato l’ultimo e migliore colpo dell’Amministrazione Obama per prevenire la spirale discendente delle relazioni bilaterali con la Russia”, ha stimato un vecchio esperto della Casa Bianca,  Andrew Wiess S..
Tuttavia il canale TV russo Zvezda ha avvisato i suoi cittadini che “gli schizofrenici dell’America stanno affilando le armi nucleari contro Mosca”, ha aggiunto il giornale britannico.

Il giornale commenta che il presidente della Russia, Vladimir Putin, avrebbe ordinato lo scorso mese la costruzione di una installazione di 400.000 miglia quadrate in una regione appartata dei Monti Urali, considerati la frontiera naturale tra l’Europa e l’Asia, da dove potrebbe dirigere il conflitto nucleare.
Putin ha firmato il Lunedì un decreto con cui ha sospeso il trattato sulla riconversione del plutonio militare in combustibile nucleare di uso pacifico nel considerare che Washington minaccia la stabilità strategica tra le due potenze e non ha intenzione di adempiere agli accordi precedenti.

Una guerra tra gli USA e la Russia potrebbe provocare una catastrofe, visto che la Russia mantiene nei suoi arsenali più armi nucleari che non gli USA, con 8.400 testate nucleari, di fronte alle 7.500 di cui dispongono gli USA.

Nota: Naturalmente una eventuale guerra USA- Russia coinvolgerebbe pesantemente l’Europa ed in particolare tutti i paesi dove vi sono numerose basi militari USA-NATO, in particolare i paesi dell’Est, la Romania, il Kosowo, la Bulgaria ed i paesi baltici, oltre alla Germania,  all’Italia, alla Francia ed alla Gran Bretagna, tutti paesi inclusi nell’alleanza NATO di cui gli USA si servono come proprio braccio militare per attuare le proprie politiche e finalità geopolitiche estese in varie regioni del mondo, dal Medio Oriente all’Afghanistan.

Il problema dell’appartenenza alla NATO e dei rischi che questo comporta non viene minimamente dibattuto nei paesi europei, visto che tutti i governi europei sono totalmente asserviti alle politiche dettate dagli USA e neanche le forze di (apparente) opposizione sono sensibilizzate al problema di una alleanza che, da difensiva (ai tempi della guerra fredda ed dell’URSS) ogi è divenuta strumento di espansionismo di una politica aggressiva degli USA, come dimostrato dalle ultime guerre volute da Washington in Afghanistan, Iraq, Libia, Siria, ecc…

Tutte guerre combattute con il pretesto della lotta al terrorismo che hanno ottenuto il risultato opposto: massima espnsione dei gruppi terorristi e destabilizzazione e caos portato in tutti i paesi dove vi è stato un intervento occidentale.

Fonte: Sunday Express

Traduzione, sintesi e nota: Luciano Lago

*

code

  1. Tania 4 mesi fa

    Non posso leggere queste cose, mi si gela il sangue, non è possibile costringere esseri umani come noi ad arrivare a questo livello, a doversi preparare per una guerra atomica, non si può, gli USA devono essere fermati, sono una minaccia troppo grande, non è più possibile lasciarli liberi.
    Gli americani smettano di drogarsi per dimenticare quanto è orrendo il loro paese, la loro classe dirigente, la loro vita infame, si riprendano la dignità se non vogliono essere giudicati come ora sono giudicati i tedeschi, dei complici!
    Gli americani devono essere messi in grado di non nuocere al prossimo, è un diritto farlo, è un dovere farlo.
    Dio ci ha fatti a sua immagine e somiglianza, prego specificare, è un guerrafondaio folle o un pacifista?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Walter 4 mesi fa

      E’ tutte e due le cose, noi siamo il suo video-game preferito e ci ha dato libero arbitrio per rendere il gioco più interessante – per un finale che non sia scontato.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Idea3online 4 mesi fa

      E’ capace di controllare l’energia del Bene e l’energia del Male. Il Male usato bene può dare risultati positivi, ed il Bene usato male può dare risultati negativi. Solo Dio conosce il segreto dell’equilibrio che conduce all’armonia senza attrito quando queste due forze sono fuse. Chiamasi perfezione.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Walter 4 mesi fa

      Visto che a qualcuno non é piaciuta la mia risposta, provo a darvene un’altra più chiara e diretta: se qualcuno ha voglia di parlare di religione e teologia, su internet ci sono tanti forum sull’argomento; in questo contesto, mi sembra un pò fuori tema.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Idea3online 4 mesi fa

    Se la situazione veramente è sfuggita di mano, sicuramente come detto in altro commento usciranno allo scoperto gli alleati della Russia in Europa, in modo che si attivi la ventola di raffreddamento, per calmare gli animi, e far desistere gli USA allo scontro con la Russia. Cosa farà la Grecia? Cipro? Se usciranno allo scoperto gli alleati in sonno significa che il conflitto è vicinissimo, ed faranno in modo di calmare gli animi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Silvia 4 mesi fa

      La Grecia e Cipro da soli non possono fare quasi niente

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. bertolini 4 mesi fa

    Ma dove sono i cortei oceanici contro la guerra nucleare che i sinistrati organizzavano negli anni Settanta e Ottanta?
    Adesso tutti zitti, eh? Obama non si può mica criticare…e tanto meno si potrà criticare la Clinton, appartengono a due categorie insindacabili…. Putin poi è un omofobo, un nazionalista che si oppone alla globalizzazione incarnazione moderna e aggiornata dell’internazionalismo. Allora la guerra nucleare in questo caso ci può stare….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. paolo 4 mesi fa

      Se a Putin non piacciono i ricchioni dov’è il problema?. e Poi cosa centra con la guerra nucleare. Coda di paglia o pulsioni represse?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. paolo 4 mesi fa

      scusa, forse non avevo capito l’ironia del commento.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. bertolini 4 mesi fa

        iNFATTI…..

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. The Roman 4 mesi fa

    Questo articolo fa riflettere. Credo che durante l’offensiva americana a Dar el Ezzor siano rimasti vittime non solo siriani ma anche molti soldati russi. A questo punto o gli americani blinkano o la guerra

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. paolo 4 mesi fa

      Neppure “Repubblica” o “il corriere della menzogna” avvistano soldati russi sul suolo siriano, mi sa che li vedi solo tu. Che vuol dire “blinkano”

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. emilio 4 mesi fa

    Io penso (e spero) che gli europei siano messi in una situazione in cui non possono giocare a carte scoperte. Ma nel momento in cui si tratterà di scegliere, non potranno scegliere di stare con gli USA perché chi rischia in prima linea sono proprio gli europei. Agli USA tutto sommato che glie frega!!! Hanno le più grandi barriere di difesa naturale del mondo che li proteggono.
    Durante la campagna di Russia di Napoleone, l’Austria, seppur non volesse, non ebbe altra scelta che aderire alla grande armata di Napoleone perché allora l’impero francese era il più forte. Ma durante la guerra gli austriaci non parteciparono con entusiasmo e arrivarono persino a boicottare alcune fasi delle battaglie.
    È esattamente questo che mi aspetto dall’Europa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. paolo 4 mesi fa

      E quali sarebbero le barriere naturali degli USA?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Walter 4 mesi fa

        L’Oceano Atlantico e l’Oceano Pacifico. Un attacco dal Canada o dal Messico mi sembra piuttosto improbabile.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. nessuno 4 mesi fa

      carissimo Sig.Emilio, che i cittadini dei vari paesi non siano d’accordo di fare la guerra, è
      di secondaria importanza dato che le decisioni le prendono i politici in carica in quel
      periodo, in quanto agli armamenti sia difensivi che offensivi presenti nei vari paesi
      della nato sono in mano a militari specialisti usa, che non domanderanno certo l’approvazione
      del governo ospitante il permesso di utilizzarle, in quanto alle forze armate classiche
      in un conflitto nucleare non hanno grande importanza strategica.
      Ha ragione il Sig. Bertolini: ma dove sono i manifestanti anti-guerra?
      Si fanno cortei per difendere i “ricchioni” “trans” e su altre questioni che secondo me
      passano largamente dopo la preoccupazione e l’avvicinarsi dell’ora x.
      Gli italiani sono tutti presi dal Grande Fratello e la stampa tutta presa dalla Sindaca
      Raggi, su quanti organi di informazione pubblica Italiana si possono leggere articoli
      o vera informazione sulla vera situazione delicatissima di questo momento, cercateli.
      Per quanto riguarda le sole due potenze nucleari €uropee (Francia, Inghilterra)di
      sicuro faranno accordi separati con la Russia per essere tenute fuori dal conflitto,
      mica sono sceme, farsi cancellare solo per assecondare gli psicopatici usa….
      Israele si farà gli affari suoi e pronto ad approfittare della situazione.
      L’ incognita è la Cina.
      Tutto ha una fine prima o poi su questa Terra…..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Umberto 4 mesi fa

        Credo proprio che le basi e gli armamenti americani posti in territorio d’ Europa, non abbiano alcuna – o quasi – potenzialità difensiva. Suppongo che si sia fatto risparmio su quel frangente, pensando in maniera pressoché totale ad usare il Vecchio Continente a scopo di autodistruzione, da una parte e dall’ altra, per poi veder arrivare lo zio Sam a sanare la situazione disastrosa prendendone possesso, risultato dell’ opera diabolica in atto da parecchio tempo, che pare arrivata vicina alla chiusura del proprio cerchio.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Silvia 4 mesi fa

          Ma e’ sicuro che lo zio Sam vincera’?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Umberto 4 mesi fa

    Tutto vero, ma sta di fatto che gli Stati Uniti vanno cancellati dalla faccia della terra. A seguire, persecuzioni contro tutti i sionisti del mondo, e ovunque si nascondano, cancellare chi li ospita.
    Tutto questo non avverrà, purtroppo, prepariamoci, Dio è vicino, dietro l’ angolo del Diluvio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Umberto 4 mesi fa

      Mi spiego meglio, per non esser frainteso, magari anche volutamente: gentaglia come i Rockefeller, i Rothschild, i Morgan, i Goldman, i Bush, i Warburg, i Windsor, ecc. ecc. con tutti i loro tentacoli economici, culturali, sociali e politici, deve sparire dalla faccia del mondo, poiché recidendo i soli tentacoli, ne creeranno sempre di nuovi, inutile stare a discutere su questo, altrimenti non si verrà mai a capo del problema. Non sarà l’ uomo a pensarci, provvederà Dio, nei modi e nelle forme che noi non possiamo e non potremo né prevedere, né comprendere, come non le comprende e non le comprenderà nemmeno il Capo dei Capi dei potentati sopra menzionati: a lui basta portare all’ Inferno con sé quante anime possibili, possibilmente tutte.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Dawid 4 mesi fa

    A be se le fonti sono il daily mail ed il sunday express(che basano il 90% delle news sul gossip) andiamo bene…sto già tremando.Signori parliamoci chiaramente,se arriviamo veramente ad una guerra totale con armi termonucleari è perchè ce lo meritiamo…

    Rispondi Mi piace Non mi piace