"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

La Russia si è attualmente rafforzata per effetto delle sanzioni

Perché’ la Russia si è’ resa di fatto più’ autosufficiente di fronte alle sanzioni imposte dall’Occidente? L’economista Paul Roberts spiega il trucco della strategia russa.
L’economista ed analista Paul Roberts (ex consigliere del Presidente Reagan) spiega in una intervista con la RT l’influenza che hanno avuto le sanzioni antirusse ed il motivo per cui l’Europa non può’ annullarle, cosi’ come i vantaggi che Mosca ha ottenuto dalle misure restrittive internazionali.

“Le sanzioni imposte alla Russia dagli Stati Uniti e dai loro alleati destinate ad isolare il paese hanno rafforzato l’economia nazionale russa”, afferma P. c. Roberts. ” le sanzioni hanno costretto i russi a rendersi più’ autosufficienti, il che significa sviluppare le proprie industrie”, riferisce Roberts.
L’economista sostiene che i russi devono concentrarsi in quello che concerne la sostituzione delle importazioni per non essere dipendenti dalle tecnologie, dalle manifatture e dalle importazioni straniere.

Come influiscono le sanzioni nel paese ?

In questo senso, Craig Roberts ha segnalato che le sanzioni sono “positive” per il paese, visto che hanno reso l’economia russa più forte. L’isolamento della Russia contribuirà a creare più lavoro all’interno del paese, segnala l’esperto, sottolineando l’idea che “le sanzioni hanno in definitiva aiutato la Russia”.
Allo stesso modo, la stessa NATO, attraverso uno studio del Collegio di Difesa (NDC), è arrivata alla conclusione che, se si continua con la pressione internazionale contro Mosca, questa avrà solo l’effetto di rafforzare il paese.

Potrebbe l’Europa rifiutarsi di aderire alla politica delle sanzioni degli USA contro la Russia?

Secondo Paul Craig Roberts, “non c’è neppure un solo governo in Europa che possa operare in naniera indipendente da Washington”. Il fatto che i paesi comunitari non possano levare le sanzioni antirusse dimostra la forza degli USA , visto che, -spiega-“nessuno più degli USA può imporre sanzioni contro il Governo russo”.
Per causa dei vincoli politici, economici e commerciali tra gli USA e l’Unione Europea e la NATO, l’Europa non può rifiutarsi di seguire la politica delle sanzionni antirusse imposta da Washington

Per poter levare le sanzioni contro la Russia ed operare in forma indipendente, “l’Unione Europea dovrebbe essere sciolta, la NATO dovrebbe essere abolita”, assicura l’analista nordamericano..

Proteste per i danni ai produttori per causa delle sanzioni alla Russia
Proteste per i danni ai produttori per causa delle sanzioni alla Russia

Perchè Washington opta per le sanzioni e non per la diplomazia?

Per causa dei vincoli politici, economici e commerciali tra gli USA e l’Unione Europea e la NATO, l’Europa non può rifiutarsi di seguire la politica delle sanzioni antirusse imposta da Washington.
“Gli USA contano con la forza, l’aggressione, la corruzione, l’intimidazione, le minacce”, mentre il Governo russo “cerca di ricorrere alla diplomazia”, sottolinea.

“Quando la diplomazia russa affronta una aggressione (degli USA), la diplomazia non funziona”. “Noi ci troviamo in una situazione molto seria rispetto alla determinazione di Washington nel voler imporre la sua egemonia in tutto il mondo”, conclude Paul C. Roberts.

Fonte: RT Actualidad

Traduzione: Manuel De Silva

*

code