"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

La Russia risponde alle accuse di Washington e di Tel Aviv contro Teheran

Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov ha dichiarato ieri che una soluzione politica della crisi in Siria è ancora prematura, nonostante il fatto che le condizioni siamo notevolmente migliorate. Lavrov ha aggiunto che Israele deve riconoscere che Hezbollah sta combattendo i gruppi terroristici in Siria e, circa le accuse secondo le quali Mosca fornirebbe armamenti ad Hezbollah, il ministro russo ha invitato Washington a fornire le prove delle sue accuse circa il sostegno militare russo ad Hezbollah.

Lavrov ha dichiarato che gli USA devono accettare il fatto che in Siria l’Iran ed Hezbollah hanno svolto un ruolo fondamentale nel combattere il terrorismo dell’ISIS ed ha anche sottolineato che la pretesa di voler impedire all’Iran di combattere l’Isis in Siria è inutile e non costruttiva.

Al di fuori del linguaggio diplomatico i russi hanno fatto capire all’Amministrazione USA che l’Iran è un alleato strategico per la Russia e questo paese ha fornito il suo insostituibile sostegno nella guerra in Siria per sconfiggere i gruppi terroristi, questo mentre Washington va farneticando di un presunto ruolo di appoggio al terrorismo da parte di Teheran.

Non è escluso che, in colloqui non ufficiali, Lavrov faccia capire all’Amministrazione USA che, se Washington vuole cercare i complici dei gruppi terroristi islamici, dovrebbe cercare fra i suoi alleati ed in particolare fra Arabia Saudita e Qatar da cui provengono i finanziamenti e l’appoggio al terrorismo jihadista di marca salafita. La Russia ha le prove inconfutabili di questo sostegno e si riserva di presentarle qualora gli USA insistano nella loro campagna pretestuosa di ostilità verso l’Iran.

La Russia dispone di rapporti di cooperazipone militare ed economica sempre più stretti con l’Iran, anche considerando la posizione strategica di questo paese ed i tentativi dell’Amministrazione Trump di rompere questo rapporto sono destinati al fallimento.

Fonte: RT Actualidad

Traduzione e sintesi: Luciano Lago

*

code

  1. Idea3online 5 mesi fa

    Che dire, questa notizia è niente se confrontata con:

    La foto dell’anno nel concorso World Press Photo 2017, che immortala l’assassino dell’ambasciatore russo in Turchia è al limite della moralità…….

    Tutto è chiaro usare anche un concorso fotografico per attaccare la Russia, ed farlo come un cane che mangia il suo vomito, ed ecco che l’eliminazione dalle Olimpiadi è lo stesso uso improprio dello spettacolo in geopolitica.

    Se il Tempo Stabilito di Daniele 11:29,30 è vicino, e Dio controllerà la Profezia, ecco che l’Occidente entrerà in una fase isterica, userà tutto e tutti per cambiare i Tempi.

    Qualche anno ma in base a quello che vediamo la Guerra Globale è inevitabile. L’Odio è reale, probabilmente siamo dentro l’Apocalisse e diretti verso l’apertura del secondo sigillo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. 5 mesi fa

      Per favore le storielle da arcontico dipendenti raccontatevele tra di voi mentre attendete
      La venuta di yaldbaoth
      Daniele chi Pino?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. nessunoe 5 mesi fa

      Salve, leggo spesso le sue citazioni della Bibbia e penso che lei sia un fervente
      credente come lo sono io stesso.
      Solo ammettendo l’esistenza di un essere supremo, un Dio esattamente, ha portato
      la luce e delle risposte alle mie interrogazioni e dubbi fin là rimasti senza risposte.
      Inoltre anche mettendo da parte i molti scritti profetici che ci sarà una guerra
      in un prossimo futuro, se analizziamo le tensioni attuali in maniera razionale,
      arriviamo alla conclusione che ci siamo molto vicini, basta una scintilla….

      Rispondi Mi piace Non mi piace