"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

La Russia riferisce che un aereo da combattimento Ucraino volava nelle vicinanze dell’aereo abbattuto

Malaysia_Airlines_Jet_MH17_Crash_

Organismi  russi di osservazione satellitare  smentiscono  tutte le illazioni sull’abbattimento dell’aereo della Malasia  Airlines da parte delle milizie dei filo russi del Donbass

Il Ministero della difesa russo ha dichiarato questo Lunedì che un aereo da combattimento Su-25 Ucraino volava a circa 5 Km. vicino all’aereo precipitato della Malaysia Airlines.

Secondo l’organismo russo, la rotta del Boeing era nel raggio in cui operavano le Forze armate dell’Ucraina e si è allontanato di 14 km in direzione nord.
Inoltre i militari russi hanno aggiunto che i mezzi di riconoscimento spaziali russi hanno determinato che una aeronave militare ucraina, in concreto l’aereo d’attacco Su-25, si era situato all’altezza di 3/C 5 Km. di distanza dal’aereo malese.

“Le caratteristiche del Su-25 permettono a questo aereo di salire a 10.000 metri di altezza”, ha riferito il generale Andrei Kartopolov, questo velivolo è dotato di missili aria- aria R60 capaci di abbattere obiettivi fino a 12 Km. di distanza e di impattare con sicurezza contro obiettivi situati a 5 Km.” ha spiegato.

“La prova di questo è un video ottenuto dal centro di riconoscimento di Rostov, ha assicurato Kartopolov ed ha aggiunto “Ci interesserebbe avere una risposta a questa domanda: Con quale obiettivo l’aereo ucraino realizzava il volo su una rotta civile ed alla stessa altezza del volo del Boeing della Malaisia Airlines?”

L’alto funzionario dell’Esercito russo è tornato a confermare che la Russia non aveva consegnato i sistemi antiaerei Buk alla milizia popolare che opera nell’est dell’Ucraina.

Nel frattempo risulta appurato che un satellite spia USA sorvolava lo spazio aereo nel momento del sinistro. Si tratta di una apparato molto avanzato che sorveglia il lancio di missili.

Il Ministero della Difesa russo propone che gli USA rendano pubbliche le immagini di cui si dice che disponga il satellite che dimostrerebbero che il Boeing della Malasia Airlines sia stato abbattuto dal territorio sotto controllo della milizia popolare.

“Se gli USA dispongono di queste immagini ottenute dal satellite, li sollecitiamo che venga fornito uno studio dettagliato”, ha indicato il funzionario.

Nota: dopo alcuni giorni durante i quali sia le autorità politiche degli Stati Uniti come della Gran Bretagna e del governo di Kiev si sono lanciati in una immotivata campagna di accuse circa la presunta responsabilità delle forze di autodifesa del Donbass nell’aver abbattuto l’aereo della Malasia Airlines, accusando la  Russia per aver fornito i sistemi missilistici, utilizzando l’episodio per rilanciare le accuse e le sanzioni contro Mosca, si inizia a scoperchiare il castello di menzogne utilizzato dall’Amministrazione Obama e da tutti i media compiacenti. Tutti davano per scontato quello che non era provato, allo stesso modo di come si erano comportati con le “armi di distruzione di massa” di Saddam Hussein per la guerra in Irak e, più di recente, per  il presunto attacco con il gas effettuato dal regime siriano di Assad , tutte bufale della propaganda USA rilanciate dalla poderosa macchina dei media occidentale con in testa CNN, Reuters, ABC News, Sky News, BBC, Fox News, ecc, rilanciate dai TG italiani e dalla stampa,  sempre servili verso i poteri dominanti.

Fonte: RT Actualidad

*

code

  1. Anonimo 2 anni fa

    Hai perfettamente ragione , ci stanno schiavizzando e ancora nessuno se n’è accorto .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Pingback: 3D unificato - FOCUS UCRAINA - Pagina 805