"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

La Russia rafforza le sue difese antimissile in Siria

04.10.2016- Per la prima volta  la Russia ha installato in Siria un avanzato sistema antimissile con il fine di rafforzare le sue difese militari e proteggere il presidente siriano ed il Governo di Damasco  da eventuali attacchi aerei.  Questo avviene dopo la rottura delle trattative bilaterali tra Mosca e Washington  sulla Siria e dopo le “minacce” proferite da esponenti dell’Amministrazione USA circa l’eventualita’ di un un intervento militare diretto degli USA  contro l’Esercito Siriano ed i contingenti russi che affiancano questo nella lotta contro i gruppi terroristi  jihadisti appoggiati da Washington e dall’Arabia Saudita.

Questo fatto conferma le intenzioni di Mosca di proseguire ed incrementare le proprie operazioni militari nel Paese a sostegno del presidente Bashar al Assad.

Secondo quanto riferito da almeno tre fonti ufficiali statunitensi a Fox News, il sistema d’arma potrebbe potenzialmente contrastare ogni eventuale  attacco effettuato  con missili da crociera americani in Siria.

Componenti del sistema antimissile e anti-aereo SA-23, denominato “Gladiator”, sono arrivate nel fine settimana in una base navale russa lungo città costiera di Tartus, in Siria. Secondo una fonte militari  occidentali  che citano recenti analisi di intelligence, è la prima volta che la Russia decide di schierare il sistema SA-23 al di fuori dei suoi confini nazionali. In pratica il sistema russo, che ha una raggio d’azione di circa 250 Km., una volta reso operativo, produrrebbe una blindatura dei cieli al di sopra di Damasco e delle basi russe sulla costa di Latakia.

Le fonti americane hanno comunque precisato che i missili e le componenti associate sono ancora nelle casse e non operativi.

Il sistema SA-23 può sparare due diversi tipi di missili. Un missile più piccolo viene usato contro aerei e missili da crociera ed è conosciuto dalla Nato con il nome di Gladiator. Un missile più grande è utilizzato contro missili balistici a medio raggio e contro gli aerei ed è noto come Giant. Entrambi i missili utilizzano lo stesso tipo di testata che contiene oltre 300 chili di esplosivo, secondo military-today.com.

Nella stessa giornata di Lunedì, informazioni di agenzie russe hanno comunicato che la Camera Bassa del Parlamento russo sta programmando di autorizzare il dispiegamento in Siria  di una nuova formazione aerea nella base aerea di Hmemyn (Latakia), come risposta a qualsiasi tentativo degli USA di mettere in azione un piano “B” in Siria che prevede un trasferimento di forze speciali   nella zona ed un aumento delle forniture di armi ai gruppi miliziani jihadisti appoggiati da USA e Arabia Saudita.

Nota: Se gli USA attendevano una risposta alle proposte/minacce fatte dall’Amministrazione USA, ebbene questa si puo’ considerare arrivata. I russi non abbandoneranno l’alleato siriano ma anzi, ne rafforzano le difese.

Fonte: Hispan Tv

Traduzione e sintesi: Luciano Lago

*

code

  1. Nicola 4 mesi fa

    Questo rafforzamento della difesa aera rappresenta un chiaro avvertimento che gli USA dovrebbero ben considerare insieme ad un’altro “avvertimento” presente nel seguente articolo:
    https://translate.google.com/translate?depth=1&hl=en&rurl=translate.google.com&sl=auto&tl=it&u=https://sputniknews.com/military/20161004/1045972985/s-300-syria-russia.html
    Chissà se gli USA sapranno leggere i “cartelli di pericolo”…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Nicola 4 mesi fa

      Questo rafforzamento della difesa aera rappresenta un chiaro avvertimento che gli USA dovrebbero ben considerare insieme ad un’altro “avvertimento” presente nel seguente articolo:
      https://translate.googleusercontent.com/translate_c?depth=2&hl=en&rurl=translate.google.com&sl=auto&tl=it&u=https://sputniknews.com/military/20161004/1045974842/china-quantum-radar-stealth.html&usg=ALkJrhjUY2A_YIwDml1u4IlQmx2OpnLCvw

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Walter 4 mesi fa

    Per ora la copertura é attiva solo sulla base di Hmeymim (Latakia), con un raggio di circa 100 Km. Secondo un’indiscrezione, la Duma sarebbe pronta a votare il 7 Ottobre per “ratificare l’accordo russo-siriano sulla base aerea di Hmeymim che potrà essere quindi considerata parte integrante del territorio della Federazione Russa. Un eventuale attacco alla base, dal punto di vista giuridico, sarebbe equivalente ad un attacco ad un qualunque altro lembo di terreno della Federazione Russa, e sarebbe quindi soggetta alla dottrina di difesa, convenzionale e nucleare, relativo alla madrepatria Russa” (per approfondimenti, vedi anche: http://www.geopoliticalcenter.com/breaking-news/stati-uniti-e-russia-interrompono-i-contatti-diplomatici-sulla-siria).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Laura B. 4 mesi fa

    Il popolo americano è veramente il popolo più cretino, più stupido, più ignorante di tutto il pianeta, altrimenti come potrebbe la sua classe politica permettersi di fare ciò che fa?
    Il secondo siamo noi.
    Due popoli di polli e galline, co co co co co
    La nostra ragione di vita? “Facciamoci un selfie”
    Ma ci sono parole per descrivere la pochezza, il niente, di questi 2 popoli? Non credo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Tania 4 mesi fa

    Mi chiedo se la Russia non avesse deciso di scendere in campo, che non l’aveva mai fatto, cosa sarebbe successo? Ora come saremmo messi? Cioè, dopo la dichiarazione di Bush l’11 settembre 2001 che il mondo di “prima” lo avremmo dovuto dimenticare, che iniziava ufficialmente la scalata alla conquista del mondo, oggi anche la Siria sarebbe uno stato controllato dagli USA, che, preso il Medio Oriente, l’Europa, buona parte dell’Asia, si sarebbero fermati? Bush non ci ha informati ufficialmente sull’obiettivo finale…
    Ma che problemi ha questo paese tali da voler che tutto il pianeta sia sotto la sua egemonia? Quale paturnia lo ha posseduto?
    Renzi mi fa schifo, ma dirò una cosa agli americani presa dal suo repertorio : Esci da questo corpo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Idea3online 4 mesi fa

    A mano a mano, passo dopo passo, gli alleati della Russia nascosti in Europa e nel Mondo, che adesso sono in sonno per paura, quando capiranno che l’Orso sta lucidando gli artigli, ecco che faranno dichiarazioni per avvicinarsi alla Russia come orsacchiotti per porre la fiducia su mamma Orso. A mano a mano scopriranno le carte i Re della Terra.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. emilio 4 mesi fa

      anch’io penso lo stesso.

      Rispondi Mi piace Non mi piace