"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

La Russia non permetterà a Israele di attaccare Hezbollah dal territorio della Siria

“La Russia non permetterà ad Israele di attaccare Hezbollah dal territorio della Siria”, lo ha dichiarato il portavoce della Presidenza russa, Dimitri Peskov, come ha informato l’agenzia Tass.

Nel corso di una conferenza stampa, Peskov ha respinto l’informativa proveniente dalla TV Al Jazeera (del Qatar) secondo cui Mosca permetterebbe ad Israele di attaccare le posizioni di Hezbollah dallo spazio aereo siriano.

“Non posso fare commenti su questa informazione che non coincide con la realtà”, ha detto il portavoce, in risposta ad una domanda in cui si chiedeva circa la credibilità di questa informazione.

Inoltre Peskov ha spiegato che la riunione tenutasi nello stesso giorno tra il presidente russo, Vladimir Putin e il primo ministro israeliano, Benjamin Netanyahu, si è focalizzata sulla sicurezza del regime di tel Aviv, la crisi siriana ed una serie di temi bilaterali, quali il coordinamento militare tra le due parti.

Dimitri Peskov, portavoce russo

Davanti allo sviluppo delle capacità militari di Hezbollah, un alto comandante delle forze da guerra del regime di Israele ha annunciato in Gennaio che le forze di Israele hanno dovuto cambiare tattica ed includere una serie di manovre militari e prove di guerra difensiva nel nord dei territori occupati della Palestina.

Considerando lo ruolo di Hezbollah negli scenari critici, i media israeliani sottolineano spesso che la maggiore sfida per il regime israeliano nei territori occupati è quella del potere militare raggiunto  dalla Resistenza libanese.

Nota: La partecipazione al conflitto in Siria ha reso Hezbollah più forte, ha permesso di ottenere armi russe ed iraniane di cui prima non disponeva, ha consentito ai combattenti di Hezbollah di maturare una esperienza di guerra preziosa da poter poi utilizzare sul fronte libanese. Inoltre Hezbollah dispone di un arsenale di missili a media gittata con cui è in grado di colpire quasi tutte le località del territorio israeliano.

Questa situazione  preoccupa le autorità israeliane che sanno di non avere più campo libero per le periodiche invasioni attuate da Israele sul territorio libanese.  Come se non bastasse, il Governo di Damasco ha dichiarato che, nel caso di una aggressione di Israele contro Hezbollah, la Siria interverrà con tutte le sue forze in aiuto dei fratelli libanesi che hanno prestato il loro aiuto alla Siria e verso i  quali rimarrà sempre eternamente la riconoscenza del popolo siriano.

Fonte: Al Mayadeen

Traduzione e nota: L.Lago

*

code

  1. Tania 3 mesi fa

    “La Russia non permetterà a Israele di attaccare Hezbollah dal territorio della Siria”

    OTTIMO. BEN FATTO.

    Se la Russia volesse conquistare il mondo, eliminare gli USA a costo di un olocausto finedelmondo, USA/ISRAELE&AMICIDIMERENDE le danno mille pretesti per farlo!

    Da cui si deduce che

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. THE ROMAN 3 mesi fa

    La Russia non ha nessuna pretesa di dominio, ma e’ invece determinata a difendere la sua esistenza come nazione e popolo. I poteri che manovrano per trascinarla in un conflitto, sono gli stessi che hanno causato le due guerre mondiali del secolo scorso, che sono servite ai detentel potere finanziario di consolidae il loro dominio. Se questo potere plurisecolare ,al cui vertice risiedono le antiche dinastie bancarie , dovesse riuscire nell’intento di scatenare un nuovo inferno in europa,e’ certo che la storia verrebbe falsata e Putin addittato come l’unico responsabile. I posteri verranno indottrinati a credere che i russi avessero intenzione di soggiogare la “libera” europa e magari di sterminare gli omosessuali ,oltre naturalmente a perseguitare gli ebrei.Del fatto che milioni di europei vorrebbero vivere in pace con la Russia ,con la quale condividono i valori cristiani, non rimarra’ traccia. Ormai dovrebbe essere chiaro il motivo per il quale il potere occulto sta manovrando in direzione di una guerra : e’ la necessita’ delle elites finanziarie e dei loro cortigiani ed apparati di difendere le loro immeritate posizioni di privilegio dai loro stessi cittadini, per i quali la rinascita russa e’ un esempio ed una ispirazione. Israele , che deve la sua esistenza al dominio esercitato dai suoi correligionari in occidente, e’ in agitazione ,ma di riflesso. La superpotenza reale e’ l’ebraismo internazionale del quale Isarele e’ solo una base territoriale.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Tania 3 mesi fa

      ESEMPLARE! Logicamente ho dato un voto positivo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. paolo 3 mesi fa

      Ma se i russi la guerra dovessero vincerla,come probabile, la storia non sarebbe scritta come dice lei.la storia la scrivono i vincitori, non se lo scordi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. nessuno 3 mesi fa

        Condivido i pieno

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Paolo 3 mesi fa

    La Russia, consapevole della sua forza ha cambiato gli equilibri mediorientali. Aiutando quei paesi che la faina americana considera polli ha messo in crisi il delirio di onnipotenza usa israele. Ora, la loro notoria prepotenza predatoria volge all’isterismo malcelato. L’intollerabile Putin e’ il guastafeste e non sanno come interdirlo o aggirarlo. Il pollaio e’ sorvegliato dal fucile, la faina brama entrarci ma sa che non ne uscirebbe indenne

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Tania 3 mesi fa

      Mi sembra un commento che qualunque persona intelligente vorrebbe fare, io sicuramente, che se non lo si è questo commento aiuta a diventarlo. E ho votato si, mi piace.

      Rispondi Mi piace Non mi piace