"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

La Russia mette sotto scacco Israele inviando proprie truppe nel sud della Siria

Nonostante l’opposizione manifestata da Israele, la Russia ha proceduto a schierare un proprio contingente di truppe sul terreno nel sud della Siria nelle vicinanze delle Alture del Golan siriano (occupate da Israele ) per monitorare il regime di tregua stabilito.
I media locali hanno informato circa i movimenti delle forze russe che hanno preso posizione già da Lunedì e si sono attestate nei pressi della città di Izra, nella provincia meridinale di Darra, dove realizzeranno la missione di vigilare l’adempimento della tregua stabilita nel sud del territorio siriano, tregua che era stata concordata negli accordi intervenuti rispettivamente fra il presidente Vlady Putin ed il presidente Donald Trump, lo scorso 7 di Luglio.

Questa è la prima volta che la Russia schiera le proprie unità militari di questa consistenza in tale zona, per quanto il suo personale militare si trovava già nella città di Daraa per asssitenza militare ed addestramento delle truppe dell’esercito arabo siriano.
Da fonti israeliane risulta che le forze russe, inclusi reparti speciali Spetsnaz, si stanno preparando a prendere posizione nei prossimi giorni anche nella zona di Al-Quneitra, nelle vicinanze delle alture del Golan siriano occupate da Israele.

Tel Aviv ha comunicato a Washington ed a Mosca di opporsi totalmente alla presenza miltare russa sulla frontiera che divide con la Siria e sui territori occupati della Palestina, tuttavia la parte russa ha provveduto a vigilare con propri mezzi le nuove zone di distensione concordate.

Reparti speciali russi in Siria

Le autorità militari israeliane sostengono che l’accordo di tregua nelle regioni di Darra, Al Queneitra e Al Sweida potrebbe consentire l’incremento della presenza militare delle forze iraniane e del Movimento di Hezbollah (libanesi), fatto questo che costituirebbe una nuova sfida per le forze militari israeliane (IDIF) sulla zona, abituate a sconfinare ed a appoggiare i gruppi terroristi anti siriani che venivano riforniti ed assistiti dalle truppe israeliane.

L’accordo citato si è realizzato dopo che la Russia, l’Iran e la Turchia avevano adottato nello scorso mese di Maggio il principio di creare quattro zone di sicurezza per instaurare una tregua duratura nelle varie regioni della Siria.

Fonti: Al Masdar News – RT Actualidad

Traduzione e sintesi: L.Lago

 

*

code

  1. leopardo 1 mese fa

    Sapere che , nonostante tutti i casini , macelli e distruzioni in tutto il medio
    oriente, provocati unicamente dalla diabolica presenza dei giudei , come risultato
    finale, questa razza di coglioni ha ottenuto solo di sentire il fiato sul collo
    da parte di russi, siriani ed iraniani, ben posizionati sul confine, mi riempie
    di soddisfazione. Ma il mio desiderio piú recondito, prima di andarmene
    nell´aldilá, é quello di vedere lo Stato canaglia per eccellenza, invaso
    ed annichilito Ho la certezza che accadrá, perché tutti questi secoli di
    infamia nei confronti dell´intera umanitá , non potranno non avere conseguenze
    tanto drastiche quanto terrificanti per quel popolo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Walter 1 mese fa

      Lo stato-canaglia finirà per motivi demografici; i cittadini di origine araba sono in costante aumento (fanno più figli) e nel giro di due o tre generazioni diventeranno la maggioranza.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Max Tuanton 1 mese fa

    Oliver Stone(ebreo) ha appena fatto un film intervista su Putin in cui scherzavano e ridevano,trump con putin in un incontro tutti e 2 sorridenti,ma e’ una pantomima, simulano ,ancheggiano attori del teatro ebreo ,che I selvaggi I goym si accoppino un po tra di loro e ‘ tutto brodo grasso .L’agnello Israele non verra mai attaccato dai russi e soci manco da una bomba tric trac di Toto ,figuriamoci!E’ lui a dare le correnti a tutti ,senza soldi manco I peti partono!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. animaligebbia 1 mese fa

      I soldi non servono nelle desolate lande dello Yemen o nelle valli innevate dell’Afghanistan.Credere che non esistano popoli che lottano per la sopravvivenza della propria patria e della propria gente significa ridurre il mondo ad immagine del nostro corrottissimo occidente senza altro valore che non sia il possesso,significa essere goym.Intanto il “popolo eletto”(ah ah ah) amante del ghetto puo’ costruire un altro muro con la Siria,cosi’ finira’ il suo proprio carcere dimenticando che i muri non fanno entrare ma non fanno neanche uscire.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. annibale55 1 mese fa

    In effetti Israele dovrebbe RITIRARSI dal Golan…non è mica suo! Poi…se è vero che i terroristi andavano a curarsi in Israele egli dovrà PAGARE i danni di guerra. Sulla sicurezza della Siria in futuro io credo che un pò di bombe atomiche tattiche siano una bella polizza.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Max Tuanton 1 mese fa

    Animaligebbia mi deve spiegare cosa ci mette nel serbatoio Della sua macchina e poi LA Luce l’acqua ,che cos’e’ un alieno per caso?Non contano I soldi?!??!?Ma sta scherzando? Senza soldi niente guerra ,oppure si LA si puo fare ma 100% sicuri di essere rasi al suolo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. animaligebbia 1 mese fa

      Ti rispondo Max,scusandomi per il ritardo,io credo che l’amore per il possesso sia tipico di persone che non hanno altro.Gli americani erano pieni di soldi,ma in Vietnam non vinsero, i francesi erano economicamente e tecnologicamente piu’ forti ma furono sconfitti in Indocina e dovettero lasciare l’Algeria.sono cosciente che per fare la guerra servono soldi,ma ci sono molte altri elementi.Oggi e’ scoppiata una rivolta in Palestina perche’ i sionisti (non mi sento di parlare di ebrei perche’ molti sono contrari a questo abominio) hanno impedito ai musulmani di pregare.In questo caso che si fa,un bonifico alla moschea?credere che il denaro possa comprare tutto significa pensare da goym.Cordialmente

      Rispondi Mi piace Non mi piace