"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

La Russia ha avvertito gli USA circa le conseguenze di un attacco senza permesso in Siria

Lavrov

Il ministro degli esteri russo, Sergei Lavrov, ha avvisato gli Stati Uniti che un attacco aereo contro il gruppo terrorista EIIL (Daesh in arabo) all’interno del territorio siriano, senza l’autorizzazione del governo di Damasco, sarebbe una “flagrante violazione” delle leggi internazionali, “Gli statunitensi annunciano che andranno a bombardare i terroristi in Siria, senza la necessità di una approvazione da parte del governo siriano, gli abbiamo detto che questa sarà una flagrante violazione della Legge internazionale”, ha affermato Lavrov nel corso di una riunione con i partecipanti al Foro Giovanile Russo “Seliguer 2014”.

Lavrov  ha segnalato il fatto che alla fine il governo degli Stati Uniti ha  dovuto ammettere che i terroristi si trovano in prima fila nella guerra contro il governo siriano.

“La lotta contro il terrorismoè una necessità (…) ma con il fine di isolare i terroristi, gli USA devono coordinarsi con le autorità siriane”, ha insistito il cancelliere russo.

Inotre Lavrov  ha criticato il doppio standard che caratterizza la politica statunitense, nel denunciare che Washington si era opposta all’ingresso di convogli di aiuti umanitari della Russia verso l’Ucraina ed ha indicato questa come una “violazione della sovranità” del paese europeo.

Tuttavia, ha aggiunto Lavrov, gli Stati Uniti hanno fornito diversi tipi di aiuto (armi ed equipaggiamenti) alle milizie armate che operano in Siria, senza naturalmente il consenso di Damasco che combatte i terroristi ma questa invece non la considerano come una violazione della sovranità del paese arabo.

Mentre alcune autorità statunitensi stanno pianificando la possibilità di portare a compimento bombardamenti contro le posizioni dell’ISIS in Siria, Damasco ha avvertito che qualsiasi sforzo per combattere il terrorismo nel territorio della Siria si deve concertare con il permesso ed il consenso del governo siriano.

Fonte: Hispantv

*

code

  1. Ares 2 anni fa

    Il discorso non fa una grinza, gli USA si credono i padroni del mondo e unici esportatori di democrazia ( e che democrazia) sta cercando lo scontro diretto con Russia,Siria e Iran ma ha calcolato che anche la Cina potrebbe non essere d’accordo ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace