"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

La Russia è pronta a sganciarsi dal sistema bancario internazionale ?

di   Matthew Allen

Secondo un recente report (1), la Russia avrebbe già sviluppato ed attuato un’alternativa nel caso in cui venga estromessa dal sistema bancario internazionale – le perdite del breve termine sarebbero probabilmente seguite da guadagni a lungo termine.
Per quanto riguarda le sanzioni occidentali, la maggiore vulnerabilità russa è senza dubbio nel suo settore bancario, che nel bene come nel male è legato a quello internazionale.

Se Mosca vuole mantenere lo status quo, non c’è molto che si può fare per questa dipendenza. Ma dopo le sanzioni del 2014, si è preparata allo scenario peggiore: essere tagliati fuori dallo SWIFT (Society for Worldwide Interbank Financial Telecommunication).
In parole povere, lo SWIFT consente veloci e (almeno sulla carta) sicuri trasferimenti finanziari internazionali. Tra cinquant’anni, quando si potrà usare la propria carta di credito sulla Luna, ciò sarà possibile grazie a SWIFT o ad un sistema simile.

Ci sono due domande: 1. Che probabilità ci sono che la Russia venga estromessa? e 2. La Russia è pronta?
Circa la prima domanda, i burattini europei di Washington sanno che tagliare Mosca dallo SWIFT sarebbe un disastro: nel 2015, Ewald Nowotny, governatore della banca centrale austriaca, ha messo tutti in guardia.
Secondo Ewald Nowotny (2):

Una mossa del genere “sarebbe molto problematica, potrebbe minare la fiducia nel sistema”, ha detto dopo l’incontro con il commissario europeo Pierre Moscovici.
Naturalmente, questo non ha fermato l’Europa e Washington dal minacciare di farlo.
Abbiamo un parere molto basso delle strategie geopolitiche di Europa ed America; detto questo, è difficile credere che Washington escluderà seriamente la Russia dallo SWIFT.

Se così fosse, però, le cose si farebbero interessanti. Il che ci porta alla nostra seconda domanda: la Russia è pronta?
Nel breve termine, assolutamente no. Nel lungo, potrebbe essere una delle migliori cose mai accadute alla Russia e a tutte le altre nazioni stanche degli imbrogli economici e militari di Washington.
Secondo un recente report (3):
Il governatore della Banca centrale Elvira Nabiullina afferma che se anche lo SWIFT in Russia venisse bloccato, il sistema bancario non collasserebbe: il paese dispone di un sostituto.

“Siamo stati minacciati di essere esclusi dallo SWIFT. Abbiamo finito di lavorare su un nostro sistema di pagamenti, e se succedesse qualcosa, tutte le operazioni in tale formato sarebbero valide all’interno del paese. Abbiamo creato un’alternativa”, ha detto la Nabiullina mercoledì in una riunione con Putin.
Ha anche aggiunto che il 90% degli sportelli automatici russi sono pronti ad accettare il sistema di pagamento Mir, versione autoctona di Visa e MasterCard.

Il quotidiano Izvestia scrive che a partire da gennaio 2016, 330 banche russe sono state collegate allo SPFS (il sistema per il trasferimento di messaggi finanziari), una alternativa allo SWIFT.
Il sistema alternativo, tuttavia, è lungi dall’essere pienamente funzionale: “Non funziona dalle 17 alle 5 e costa fino a cinque centesimi per bonifico bancario, un’enormità”.

E citando l’esempio (4) della Crimea (dove le banche occidentali si rifiutano di trasferire i pagamenti in valuta estera tramite il sistema di transazioni SWIFT), si verrebbero a creare numerosi problemi.
Ma come Naked Capitalism ha scritto a novembre 2014 (5):
Installare un sistema di pagamenti alternativo allo SWIFT può consentire alla Russia di stabilire un sistema che la renda non soggetta ai dettami americani.
Le banche che facevano affari con l’Iran, sia prima che dopo le sanzioni SWIFT, sono state colpite da accuse di riciclaggio di denaro. I pagamenti erano fatti in dollari e sono stati riciclati nelle filiali newyorchesi delle banche, il che le rende soggette alla legge americana.

Tutte le transazioni in dollari tra banche sono regolate a fine giornata lavorativa a New York; i pagamenti interbancari dipendono dalla banca centrale, e molti grossi pagamenti vengono eseguiti tramite Fedwire, il sistema interbancario della Fed.
[…]
In aggiunta, ci sono imprese in Europa che sono contrarie alle sanzioni alla Russia. Non è chiaro quante sarebbero disposte ad andare contro le norme e sfidare le sanzioni, ma l’elaborazione delle transazioni tramite un sistema di pagamento controllato dai russi sarebbe molto meno suscettibile di rilevamento che attraverso SWIFT.

In altre parole, questa misura è destinata a ridurre l’efficacia del predominio del dollaro nei pagamenti come arma. Se i Russi possano riuscirci in tempi brevi è discutibile, ma la mossa è sia difensiva che offensiva. Può avere implicazioni a lungo termine se altri paesi, stufi degli USA, decidessero di adottarla.

Per Washington, eventuali guadagni a breve termine sarebbero quasi certamente seguiti da benefici economici e strategici a lungo termine per Mosca.

Lo sappiamo perché ogni tentativo di “sanzione” contro la Russia ha avuto un risultato simile.

Matthew Allen

Fonte: Russia-Insider

Traduzione a cura di HMG e OLDHUNTER

 

*

code

  1. the Roman 8 mesi fa

    Sergei Glazyev, consigliere di Putin, economista , nonche’ fondatore del partito nazionalista Rodina, sostiene da anni la teoria della nazionalizzazione della banca centrale e l’ emissione di una moneta sovrana. Il patriota russo vorrebbe che lo stato acquistasse l’ intera produzione aurea nazionale e la usasse per garantire il rublo. E’ pressoche’ sconosciuto il fatto che per emettere la propria moneta, la banca centrale russa debba detenere l’ equivalente in dollari a garanzia del fondo monetario internazionale. Questo accordo, siglato da Eltsin e tuttora in essere, e’ il motivo per il quale la guerra ibrida in corso non e’ degenerata in un conflitto totale. Sono convinto che se Putin, come ventilato dall’ autore dell’ articolo, abbandonasse i legacci finanziari che gli impongono le istituzioni internazionali, la guerra mondiale sarebbe la conseguenza immediata. Nel 1938 Hitler varco’ il Rubicone arrestando il banchiere Louis Rotschild in Austria, sequestrandone le immense fortune. Questo atto di lesa maesta’ dette il via al massacro di decine di migliaia di tedeschi, nei territori assegnati alla Polonia dal trattato di Versailles, alla rimozione di Schact dalla direzione della Reichbank, e alla completa subordinazione della politica finanziaria al volere del Fuhrer. La Storia insegna, e non ho dubbi che la dirigenza russa conosca i rischi che comporta minare certi equilibri. E’ chiaro che nell’ attribuire a tavolino sovranita’ formale su territori appartenenti ad altre nazioni, costituisce per i poteri dominanti una formidabile arma di ricatto. Milioni di famiglie sono ostaggi di pochi banchieri. Estorsione ed usura, il connubio ideale dei signori del denaro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Silvia 8 mesi fa

      Non ho capito. Quindi, per evitare certi rischi, il Mondo, Russia compresa, dovrebbe essere sempre schiavo del predominio del Dollaro? Particolarmente demenziale mi sembra questa regola, secondo la quale la Russia deve detenere l’equivalente della propria valuta in Dollari.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Giorgio 8 mesi fa

        Sono d’accordo con lei, non deve affidare troppo credito a ciò che scrive The Roman perché è il frutto di un’erudizione personalizzata.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Mardunolbo 8 mesi fa

          veda sotto,quanto scrive Vittoriano sig. saputissimo atque eccellentissimo, e si erudisca (ogni tanto!) Fa bene sa?!
          Calma la frenesia di battitura su tastiera,smorza l’orgoglio e ridesta la coscienza sopita…(non sempre, forse)

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Giorgio 8 mesi fa

            Invece di risolvere i suoi interventi con qualche battuta sardonica, perché non argomenta?
            Perché quest’ultimi si possono anche discutere diversamente dai primi, riservati solo agli ultras.

            Mi piace Non mi piace
      2. THE ROMAN 8 mesi fa

        Vede Silvia, quello che lei ,giustamente a mio avviso,ritiene assurdo,ovvero la sottomissione della BCR ai protocolli stabiliti dal FMI,e’ un retaggio del regime di Eltsin,l’osannato “democratico”,che bombardava il parlamento reo di voler resistere all’asservimento della Russia. La resistenza era capeggiata alllora dal comunista Zyuganov,lo sottolineo per evidenziare quanto siano superate certe caratterizzazioni . La banc centrale russa dovette sottostare a queste norme ,perche’ il crollo del rublo ,pilotato dai banchieri internazionali , aveva ormai adempiuto al compito per il quale era stato programmato. Mediante il crollo del rublo .passato da un cambio di 2 dollari per rublo a54 rubli per dollaro in un arco brevissimo di tempo,milioni di persone furono ridotte alla miseria piu’ nera , mentre gli oligarchi ebrei si accaparravano le ricchezze nazionali per un piatto di lenticchie. Non si trattava ovviamente di sionisti, ma di semplici speculatori che avvalendosi dell’appoggio dei loro correligionari globalisti e dei loro finanziamenti ,si appropriarono di quei beni che cessando di essere di proprieta’ pubblica vennero suddivisi in certificati azionari tra la popolazione. Fu gioco facile acquistare quelle azioni a prezzi irrisori da chi aveva l’emergenza di sfamarsi. Con l’avvento di Putin le cose furono parzialmente aggiustate, e quegli oligarchi palesemente criminali vennero perseguiti, ma purtroppo per i russi ,non tutti i guasti vennero risanati. La ragione per cui sostengo che la dirigenza russa e’ molto cauta nell’intervenire nel comparto finanziario e’ ben spiegata nel mio precedente commento . Per maggiore chiarezza ,la invito a considerare la situazione nel Donbass. Le repubbliche autoproclamate di Donetsk e lugansk, pur essendo parte delllo stato ucraino, sono abitate per la quasi totalita’ da russi etnici . Questa area ad est del Don , e’ definita Nuova Russia di suoi abitanti ,e qui naquero i famosi cosacchi ,antico baluardo della Grande Madre Russia . L’aggressione da parte del regime di Kiev contro questa popolazione e’ stata inefficace per la fiera resistenza di questi ,ma anche per l’apporto (voentorg) ,da parte della Russia .di volontri e soprattutto mezzi. La giunta golpista di kiev non e’ mai riuscita a mobilitare veramente i suoi cittadini contro i russi del Don , che al contrario sono compatti nel difendersi. La guerra e’ in una fase di stallo ,procede a bassa intensita’ , e finora i tentativi dei neocon americani con in testa John Mc Cain e Victoria Nuland, non sono riusciti a coinvolgere maggiormente la Nato nel conflitto. Personalmente sono certo che nel caso che la Russia mettesse in pericolo il sistema finanziario mondiale , ad esempio emettendo il rublo d’oro, la guerra in ucraina verrebe fomentata al punto di costringere la Russia ad intervenire in difesa dei suoi connazionali. FU cosi’ che i poteri finanziari riuscirono a trascinare la Germania nella seconda guerra mondiale. Ribellarsi al sistema dell’usura comporta un prezzo da pagare. A mio avviso Putin ne e’ ben cosciente ,ed e’ per questo che certe riforme finanziarie vengono spesso arieggiate ma mai messe in pratica. La situazione di sudditanza della Banca centrale russa , verso quei poteri che pretendono di asservirla e smembrarla e’ assurda , ma dal punto di vista della realpolitik e’ momentaneamente l’unica possibile.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. 8 mesi fa

          Scusa Roman ma fu un arresto quello di Louis Nathaniel Rotschild abbastanza strano ,fu” detenuto” all’ hotel metropole di Vienna
          Fino a fine 38 inizio39 dove ricevette la visita di Himmler.
          Poi gli fu consentito di prendere un bel treno per Parigi.
          Come tu ben sai Johann nepomuk hiedler denuncio ,quaranta anni dopo la nascita di Alois schicklgruber padre di Adolf Hitler
          Che suo fratello Johann Georg hiedler ne era il vero padre.
          Ma la sua madre e nonna paterna di hadolf Hitler ,Maria Anna schicklgruber che all’epoca del riconoscimento era morta da venti
          Anni come il presunto padre, all’ epoca in cui rimase incinta ,lavorava come cameriera in casa del barone Salomon Rotschild
          Di Vienna, Dolfuss ,il cancelliere austriaco pare che avesse un corposo dossier su tale vicenda,dossier sparito ,dopo il suo
          Assassino da parte delle SS del buon Hadolf, così si spiegherebbe anche il trattamento di favore nei confronti del possibile
          Suo cugino Louis Nathaniel Rotschild nel 38 a Vienna.
          Tanto per la precisione ,hjalmar shact ebreo e massone che ci faceva a dirigere le politiche economiche del suddetto Hadolf?
          Il tuo eroe da crepuscolo degli dei ,i vertici del sionismo bancario ,pur avendoli sotto mano non li ha mai inviati dove invio’
          Diverse centinaia di migliaia di ebrei ,come mai?
          Per te quel “brav’uomo” voleva salvare il popolo tedesco ,per me voleva (e ci riuscì )distruggerlo.
          Saluti

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. THE ROMAN 8 mesi fa

            Non ho eroi,se non i miei figli. Riguardo ai fatti da te citati, ritengo di poter correggere alcune imprecisioni : Rotschild fu detenuto nella prigione di vienna,dove ricevette invero una visita di himmler,che ne dispose il miglioramento delle condizioni carcerarie. Seguirono forti pressioni da parte dei reali di Inghilterra,nelle quali si distinse il duca di windsor,simpatizzante del Fuhrer e del nazionalsocialismo.Rotschild fu quindi trasferito nella rwsidenza coatta da te menzionata e peril suo successivo rilascio la famiglia fu costretta a conferire allla Germania un cospicuo indennizzo. Le immense proprieta’ delbanchiere rimasero confiscate,e la sua famiglia pote’ ritornare in possesso solo negli anni 90 dopo una lunga battaglia legale con il governo austriaco. I maggiori biografi di Hitler,tra i quali cito Joachim Fest e David Irving, escludono completamente la possibilita’ che il caporale austriaco fosse quantomeno consapevole di un eventuale concepimento di una sua antenata a seguito di una relazione illeggittima. Personalmente ,certe supposizioni di alcuni detrattori di Hitler,riguardo un suo cosciente programma di distruzione della Germania per favorire i Rotschild, fanno ridere . E’ sorprendente come persone peraltro intelligenti trovino queste ipotesi verosimili. In realta’ la lotta tra il nazionalsocialismo e il sistema finanziario globalista fu reale, e la Germania ne fu sconfitta. E’ possibile che la nonna materna di Hitler possa aver avuto una relazione illeggitima con un Rotschild,mentre prestava servizio presso quella casata ? Si,e’ possibile. E’ plausibile che hitler abbia recitato la parte del condottiero nazionalista per 25 anni ,con la sola intenzione di portare la Germania alla rovina ? Non credo ! La politica di Adolf Hitler fu di grande beneficio per la Germania, e fu necessario lo sforzo congiunto di tre imperi per distruggere quanto da lui costruito. Ci sono elementi della sua ideologia che ritengo discutibili e comunque datati , e da italiano avrei trovato contrari agli interessi della mia nazione, ma sostengo che la validita’ delle politiche economiche da egli appilicate sia ancora oggi meritevole di analisi senza pregiudizi. Questo libero spazio e’ purtroppo limitato per approfondire, la ringrazio comunque per le stimolanti osservazioni .

            Mi piace Non mi piace
  2. Mardunolbo 8 mesi fa

    Già, a quanto mi consta il sistema SWIFT fa capo ad una banca unica che gestisce nel mondo immensi capitali. E’ una banca transnazionale , “mondialista ” ed ha inventato il sistema di far circolare nel mondo il denaro spillando da ogni transazione.
    Già ora se si vuole trasferire denaro fuori EU, perchè si acquista un giocattolo o che altro su Amazon, versando in Cina, pochi sanno che il proprio denaro, chissà perchè, passa prima da Francoforte (Germania).
    Ohibò, perchè la Germania è feudo di banche ebraiche che permettono le transazioni internazionali e fanno arrivare ogni transazione , prima nella loro bocca.
    Ma come siamo grati a Lorsignori ! Ma grazie, che munificenza, che bontà !
    Ovvio quindi che svicolarsi da simile legaccio transnazionale significa dichiarare guerra al sistema pensato proprio per controllare ogni transazione ; questo sistema sta operando perchè ognuno di noi agisca sempre di più con la “carta di credito” per arrivare in un futuro non lontano, a farci ususfruire solo della sopraddetta e senza più usare i contanti.
    “sistema vecchio” dice una pubblicità che sta agendo già adesso nel nostro inconscio; ma è l’unico sistema che permette la libertà di spostamento e di manovra commerciale di ogni genere. Ovviamente una moneta dovrebbe essere emessa da uno stato autonomo non da un’accozzaglia di nazioni gestita da una commissione in mano ai soliti noti !
    Il passo successivo, visto che il denaro “non serve più” sarà l’installazione del microchip sottocutaneo che permetterà ogni transazione finanziaria a coloro ai quali sarà permesso perchè non possono o non intendono disturbare la grande finanza.
    Sarà questa che ci permetterà di vivere o ci costringerà a morire di fame impedendo ogni transazione se individui “scomodi”.
    E’ il famigerato “segno della bestia” che permetterà ,sì, di vivere senza problemi, ma impedirà anche di raggiungere il Paradiso promesso.
    Putin,e la Russia che comanda,sono la nostra speranza di resistenza a tutto ciò !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Vittoriano 8 mesi fa

    . . .
    al solito,
    a mo’ di commento,
    vorrei
    segnalarCi qualche…collegamento :

    LA DE-DOLLARIZZAZIONE – LA RUSSIA, MA ANCHE LA CINA E L ‘ IRAN …
    https://comedonchisciotte.org › ComeDonChisciotte
    LA DE-DOLLARIZZAZIONE – LA RUSSIA, MA ANCHE LA CINA E L’IRAN. Bosque Primario 14 maggio 2014 ,

    LO SPAURACCHIO AMERICANO? RUSSIA E CINA … – MiglioVerde
    https://www.miglioverde.eu/lo-spauracchio-americano-russia-e-cina-che-adottano-il-g
    2 anni fa
    RUSSIA E CINA CHE ADOTTANO IL GOLD STANDARD …
    riguarda il commercio estero, un’ambizione che condivide con la Cina e i suoi partner asiatici. Inoltre …

    Ciao Usa, l’oro di Putin rottama l’impero militare del dollaro | LIBRE
    http://www.libreidee.org/2014/…/ciao-usa-loro-di-putin-rottama-limpero-militare-del-dollar...
    07 dic 2014 – L’oro di Putin contro le atomiche di Obama. Chi vincerà?
    La Russia, facendo crollare l’impero del dollaro, avendo con sé la Cina e la maggior …

    Putin furioso ordina il progetto “Doppia Aquila” – Disinformazione
    http://www.disinformazione.it/putin_doppia_aquila.htm
    Putin furioso ordina “Progetto Doppia Aquila” per distruggere le economie degli Stati Uniti e …

    SECONDA MOSSA DA SCACCO MATTO DI PUTIN: VISA E … – Il Nord
    http://www.ilnord.it/c-2729_SECONDA_MOSSA_DA_SCACCO_MATTO_DI_PUTIN_VI...
    25 mar 2014 – La decisione di Putin nasce perché Obama ha dato ordine a Visa e …
    SECONDA MOSSA DA SCACCO MATTO DI PUTIN: VISA E MASTERCARD
    ESPULSE DALLA RUSSIA, NASCE IL CIRCUITO ”PRO100”

    La Russia precipita l’abbandono del SWIFT dei BRICS | Aurora
    https://aurorasito.wordpress.com/…/la-russia-precipita-labbandono-del-swift-dei-brics/
    04 ott 2015 – Ariel Noyola Rodriguez * Russia Today *
    Laureato in Economia e Commercio presso l’Università Nazionale Autonoma del Messico…

    Riprendendo, poi,
    l’importante commento di The Roman
    ci segnalo:

    Putin e Israele: un rapporto complesso e ricco di stratificazioni …
    sakeritalia.it/medio…/putin-e-israele-un-rapporto-complesso-e-ricco-di-stratificazioni/
    29 dic 2015
    articolo nel quale il Saker
    sostiene che :
    … Gli “Integrazionisti Atlantici” hanno tuttora il pieno controllo del settore finanziario e bancario russo,
    di tutti i ministeri economici e posizioni chiave di governo, controllano la Banca centrale russa e sono, di gran lunga,
    la più grande minaccia singola al potere di Putin e a coloro che lo sostengono (i “Sovranisti Eurasiatici”)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mardunolbo 8 mesi fa

      Grazie, Vittoriano, molto utile commento e link ! Aiutano, chi vuole, a fare maggior chiarezza..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Giorgio 8 mesi fa

    Non sono sicuro che l’articolo abbia un qualche fondamento in base alla mia esperienza sul campo ed a quella di molte altre persone, compresi i funzionari di polizia postale e carabinieri che sono/siamo stati
    nel nostro c.c.
    Conto corrente che dobbiamo aver acceso come obbligo di legge, quindi il nostro denaro è in custodia e perciò sotto la responsabilità di terzi, ma così non è.
    Infatti è dal luglio del 2015 che sto aspettando il rimborso del furto dal mio conto attuato da hacker ucraini (?), sono in attesa della decisione dell’ombudsman dal momento che l’istituto tenutario dei miei soldi si è trattenuto una franchigia.
    Sono dell’avviso che prima di scrivere certe cose si dovrebbe fare una seria ricerca che garantisca riscontro reale.
    Nello specifico, come pensa l’Europa di pagare il gas russo?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mardunolbo 8 mesi fa

      “Non sono sicuro che l’articolo abbia un qualche fondamento in base alla mia esperienza sul campo ed a quella di molte altre persone…”
      Ah,ah,ah ! Per chi non vuol capire, sono Tutti stupidi quelli che parlano della dedollarizzazione in atto in Russia !

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Giorgio 8 mesi fa

        Ha interpretato giustamente ciò che ho scritto?
        Non è tutto oro ciò che luccica.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Daniele Simonazzi 8 mesi fa

    Digitate:” Putin e’ ebreo”.nel link pillolarossatv vi e’ un articolo dove si spiega chi e’ Putin,comunque pensare che un exspia del KGB sia LA salvezza del l’europa mi pare un po’ troppo.L’europa e’ morta a Stalingrado diceva Celine.I governi dal 45 in poi sono governi collaborazionisti .Digitate:Scott Ritter sionista video

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mardunolbo 8 mesi fa

      Sig. Daniele, in internet si trova di tutto ed il suo contrario !Le ho già scritto che Celine lo lessi 1/2 secolo fa ed è un po’ datato. Non commetta l’errore di prendere quanto scrisse il venerabile Celine come assolutamente vero e tutto esatto!
      Fu sostanzialmente un dissacratore che intendeva far aprire gli occhi alla massa, per cui doveva di necessità esaltare le situazioni perchè almeno un poco restasse in zucca.
      Riconosco che Celine mi diede il “la” per studiare meglio la Storia, ma Celine non fu la Storia ed internet è pieno di speculazioni incredibili.
      Vada semmai a guardarsi i video di fratel Natanael (brother Nathanael) e ci troverà non fuffa ma realtà da lui che le conosce molto bene…(tutto in inglese!)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Daniele Simonazzi 8 mesi fa

    Leggere e’ una cosa capire e’ un’ altra.Celine e’ iln1 quando lo hai capito tutto prende un senso ed e’ proprio questo che I vari siti e parolai non vogliono.In quanto a brother natanel lasciamo stare basta vederlo!!! Se ti fidi auguri!!A quanti universi dista da Celine

    Rispondi Mi piace Non mi piace