"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

La NATO Utilizza la Crisi Ucraina per fare la guerra alla Russia !

Nato expansion_1990_2009

di Francis Boyle

Questo è solo un “ballon d’essai”, ma in realtà si tratta di un piano di guerra da svolgersi in questo paese, … La crisi ucraina era stata programmata, così come la guerra. C’era un piano per la guerra, c’era un gioco di guerra. Poi è stato rivisto e implementato “. –

WASHINGTON,  (RIA Novosti), Lyudmila Chernova – La NATO sta usando la crisi ucraina come una cortina di fumo per un piano di guerra e gli Stati Uniti hanno già deciso di stazionare definitivamente le truppe in Europa orientale, dice il professore -Francis Boyle, un esperto statunitense di questioni internazionali e della Russia, docente ad Harvard .

I leader della NATO sono pronti a incontrarsi a settembre per discutere l’iniziativa di stabilire definitivamente delle forze aggiuntive nell’ Europa orientale. ” Questo è solo un ballon d’essai, ma in realtà si tratta di un piano di guerra rivelatosi in questa occasione “, ha detto il prof. Boyle alla RIA Novosti, Giovedi. “La crisi ucraina era stata programmata, così come la guerra. C’era un piano di guerra, c’era un gioco di guerra. Poi è stato rivisto e implementato. “

Alla domanda se la crisi ucraina potrebbe portare alla presenza permanente di truppe della NATO in Europa orientale, il generale americano Philip Breedlove, Comandante supremo alleato della NATO in Europa, ha detto che “questo è un qualcosa che dovremo prendere in considerazione. ”

“Stiamo assistendo a misure adottate adesso ma che in realtà erano state programmate in anticipo”, ha detto Boyle, aggiungendo che la Russia non ha presentato alcun pericolo per i membri della NATO. “Tutto questo (dell’Ucrana) viene  utilizzata come pretesto per portare forze militari della NATO, come ha detto Rasmussen, per via aerea, mare e terra fino ai confini della Federazione russa. Stanno andando chiaramente avanti con questo piano. ”
(…..)
Boyle ha decantato la Russia per aver cercato di esaurire tutti i mezzi diplomatici possibili per rsolvere la crisi ucraina  ed  ha accusato gli Stati Uniti e la NATO di un escalation deliberata. Il presidente Putin ha annunciato Mercoledì che stava ordinando un riposizionamento delle truppe russe lungo il confine con l’Ucraina.

“Per tale motivo gli Stati Uniti non saranno più forniti di ulteriori e nuovi pretesti per effettuare manovre ostili e provocatorie che stanno predisponendo in ogni caso,” ha affermato Boyle .

Il professore ha sottolineato che il presidente russo Vladimir Putin è in una situazione molto difficile e pericolosa e deve essere molto attento “Gli Stati Uniti hanno già ripreso la guerra fredda attraverso il colpo di stato neo-nazista in Ucraina che gli stessi Stati Uniti hanno sponsorizzato, controllato e diretto “, ha detto.

L’esperto analista ritiene che sia Zbigniew Brzezinski, ex consigliere per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti sotto il presidente Carter, quello che suggerisce le mosse, da dietro le quinte, al presidente Obama. Brzezinski è stato il suo formatore alla Columbia University, lui è stato in corsa nella campagna presidenziale di Obama nel 2008, lui è di fatto un consigliere privilegiato per l’amministrazione Obama .

“Brzezinski è un polacco espatriato che odia i russi e la Russia con grande animosità e vorrebbe vedere la Russia smembrata”, ha detto Boyle . “Questa politica perseguita fino qui può risultare molto pericolosa . Stanno cercando di provocare Putin per fargli invadere l’Ucraina “.

Fonte: Socio-Economic-History

Traduzione:  Luciano Lago

Nella foto in alto: Espansione della Nato dal 1990 al 2009

*

code

  1. GAMBIT 2 anni fa

    Il professore di Harvard ha scritto la verità . I criminali della NATO e di Washington vogliono da tempo la guerra contro la Russia . L’odio contro il Popolo russo e il suo Presidente Putin è sempre stato alimentato in questi ultimi 15 anni con forza. Ora Putin deve decidere . Se continuare ad essere il grande diplomatico oppure se agire ‘abilmente’ , in guerra fredda , con azioni simili a quelle dei criminali occidentali . Bisogna portare ‘la guerra fredda’ operativa dentro gli USA , a Washington , con intelligenza e abilità. Bisogna sfondare il cervelli criminali occidentali facendo loro capire che devono smetterla una volta per tutte di aggredire il Popolo russo. Bisogna creare 10.100.1000 Iraq e fare cadere dall’albero le pere marce occidentali . Non bisogna dare tregua ai criminali della NATO e del Pentagono. Prepararsi bene con un compito di alta professionalità . Ai criminali che per secoli fanno aggressioni va risposta in modo intelligente’ e gli uomini ci sono . Basta con NATO e USA. Basta. Sono troppo criminali . Bisogna dare loro una dura lezione ‘chirurgica’ .Togliere la metastasi nazista con interventi super mirati. . .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Werner 2 anni fa

      Putin non é così fesso da farsi fregare da USA, Israele e i loro subordinati (Unione Europea), sono dunque fiducioso sul fatto che sarà lui a vincere questa nuova guerra fredda Washington-Mosca. Ma i primi a dare una mano a Putin nel vincere questa guerra, possiamo essere solo noi europei occidentali, che per fare ciò dobbiamo ribellarci alla dittatura di USA e Israele sull’Europa e contribuire alla dissoluzione dell’Unione Europea e della NATO, cacciando di conseguenza dal nostro continente, tutte le forze militari statunitensi di stanza nella varie basi militari, da Rammstein fino a Sigonella.

      Dobbiamo associarci alla Russia, perché é europea e cristiana come noi, e formare con essa una comunità di stati indipendenti e sovrani europei basata sulla pace, la fratellanza e la cooperazione politica ed economica tra i popoli europei, cosa che con l’UE non si può mai realizzare.

      Gli Stati Uniti e Israele sono la rovina dell’Europa, e la speranza é che i popoli europei, totalmente narcotizzati dall’imperialismo yankee, si sveglino, lo capiscano e reagiscano, ma per fare questo credo sia necessario anche l’aiuto di Dio.

      Rispondi Mi piace Non mi piace