"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

LA MERKEL HA PAURA DEL VOTO TEDESCO ALLE EUROPEE: BLOCCA FINANZIAMENTI ALLA GRECIA PER NON DISCUTERLI IN PARLAMENTO

German Chancellor Angela Merkel addresse

lunedì 17 febbraio 2014
BERLINO – La cancelliera tedesca Angela Merkel, riporta domenica Der Spiegel, ha di fatto bloccato l’offerta avanzata dal ministro delle finanze Wolfgang Schaeuble rispetto a un nuovo aiuto alla Grecia prima delle elezioni europee del prossimo maggio per evitare che nel paese ellenico siano i partiti antieuropeisti a prevalere.
Tuttavia, riporta la rivista tedesca, le preoccupazioni di Angela Merkel sono interne e il timore è quello che il partito anti-euro Alternative for Germany (AfD) possa beneficiare di un nuovo dibattito parlamentare su nuovi aiuti ad Atene.


Anche l’oligarca Olli Rehn, il commissario europeo alle questioni economiche e monetarie, ha dichiarato, in un’intervista di ieri a Welt am Sonntag, di essere contrario a nuovi aiuti ad Atene prima delle europee. Secondo Rehn un dibattito su un ulteriore alleggerimento del debito greco potrebbe essere discusso “durante l’estate o dopo”
Da parte sua, Schaeuble ha pero’ definito l’articolo di Spiegel inappropriato. “Le divisioni federali competenti in materia stanno lavorando a ulteriori interventi di cooperazione per la Grecia”, ha replicato un suo portavoce, ricordando che il programma di aiuti per Atene dura fino alla fine del 2014. “Se vi sara’ ancora bisogno di aiuti sara’ chiaro solo a meta’ 2014” – ha concluso diplomaticamente.
La realtà non detta da tutti costoro, tuttavia è un’altra: se alle europee dovesse trionfare in Grecia come altreve in Europa il fronte dei partiti contrari alla UE e all’euro, vi sarebbe la “vendetta tedesca” che passerebbe attraverso il congelamento di ogni genere di finanziamento in euro agli Stati dell’eurozona.

Fonte: Il Nord

*

code