"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

La Libia, il nuovo fronte del terrorismo

Un nuovo allarme sul terrorismo è stato lanciato dall’intelligence europea.
Secondo quanto riportato da “Eu News”(1),difatti il coordinatore europeo antiterrorismo, Gilles De Kerchove, in un’audizione davanti alla commissione Libertà civili del Parlamento europeo ha segnalato che la Libia potrebbe diventare la nuova base strategica dell’Isis ed in tal modo venire utilizzata per la pianificazione di nuovi attacchi in Europa.

De Kerchove ha spiegato che “Nonostante il recente successo a Sirte, Daesh è ancora presente in Libia e la preoccupazione è vedere sempre di più il Paese diventare un trampolino per Daesh e il luogo in cui possono essere pianificati gli attacchi verso l’Europa”, ha spiegato De Kerchove agli eurodeputati, ammettendo che “la minaccia resta molto elevata in molti Stati membri”.

Il coordinatore antiterrorismo Ue ha anche sottolineato che la situazione si farà ancora più complicata “quando il califfato collasserà” in Siria e Iraq e vi sarà il ritorno in Europa dei tanti foreign fighters andati a combattere(2) per il Califfato.

NOTE:
(1)http://www.eunews.it/2016/09/26/coordinatore-antiterrorismo-ue-libia-puo-diventare-nuova-base-per-attacchi-isis-alleuropa/68023
(2)https://informazioneconsapevole.blogspot.it/2015/04/isiscirca-6000-foreign-fighters.html

*

code

  1. ERNESTO PESCE 11 mesi fa

    foreign fighters mandati a combattere per il Califfato dagli USA e UE

    Rispondi Mi piace Non mi piace